confermato kirwan

allenamento sul campo di Recco lo staff tecnico dell'Italia Femminile, che si è

29/apr/2004 20.23.06 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Ufficio Stampa FIR
+39 06 3685 7832
+39 06 3685 7102 (fax)
www.federugby.it

IL CF CONFERMA KIRWAN FINO AI MONDIALI 2007

ALL BLACKS ALL’OLIMPICO O A MARASSI

USA A  CATANIA O BIELLA : CANADA ALL’AQUILA

 

Roma- Il C.F. della Federugby, riunito stamani a Roma, dopo aver approvato in mattinata il bilancio consuntivo 2003 ed altre istanze amministrative , nel pomeriggio ha preso in esame la parte tecnica dell’Ordine del Giorno giungendo alle seguenti deliberazioni:

Rinnovo del contratto al Tecnico della Nazionale Maggiore John Kirwan fino alla prossima Coppa del  Mondo 2007. Kirwan proporrà al più presto il suo staff.

I tre test-match internazionali  di autunno si disputeranno:

Italia- Nuova Zelanda il 13 novembre a Roma (Stadio Olimpico ) o a Genova ) (Marassi)

Italia- Canada ,  L’Aquila  7 o 20 novembre;  

Italia- Stati Uniti  a Catania o Biella 7 o 20 novembre.

 

 

CAMPIONATI EUROPEI FEMMINILI:

LE AZZURRE DA OGGI IN FRANCIA

Recco (Genova) - La Nazionale Italiana Femminile ha lasciato la Liguria questo pomeriggio, dopo un ultimo allenamento al “Carlo Androne” di Recco, ed è partita per Tolosa dove il 2 maggio le Azzurre di Andrea Cococcetta esordiranno nell’edizione 2004 del Campionato Europeo FIRA affrontando le “England Ladies”, la Nazionale inglese, candidata alla vittoria finale.

Nei due giorni di allenamento sul campo di Recco lo staff tecnico dell’Italia Femminile, che si è avvalso nell’occasione della collaborazione di Carlo Orlandi e Pascal Valentini, ha lavorato in particolare sulla mischia, sull’organizzazione degli spazi e sulla seconda linea d’attacco, una delle armi principali per cercare di migliorare, nella rassegna continentale, la settima posizione conquistata l’anno passato. Una brutta tegola, dopo l’allenamento di ieri, si è  abbattuta sul tecnico Cococcetta: la flanker della Benetton Treviso Elena Sartorato è stata costretta ad abbandonare la squadra a causa di una brutta botta al fianco subita domenica scorsa, nella finale scudetto vinta dal Riviera del Brenta.

L’infortunio della terza-ala si affianca a quello del capitano Stefan che, in via di recupero, dovrebbe raggiungere le compagne in Francia in serata.

Nonostante i due pesanti infortuni Cococcetta si è detto soddisfatto del lavoro svolto durante il raduno pre-Europeo e convinto dei mezzi della propria squadra: “Il bilancio di questo raduno è estremamente positivo - ha detto il tecnico aquilano - sia per l’ottimo lavoro svolto con Carlo Orlandi e Pascal Valentini, sia per consentire a quelle atlete alla prima esperienza con la Nazionale di integrarsi nel gruppo”.

L’allenatore delle Azzurre ha poi spiegato i punti di forza della propria squadra e le aspettative per l’Europeo: “Abbiamo un’ottima linea dei trequarti, tecnica e veloce, in grado di impensierire qualunque difesa, mentre il pacchetto di mischia ha ancora ampi margini di miglioramento: proprio in questo senso è stato determinante il lavoro svolto con Carlo Orlandi, assistant coach per gli avanti della Nazionale Maggiore maschile, che ha fatto lavorare a lungo le ragazze con l’innovativa macchina da mischia di Manuel Ferrari, tecnico del Recco. Un grazie anche - ha sorriso Cococceta - alle ragazze del Genova Rugby, che oggi ci hanno fatto visita e, dimostrando un grande entusiasmo, si sono allenate con noi, facendo opposizione e consegnandoci al termine della mattinata una targa celebrativa di questo insolito allenamento congiunto: anche questa è un’importante testimonianza della rapida e costante crescita del rugby femminile nel nostro Paese”.

“Per quanto riguarda l’Europeo che sta per iniziare - ha proseguito Cococcetta - da questa Italia mi aspetto delle prestazioni di valore e, soprattutto, tanto carattere. Domenica, nei quarti di finale, contro l’Inghilterra candidata alla vittoria finale, dovremo dare il massimo: il nostro obiettivo minimo è quello di conquistare la permanenza nel Gruppo A, ma credo che arrivare a disputare la finale per il 3°-4° posto sia nei nostri mezzi”.

Oggi, intanto, è in programma il lungo viaggio di trasferimento dalla Liguria a Tolosa, con sosta in serata a Marsiglia: “Proprio per evitare di affaticare eccessivamente le ragazze - ha concluso Cococcetta - trascorreremo la notte a Marsiglia.

Inoltre, per smaltire le tossine accumulate nei due giorni di allenamento e durante il viaggio verso la Francia, abbiamo elaborato con Pascal Valentini un programma di recupero per presentarci all’esordio contro l’Inghilterra in perfette condizioni atletiche”.

 

MONDIALI DI RUGBY A SETTE A HONG KONG 2005

ITALIA: LA QUALIFICAZIONE IN DUE MESI

Roma - Con il raduno degli Azzurri del Seven fissato a Roma per domenica prossima, 2 maggio, entra nel vivo la stagione agonistica del Rugby a Sette.

Il primo obiettivo per gli Azzurri è quello di qualificarsi ai Mondiali del 2005 di Hong Kong. L’Europa ha, infatti,  diritto a qualificare 7 squadre attraverso 6 tornei ed una finale in programma in Spagna il 16 e 17 luglio.

Le 6 tappe di avvicinamento alla finale si svolgeranno in Polonia, Croazia, Francia, Georgia, Russia ed Ucraina. Trenta le Nazioni partecipanti. Ciascuna dovrà gareggiare in due Tornei da 10 squadre ciascuno. L’Italia scenderà in campo nel secondo e terzo di questi tornei, vale a dire il 15-16 maggio in Croazia ed il 21-22 maggio in Francia. In Croazia gli Azzurri affronteranno Irlanda, Croazia, Polonia, Rep. Ceca, Bosnia, Ungheria, Belgio, Danimarca ed Austria. In Francia, oltre ai padroni di casa, Spagna, Croazia, Romania, Svizzera, Danimarca, Bulgaria, Belgio e Andorra.

Le migliori 16 dei 6 tornei accederanno alla finale spagnola che qualificherà 7 Paesi alla quarta edizione dei Mondiali di Rugby a Sette che si disputerà ad Hong Kong nell’ultimo week-end di marzo 2005 e a cui  partecipano 24 Nazioni.

Sono gia qualificate:

- le otto semifinaliste degli ultimi Mondiali del 2001 di Mar del Plata in Argentina e cioè, in ordine di classifica, Nuova Zelanda (Campioni del Mondo), Inghilterra, Figi, Samoa, Australia, Argentina, Sudafrica e Canada;

- Tonga, vincitrice de raggruppamento dell’Oceania;

- Uruguay, vincitrice del concentramento delle Americhe;

- Hong Kong, padroni di casa.

Le altre 13 squadre usciranno: 7 dai tornei di qualificazione europei; 3 da quelli asiatici, 2 dai tornei africani.

I giocatori selezionati per il raduno di domenica dal tecnico federale del Seven, Marco Gabrielli, provengono quasi tutti da formazioni di serie A, in quanto gli elementi del Super 10 sono impegnati nella fase cruciale del massimo Campionato.

La rosa si allargherà all’intero potenziale italiano con la conclusione dei campionati in modo da consentire la migliore partecipazione anche ai due importantissimi Tornei dell’ IRB World Series in programma a Bordeaux il 28 e 29 maggio e a Londra il 5 e 6 giugno.

Anche in Italia sono in programma due appuntamenti internazionali di grande rilievo: il primo il 12 giugno a Roma (disputandosi allo Stadio dei Marmi) e l’altro il 19 e 20 giugno a Milano (disputandosi allo Stadio dell’Arena).

Due mesi, dunque, di grande attività che il tecnico Gabrielli ed il Team Manager - e consigliere federale- Orazio Arancio affronteranno con la collaborazione dei due assistant coach Gianluca Guidi e Fabio Roselli.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl