IL RUGBY ITALIANO IN LUTTO: E' MORTO ROBERTO CAMPAGNA

si è spento a Colleferro Roberto Campagna, Presidente

Allegati

18/mar/2004 15.23.57 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma, 18 marzo 2004

 

IL RUGBY ITALIANO IN LUTTO

E’ MORTO ROBERTO CAMPAGNA, PRESIDENTE C.R. LAZIALE

Colleferro Il rugby italiano è in lutto: questa notte, infatti, si è spento a Colleferro Roberto Campagna, Presidente del Comitato Regionale Laziale della Federazione Italiana Rugby.

Nato l’8 agosto del 1960, non aveva ancora compiuto 44 anni: lascia la moglie Patrizia e le figlie Eleonora e Cristina.

A loro il cordoglio di tutta la Federazione Italiana Rugby, di tutto il rugby italiano e della Nazionale Maggiore, raggiunta dalla drammatica notizia a poche ore dalla partenza per Dublino.

Il Presidente della FIR Giancarlo Dondi ha dato disposizione affinchè tutte le partite in programma questa settimana, compresa quella di oggi a Pomezia tra Italia U25 e Francia universitaria, osservino un minuto di raccoglimento per ricordare il giovane dirigente prematuramente scomparso.

 

L’ITALIA DA OGGI A DUBLINO

SABATO IRLANDA – ITALIA, QUARTA GIORNATA 6 NAZIONI

Dublino – La Nazionale Italiana Rugby, lasciata Roma nel primo pomeriggio, è da questa sera a Dublino, presso il Porthmarnock Golf Link Hotel, per la fase finale del raduno di preparazione a Irlanda – Italia, quarta giornata del 6 Nazioni 2004 (Dublino, Lansdowne Road, sabato 20 marzo ore 13.30 locali, 14.30 italiane – diretta tv La7)

Non ci sono novità dell’ultima ora e prosegue il recupero totale di Andrea Masi e Gonzalo Canale, i quali anche stamattina, prima di imbarcarsi per l’Irlanda, hanno lavorato in mattinata agli ordini dello staff medico Azzurro diretto dal Dott. Vincenzo Ieracitano, che ha confermato la disponibilità dei due trequarti. Anche lo stato di salute psicologica della comitiva Azzurra è eccellente: la Nazionale è pronta a recepire il disegno agonistico proposto dal CT John Kirwan e ribadito ieri nel corso della conferenza di ieri: “Affrontiamo la squadra più in forma del momento – ha detto il CT Azzurro – e dovremo osare di più, rischiando in attacco quanto è necessario. Non abbiamo nulla da perdere”. 

 

DE ROSSI E LA LINEA DI COMUNICAZIONE

Dublino -L’esecutore materiale del piano del CT, sul campo, sarà il capitano Andrea De Rossi.

Come?

“Faremo cose non certo improvvisando. Sono cose sulle quali ci siamo allenati – ha detto il flanker livornese del Ghial Calvisano -  e anche diverse da quell che si fanno di solito, all’insegna dell’entusiasmo e dell’imprevedibilità. So che loro ci hanno studiato, ma noi ci siamo preparati alcune risposte. A differenza del Galles, dove non rischieremo troppo perché miriamo assolutamente alla vittoria, contro l’Irlanda non abbiamo nulla da perdere: loro vogliono assolutamente vincere e noi vogliamo esprimerci come sappiamo, come vogliamo e con grande passione. Il risultato, contro l’Irlanda, non è così importante come quello contro il Galles, che rappresenta l’avversario da battere per prenderci la rivincita dei Mondiali e raggiungere il nostro obiettivo di 2 vittorie in questo 6 Nazioni, primo successo esterno di sempre nel Torneo”.

In che modo verrà portato avanti questo discorso sul campo?

“Esiste un piano di gioco previsto: all’inizio si fa questo, dopo 20 minuti quest’altro e questi messaggi partono da me ma non solo. Nel senso che abbiamo una linea di comunicazione che va dal tallonatore Ongaro al mediano di mischia Griffen a me, a De Marigny, a Stoica. E’ chiaro che io non posso comunicare con l’estremo e, quindi, ci saranno momenti in cui questa linea di comunicazione scatterà per portare a compimento che abbiamo fatto, e bene, in allenamento”. 

 

NOTA PER LE REDAZIONI

Si comunica ai colleghi giornalisti che venerdì alle ore 16.30 locali, presso il Porthmarnock Golf Link di Dublino, il CT della Nazionale Italiana John Kirwan, il Team Manager Marco Bollesan e il Capitano Andrea De Rossi incontreranno la stampa italiana e straniera in vista della partita con l’Irlanda di sabato 20 marzo (Lansdowne Road, ore 13.30).

 

IRLANDA U21 – ITALIA U21 DOMANI A LIMERICK

CAVINATO ANNUNCIA LA FORMAZIONE

Limerick Il CT della Nazionale Italiana Under 21, Andrea Cavinato, ha annunciato oggi la formazione che domani sera (19.30 locali, le 20.30 in Italia), a Limerick, affronterà i pari età dell’Irlanda nella quarta giornata del 6 Nazioni di categoria.

Una partita, quella di domani sera, che si preannuncia tuttaltro che semplice per gli Azzurrini, contro un XV estremamente fisico come quello irlandese.

Cavinato, comunque, è fiducioso: dopo un esordio difficile contro l’Inghilterra, infatti, l’Under 21 ha ben figurato contro la quotatissima Francia e ha sfiorato la vittoria contro la Scozia: “Sarà un impegno difficile. Ho visto l’Irlanda affrontare proprio la Francia ed è una squadra molto fisica e, al tempo stesso, molto veloce: negli ultimi anni molto è stato fatto in irlanda a livello giovanile e questo ha permesso di compiere, nelle ultime 3 stagioni, dei grossi passi avanti. Il loro punto debole è la prima linea, che può essere aggredita sia in mischia che nelle rimesse laterali. Punteremo su questa loro carenza per impostare la nostra partita. Per il resto – prosegue il CT – vogliamo dimostrare i progressi fatti dalla nostra Under 21 in questo 6 Nazioni: siamo una squadra composta da 15 elementi su 22 di età inferiore ai 20 anni e costruita sia in vista dei prossimi Mondiali (a giugno in Scozia) sia per costruire giocatori di qualità, da consegnare, tra un paio di anni, al rugby italiano di massimo livello”.

Nella formazione annunciata da Cavinato un solo dubbio: nel ruolo di ala sinistra Santillo potrebbe essere sostituito da Spadaro, che presenta una struttura fisica meglio attrezzata per affrontare le potenti ali irlandesi.

Estremo giocherà Galante perché Assandri, titolare contro la Scozia, ancora risente di un disturbo muscolare e partirà dalla panchina.

 

Questa la formazione:

15 Galante; 14 Nitoglia, 13 Chillon, 12 Pavin, 11 Santillo (Spadaro); 10 Marcato (cap), 9 Toniolatti; 8 Zanni, 7 Ghiraldini, 6 Leonardi; 5 Bernabò, 4 Reato; 3 Staibano, 2 Grasso, 1 Milani.

 

A disposizione: 16 Vigne-Donati, 17 Coletti, 18 Nicol, 19 Barbieri, 20 Pitton, 21 Spadaro (Santillo), 22 Assandri

 

NOTA PER LE REDAZIONI

Si informano i colleghi giornalisti interessati  che, domani sera, sarà possibile richiedere il risultato e il tabellino di Irlanda U21 – Italia U21, a partire dalle ore 22.20, contattando Andrea Cimbrico al 335.81.27.213.

Le informazioni sulla partita in oggetto saranno successivamente disponibili sul sito federale www.federugby.it e verranno inserite sul comunicato stampa del 20 marzo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl