ITALIA SEVEN: ARRIVA ANCHE MIRCO BERGAMASCO

Allegati

19/mag/2004 20.18.11 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Roma, 19 maggio 2004

 

ITALIA SEVEN: ARRIVA ANCHE MIRCO BERGAMASCO

“MI TERRO’ IN FORMA PER I MONDIALI UNDER 21”

Roma – Mirco Bergamasco, grande talento del rugby italiano, 21 anni e già 19 caps e 3 mete con la maglia della Nazionale Maggiore (esordio a Parigi il 2 febbraio 2002 nell’incontro di 6 Nazioni Francia - Italia) è stato inserito dal tecnico della Nazionale Italiana Seven Marco Gabrielli nella squadra Azzurra che venerdì e sabato sarà di scena a Lunel (Francia) nel Torneo FIRA valido per la qualificazione ai Mondiali di Hong Kong 2005.

Bergamasco, che insieme al fratello Mauro milita nella massima divisione francese con i colori dello Stade Francais, è stato di recente selezionato anche dal Commissario Tecnico della Nazionale Under 21, Andrea Cavinato, per la Coppa del Mondo U21 che vedrà impegnati in Scozia gli Azzurrini nel mese di giugno.

Il giovane trequarti padovano raggiungerà domani la comitiva Azzurra a Marsiglia e affronterà insieme ai suoi nuovi compagni il trasferimento in pullman sino a Lunel.

“Sono molto felice di questa convocazione– ha detto il ventunenne talento Azzurro – che mi permetterà di cimentarmi in una specialità come il Seven che ho seguito molto ma, sino ad ora, praticato solo una volta con il Petrarca. Credo comunque – ha proseguito il minore dei fratelli Bergamasco – che il “seven”, in cui si corre molto ed è necessaria una grande rapidità, si adatti particolarmente alle mie caratteristiche atletiche. Inoltre – ha concluso Mirco – partecipare al Torneo di Lunel mi permetterà di giocare e mantenermi in forma in vista dei Mondiali Under 21 di giugno”.

 

CHI E’ MIRCO BERGAMASCO – BREVE PROFILO

Fratello minore di Mauro, è stato come lui avviato al rugby dal padre Arturo, ex Azzurro che vanta 4 caps tra il 1973 e il 1978. Analogamente a Mauro, dopo aver preso confidenza con la palla ovale nel Selvazzano è passato al Petrarca, con cui ha vinto nel 2001 il titolo di Campione d’Italia U21. Nello stesso anno ha esordito in prima squadra, andando in meta col Viadana già dalla prima partita. Ben presto notato dalla Nazionale Maggiore, ha indossato per la prima volta la maglia azzurra il 26 gennaio 2002 ad Arezzo, contro le All Star Internazionali e, una settimana dopo, ha conquistato il suo primo cap esordendo nel 6 Nazioni contro la Francia. Nel corso del 6 Nazioni 2003 è andato in meta in tre occasioni, contro Inghilterra, Francia e Scozia. Ha dovuto abbandonare i Mondiali di “Australia 2003” dopo soli due incontri a seguito della frattura dello zigomo subita nella gara vinta 36-12 contro Tonga. Nel 6 Nazioni 2004 è stato utilizzato in tutti e cinque gli incontri dell’Italia e, a 21 anni appena compiuti, può già vantare ben 19 presenze con la maglia della Nazionale Maggiore.

 

VENERDI’ LA FINALE DEL PARKER PEN SHIELD

(Sky Sport 1 ore 21)

IN CAMPO IL VIADANA E IL MONTPELLIER DI ALESSANDRO STOICA

PRIMA VOLTA DI UN’ITALIANA IN FINALE, ARBITRA L’INGLESE PEARSON

Parma – Tutto è pronto a Parma per ospitare, venerdì 21 maggio alle 21.00 allo Stadio Lanfranchi (diretta su Sky Sport 2), la finale del Parker Pen Shield tra l’Arix Viadana e il Montpellier.

Per una squadra italiana si tratta della prima volta in una finale europea e i gialloneri di Franco Bernini si presenteranno in campo dopo aver eliminato, nell’ordine, gli spagnoli del Madrid, gli inglesi del Rotherham Titans e, dopo un doppio derby italiano, i cugini dell’Overmach Parma.

Curioso, invece, il cammino che ha portato alla finale di Parma la formazione francese, capitanata dal centro Azzurro Alessandro Stoica, che sulla strada che porta al Parker Pen Shield ha eliminato ben tre squadre italiane: ad arrendersi al club transalpino sono state, nell’ordine, Rugby Roma, Safilo Petrarca Padova e ADMO Leonessa Brescia.

La direzione di gara sarà affidata all’inglese Dave Pearson, coadiuvato dai connazionali Maybank e Fox nelle vesti di giudici di linea.

Domani, alle ore 15.00, presso la sede del Comune di Parma, è in programma la conferenza stampa di presentazione dell’incontro: il Viadana sarà rappresentato dal proprio tecnico Franco Bernini e dal capitano Mario Savi mentre Alessandro Stoica, accompagnato dal suo Presidente, sarà il portacolori della formazione francese.

La formazione del Montpellier farà il proprio arrivo a Parma nella giornata di venerdì.

 

RECLAMO ROMA – OVERMACH PARMA

L’ESAME DEL GS SLITTA A DOMANI

Roma - Il Giudice Sportivo riunitosi oggi a Roma, preso in esame il reclamo avanzato dalla Rugby Roma, in merito alla partita dell’ultimo turno di Super 10 giocatosi sabato 15 maggio a Roma fra la società capitolina e l’Overmach Parma, ha rinviato a domani, giovedì 20 maggio, l’esame del caso in attesa che pervenga all’ufficio ulteriore documentazione inviata dall’arbitro del match Elio Peri.

 

CATANIA-PIACENZA: ARBITRA MANCINI

LE IPOTESI IN CASO DI PARITA

Roma –Sarà  Stefano Mancini di Frascati l’arbitro della partita di ritorno fra Amatori Catania e Piacenza 1941 (otre 15.309  che assegnerà il titolo di Campione d’Italia di Serie A  e la promozione al  prossimo Campionato di Super 10..  La partita di andata a Piacenza ha visto il successo dei padroni di casa per 35-33  con punteggio-classifica 5-2 in favore degli emiliani vincenti con bonus di un punto per la segnatura di 4 mete, mentre Catania ha conquistato due punti in virtù sia del bonus di 4 mete che per aver perso con meno di 8 punti.

Dovesse il match di Catania concludersi con un punteggio-classifica  tale che, cumulato a quello della partita di andata a Piacenza, portasse le due squadre in parità – in caso di successo dell’Am, comma b che legge:

b)       Qualora le due società abbiano conseguito parità di punteggio in classifica, sarà dichiarata vincitrice la società che, al termine dei due incontri:

1)  abbia ottenuto una maggiore differenza attiva o minore differenza passiva tra la somma dei punti segnati e la somma dei punti subiti;

2)  abbia segnato il maggior numero di mete;

3)  abbia segnato il maggior numero di mete trasformate;

4)  abbia ottenuto il maggior punteggio dopo l’effettuazione di serie di calci piazzati così come previsto nello schema allegato al presente Regolamento;

 

In sintesi, il Regolamento prevede una serie di tre calci piazzati da diverse posizioni,tirati per le due squadre ogni volta da uno stesso giocatore, che ,poi, cambia, serie dopo serie. Alla fine di ogni serie di tre calci si tirano le somme.Vince la squadra che in una serie di tre ne realizza di più.

 

IL PRECEDENTE COLORNO-RHO

Colorno - Il Presidente del Colorno, Mario Padovani, neo promossa in Serie A, ricorda un precedente risalente a due anni fa in occasione dello spareggio con il Rho per la promozione dalla Serie C alla serie B. .All’andata,Rho per 4-0. Risultato cumulativo 5-5. Tutti gli altri criteri (differenza punti, mete fatte, mete trasformate) dettero la situazione di parità e – dopo un mezzo giallo per la non contabilizzazione di una trasformazione del Rho – si passò alla Serie di calci piazzati che si aggiudico alla prima serie  il quindi lombardo per 3-2, avendo Colorno fallito il terzo piazzato. Rho promosso, nonostante che Colorno avesse vinto tutte le partite nella regular season. Poi, però, anche Colorno venne ripescata e promossa in Serie B in virtù della fusione fra Leonessa e Rovato.

 

LE DESIGNAZIONI ARBITRALI DEL WEEK-END

Roma – Il CNAR, Commissione Nazionale Arbitri della FIR, ha reso note le designazioni arbitrali per la gara di ritorno della finale promozione di Serie A, per le semifinali dell’U21 e i barrage del campionato U19.

 

SERIE A

Finale Promozione – Gara di ritorno – 23.05.04 – ore 15.30

AMATORI CATANIA – PIACENZA 1947                            arb. Mancini (Frascati)

andata 33-35 (2-5)

UNDER 21

Semifinali – gare di andata - 23.05.04 – ORE 15.30

OVERMACH RUGBY PARMA– ARD ROVIGO                 arb. Marrama (Padova)

SAFILO PETRARCA PADOVA – ARIX VIADANA            arb. Farese (Treviso)

UNDER 19

Barrage – Gara Unica – 23.05.04 – ore 15.30

CONAD L’AQUILA – CUS FIRENZE                                   arb. Radetich (San Cipriano)

si gioca a Viterbo, campo Sandro Quatrini

U.R. CAPITOLINA – RUGBY ARZANO                              arb. Passacantando (L’Aquila)

si gioca a Segni, campo M. Paparozzi

BENETTON TREVISO – PIACENZA 1947                           arb. Falzone (Padova)

si gioca a Bologna, campo Barca

CAVALIERI PRATO  - SAN DONA’                                    arb. Brescacin (Silea)

si gioca a Imola, campo Pedagna 1

 

SEVEN FEMMINILE DI LIMOGES: LE AZZURRE U.20 A JESOLO

PANICHELLI INDISPONIBILE, ARRIVA CARLET 

Jesolo Un altro forfait tra le fila delle Azzurre della Nazionale Femminile Seven U.20 convocate per il torneo francese di Rugby a Sette di Limoges. La seconda linea Gimena Panichelli è stata costretta, infatti,  a rinunciare a causa di un leggero infortunio al collo riportato in un incidente stradale. Al suo posto è stata chiamata Federica Carlet del Benetton Treviso che ha raggiunto questo pomeriggio il raduno di Jesolo, dove le ragazze di Trame e Rossetti hanno sostenuto il primo allenamento in vista del torneo che prende il via venerdì prossimo, 21 maggio.

Domani la comitiva partirà alla volta della Francia con volo Venezia – Parigi e proseguimento in pullman per Limoges. Alla competizione parteciperanno insieme all’ Italia: Inghilterra, Spagna, Francia, Bosnia rzegovina, Bulgaria, Norvegia, Portogallo, Svezia, Svizzera, Belgio, Croazia, Lituania, Polonia, Rep. Ceca, Limousin.

Queste le atlete presenti a Jesolo:

BADO G. (Benetton Treviso), BARATTIN (Benetton Treviso), Federica carnet (Benetton Treviso), CORRADI C. (Le Lupe Piacenza), FILIPPI (Benetton Treviso), PAVAN (Benetton Treviso), PERON (Riviera del Brenta), SCHIAVON Ve. (Riviera del Brenta), Mario Loreta VITTINO (Biella), ZANGIROLAMI (Benetton Treviso).

 

ANCHE IL FRIULI CONQUISTA LA SERIE A

UDINE, ALL’INSEGNA DI UN ANTICA TRADIZIONE

Udine - Proprio come per la Partenope Napoli la conquista della serie A rappresenta per il rugby di Udine un graditissimo ritorno e proprio mentre la Partenope vinceva i suoi due scudetti negli Anni ‘64 e ‘65, l’Udine viveva la sua esperienza nella Serie A. Poi un lungo periodo di transizione e finalmente la tanto agognata promozione che allarga la fascia del rugby di alto livello al Friuli.

Con la schiacciante vittoria di domenica scorsa sull’ultima classificata Monselice (62 - 17), infatti, il Modul Block Rugby Udine ha archiviato la pratica promozione  assicurandosi il primo posto della classifica del girone 3 della Serie B, distanziando di due punti il Conegliano.

Dopo 40 anni, dunque,  la società friulana  torna in Serie A passando per tre promozioni in 4 anni: solo due anni fa’, infatti,  i bianco-neri conquistarono il lasciapassare per la serie B.

-          Una grandissima soddisfazione per la squadra allenata dal duo Dalla Liguori  e per tutto l’ambiente…

“L’Associazione Rugby Udine è nata nel ’46 ma in realtà il rugby qui si gioca dal ’28” -  racconta fiero il General Manager Claudio Ballico – “èstoria che il rugby nacque prima a Udine che a Treviso, dove fu fondata la prima squadra nel 1932 ed a Rovigo, dove gli inizi risalgono al 1935. Dal ’91 poi è sorta la Leonorso Udine società “satellite” che si occupa esclusivamente delle categorie giovanili dall’Under 7 all’Under 19, che è il nostro fiore all’occhiello con i suoi 150 tesserati. Il nostro punto di forza è proprio il nostro “vivaio” di atleti: abbiamo due giocatori convocati stabilmente con la Nazionale Under 21, altri che hanno preso parte ai recenti Mondiali juniores in Sudafrica. Due anni fa’ la nostra Under 21 ha vinto il gruppo 2 del Campionato di categoria arrivando così in semifinale play-off; così anche l’Under 19 ci ha regalato una grande soddisfazione giungendo la scorsa stagione in semifinale play-off contro la Capitolina, squadra che poi ha conquistato il Titolo.”

-          quali cambiamenti porterà questa promozione?

“Nessuno di fatto, continueremo ad investire sul settore giovanile poiché il nostro primo obiettivo è quello di poter attingere direttamente nel nostro organico.”

 

SCHEDA SOCIETA’

Denominazione: Associazione Rugby Udine 1946

Sede Legale: Via del Maglio, 8 – 33100 Udine

Campo da gioco: RUGBY Stadium “Otello Gerli”, Via del Maglio, 8 – tel. 0432.481132

Anno di fondazione: 1946

Colori sociali: Bianco – Nero

Sponsor: Modul Block

Presidente: Luca Diana – Vice presindeti: Marco Pellegrini e Renato Stefanon

General Manager: Claudio Ballico

Direttore Sportivo: Bruno Iurkic

Allenatori Prima squadra: Gustavo Dalla – Luigi Liguori

www.rugbyudine.itsegreteria@rugbyudine.it

 

DOMANI A GENOVA IL CONVEGNO SIMEU

IL DOTTOR IERACITANO INTERVERRA’ SUI TRAUMI CERVICALI

Genova – E’ in programma domani, presso i Magazzini del Cotone del Porto Antico di Genova, il Congresso Nazionale della SIMEU (Società Italiana Medicina d’Emergenza e Urgenza).

Nel corso del prestigioso congresso, a partire dalle ore 14.00, avrà luogo una tavola rotonda sul tema “L’Emergenza sui Campi da Gioco”, in cui verranno esaminati i criteri d’intervento sui campi di gara delle più disparate discipline.

Tra i relatori dell’incontro, moderato dal giornalista e presentatore tv Marco Mazzocchi, anche il Dottor Vincenzo Ieracitano, responsabile del settore sanitario della Nazionale Maggiore di rugby, il Dottor Costa, famoso per la “Clinica Mobile” del circus del Motomondiale e molti altri specialisti delle varie federazioni sportive.

Il Dottor Ieracitano interverrà sull’argomento “I traumi cervicali e la formazione del personale di campo”.

 

SABATO A ROMA “RUGBY COL CUORE”

DI SCENA MINIRUGBY E SELEZIONE ITALIANA GIORNALISTI

Roma – E’ in programma sabato pomeriggio, al “Tre Fontane” di Roma, la manifestazione benefica “Rugby col Cuore”, organizzata dall’Amatori Rugby Roma a favore dell’Associazione Antea ONLUS, impegnata nel garantire assistenza gratuita, a casa od in hospice, ai malati in fase terminale.

Il programma della giornata prevede alle 15.30 un torneo di minirugby con impegnate quattro formazioni giovanili capitoline (U.S. Primavera Rugby, Rugby Roma, S.S. Lazio e Unione Rugby Capitolina) e, a partire dalle 18.15, un incontro tra la prima squadra dell’Amatori Rugby Roma e una Selezione dei Giornalisti Italiani.

Al termine dell’incontro, nella più tipica tradizione rugbistica, è in programma un terzo tempo. La raccolta di beneficenza, volta a garantire all’Associazione ANTEA un potenziamento delle attività in vista della costruzione dei nuovi ambulatori di day hospice e day surgery del nuovo Centro ANTEA di Medicina Palliativa presso il Santa Maria della Pietà di Roma”

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl