CAPITOLINA-PETRARCA PADOVA 20-10

Ed ora la lotta per la salvezza cambia improvvisamente volto perché la squadra di Pancho Rubio si porta a sole 2 lunghezze dal penultimo posto.

06/gen/2009 17.43.47 AlmavivA Capitolina Rugby Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Stadio Flaminio (Roma)

Almaviva Capitolina – Carrera Petrarca Padova 20-10 (p.t. 20-5)

Arbitro: Pennè (Milano)

Guardalinee: Mancini (Frascati), Cerci (Colleferro)

Quarto Uomo: Romani (Roma)

Marcatori: PT: 2’ M Sepe,  16’ M Vermaak, 25’ M Abadie, 30’ M Mercier, 33’ cp Manawatu.

ST: 6’ M Spregg.

Almaviva Capitolina: Manawatu; Rebecchini, Caffaratti, Myring, Sepe; Bocchino (6’ Chiesa), Toniolatti; Ventricelli (43 st Leonardi), Abadie, Vermaak; Llanos, Pegoretti (19’ st Vaggi); Bustos (44’ st Cerqua), Martino (10’ sp Haidar), Guatieri (cap). A Disposizione: Pietrosanti, Cerqua, Haidar, Vaggi, Leornardi, Chiesa, Molaioli. All. Rubio.

Carrera Petrarca Padova: Bartholomeusz; Innocenti (28’ st Faggiotto), Rosa (28’ st Bertetti), Leaegailesolo, Spragg; Mercier, Pastormerlo (34’ Leonardi); Bezzati (22’ st Ansell), Galatro, Derbyshire (14’ st Domolailai); Cavalieri, Stoltz; Paoletti (22’ st Matteralia), Giovanchelli, Rizzo (cap). A disposizione: Chistolini, , Faggiotto, Bertetti. All. Roux

Ammoniti: nessuno

Calci: Manawatu (cp 1/4, tr 1/3); Mercier (cp 0/1, tr 0/2); Myring (cp 0/1)

Groupama Assicurazioni Man of the Match: Gregorio Rebecchini (AlmavivA Capitolina)

Punti conquistati in classifica: AlmavivA Capitolina 4, Carrera Petrarca Padova 0.

 

Arriva la seconda vittoria consecutiva per l’AlmavivA Capitolina che batte il Petrarca Padova in modo netto e perentorio, grazie ad un primo tempo di altissimo livello. Bravi i ragazzi dell’URC ad aggredire l’avversario dall’inizio, non dandogli modo di reagire, nemmeno quando è subentrata una fisiologica stanchezza. Ed ora la lotta per la salvezza cambia improvvisamente volto perché la squadra di Pancho Rubio si porta a sole 2 lunghezze dal penultimo posto.

CRONACA - L’aggressività della Capitolina porta subito i suoi frutti, perché al 2’ minuto un’iniziativa di Bocchino, abile ad infilarsi nella difesa padovana, porta ad un’azione di Sepe, sfruttando la vena di Caffaratti e Rebecchini. Il ritmo della gara è alto, la partita è gradevole ed è interpretata dai ragazzi di Rubio con grandissima personalità. Dopo appena 6’ Bocchino è costretto a lasciare il campo per un colpo ricevuto al piede sinistro (verrà valutato nei prossimi giorni). Al 16’ Vermaak è abilissimo a sfruttare un errore difensivo del Petrarca intercettando l’ovale e lanciandosi a meta, questa trasformata da Manawatu per il 12-0. Pochi minuti dopo ancora Tim fallisce un calcio piazzato, ma nell’azione successiva è Abadie a segnare una meta per l’URC grazie ad una bella percussione di squadra ed un grande gesto tecnico dell’argentino. E’ 17-0 al 25’. Padova reagisce trovando con Mercier la prima meta della gara, ma la Capitolina non si scompone trovando dai piedi di Manawatu la punizione del 20-5, risultato di fine primo tempo.

 

Si torna in campo e l’AlmavivA ha la possibilità di allungare con un comodo calcio di Manawatu, ma non ce la fa. Al 6’ minuto Spregg è bravo a sfruttare un “errore” della difesa romana e riavvicina i suoi sul 20-10. La Capitolina spreca tanti calci, troppi forse. Al 16’ è Myring a fallire un calcio dopo gli errori a ripetizione di Manawatu (oggi 2/7 tra calci e trasformazioni). Il risultato resta sul 20-10. Nel finale la Capitolina prova a spingere per il punto di bonus, ci va vicina più volte, una clamorosa con Abadie, ma mentre il pubblico esulta, l’arbitro non concede la meta fischiando un avanti (molto dubbio). Pochi minuti dopo si replica, altra occasione importante per la Capitolina che spinge, ma niente, ancora “avanti”. Finisce 20-10, risultato importantissimo per il campionato della squadra di Pancho Rubio che ormai si è prepotentemente rimessa in corsa. Ed ora inizia il campionato per l’AlmavivA, con un girone di ritorno che si preannuncia interessantissimo. 

 

Questo il commento di coach Pancho Rubio, raggiante a fine partita: «Sono contentissimo, è una bella vittoria che dimostra che noi ci siamo. I ragazzi sono stati bravissimi a dare continuità al successo di Venezia. Devo fargli i complimenti, perché sono stati bravi a non mollare mai nonostante i problemi e le 7 sconfitte in fila. Ci serviva ancora un successo, perché in settimana lavoriamo davvero duramente e per chi fa questo lavoro vincere è la soddisfazione più bella. E’ come un impiegato che alla fine del mese non riceve lo stipendio: si sente frustrato e fatica a lavorare. Ecco, il nostro stipendio è la vittoria ed oggi abbiamo preso un altro stipendio. Siamo felicissimi. Ho visto i ragazzi combattere ed aggredire da subito: i primi 30’ sono stati davvero belli ed intensi, praticamente non abbiamo fatto giocare una squadra come Padova costruita per puntare in alto. L’obiettivo? Continuare a giocare così ed estendere i minuti di alta intensità che abbiamo, senza cali. Nel secondo tempo siamo stati penalizzati dai troppi errori ai calci di punizione, ma può capitare. Magari con qualche punto in più tutto sarebbe stato più facile. Il punto di bonus mancato? Abbiamo avuto tante occasioni e la prima delle due annullate per “avanti” penso sia una meta regolare. Ma non dobbiamo pensarci ora, il mio pensiero è solo ai 4 punti, magari a fine anno lo rimpiangerò ma non è il momento di fare questi conti».


Uomo del match è stato Gregorio Rebecchini, che ha detto: «Avevamo bisogno di vincere a Roma davanti al nostro pubblico, perché noi siamo Roma. Ora siamo rientrati nella lotta, ma in verità non ne eravamo mai usciti, avevamo sempre perso per errori di concentrazione e mai in modo netto. Ma questo successo dimostra che ci siamo e ci saremo anche per il futuro.

Il bonus? Abbiamo sprecato tanto, è vero, ma penso che aver battuto un’avversaria come Padova in questo modo ed aver preso i 4 punti ci possa dare una spinta importante per il girone di ritorno. Andiamo avanti così, col cuore di Roma».

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl