CAPITOLINA-BENETTON, LE PAROLE DI RUBIO

Una sosta che è servita per ragionare, riflettere e soprattutto lavorare tanto, sia dal punto di vista fisico che mentale, per cercare di farsi trovare pronti alla ripresa del Super 10.

24/ott/2008 17.01.51 AlmavivA Capitolina Rugby Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Domani ricomincia il Super 10. Alle ore 16 allo stadio Flaminio arriva la capolista Benetton.

E’ stata una sosta di lavoro per la Capitolina di Pancho Rubio. Una sosta che è servita per ragionare, riflettere e soprattutto lavorare tanto, sia dal punto di vista fisico che mentale, per cercare di farsi trovare pronti alla ripresa del Super 10. «In questi giorni abbiamo lavorato bene – ha spiegato Pancho Rubio -. Ci siamo concentrati molto sull’aspetto fisico, facendo un richiamo di preparazione e cominciando a fare rugby sul campo solo lunedì scorso. I ragazzi hanno risposto bene anche a livello mentale, perché sono sempre su di morale e credono in quel che fanno. In questi giorni abbiamo avuto anche il supporto di un preparatore che allena in Francia: è un nutrizionista che ci ha fatto capire tante cose, spiegandoci come comportarci in certe situazioni. Capita infatti che alcuni ragazzi dopo 3 mesi abbiano bisogno di riposarsi, senza spingere sempre. Perché il torneo è lungo e forzare sarebbe deleterio».

La forza della Capitolina è il gruppo. Lo ha detto più volte coach Rubio. Non è facile mantenere alta la tensione e la concentrazione dopo le 4 sconfitte in fila, ma i ragazzi lo stanno facendo ed hanno preparato al meglio la gara di domani: «E’ un gruppo molto unito, che ci crede. Nessuno ha alzato le braccia e non lotta più. Tutti lavoriamo convinti di ciò che stiamo facendo in attesa di raccogliere i risultati. Non molliamo di certo».

La Benetton, certo, in questo momento è l’avversaria peggiore che poteva capitare alla Capitolina. «Non è vero. Noi stiamo facendo questo torneo perché dobbiamo confrontarci coi migliori. E loro sono i più forti. Però per noi sarà una sfida. Abbiamo già affrontato Overmach, Viadana e Calvisano e con tutte ce la siamo giocata. Questa per noi è una sfida in più».

 

 FORMAZIONE :

Manawatu; Rotella, Rebecchini, Caffaratti, Myring; Bocchino, Toniolatti; Abadje, Leonardi, Vermaak; Llanos, Vaggi; Bustos, Cerqua, Guatieri (Cap.).

 

Indisponibili: Ventricelli, Pegoretti.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl