La Lazio batte a fatica il Livorno ma conquista il secondo posto in Classifica

La Lazio batte a fatica il Livorno ma conquista il secondo posto in Classifica Roma 2 Febbraio 2009 www.laziorugby.it Lazio Rugby Vs Rugby Livorno 14-8 Anche se con più fatica del previsto la Lazio vince con il Livorno e agguanta il secondo posto in condominio con L'Aquila.

03/feb/2009 19.23.11 Pol. S.S. Lazio Rugby 1927, Sez. Rugby della Lazio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Roma 2 Febbraio 2009                                                                                                                                                                  www.laziorugby.it





                                                                                                Lazio Rugby Vs Rugby Livorno 14-8





Anche se con più fatica del previsto la Lazio vince con il Livorno e agguanta il secondo posto in condominio con L’Aquila. Che la partita non sarebbe stata una di quelle da ricordare, lo si sapeva già alla vigilia, visti i troppi giocatori fuori per infortunio o altri problemi, così Eugenio era costretto a rimescolare le carte cambiando qualche ruolo rispondendo alle esigenze di Squadra. Comunque con due mete nel primo tempo, di Nardi e Bonovolontà, entrambe trasformate da Sulpis, la Lazio si prendeva 14 punti che difendeva, nel finale, contrastando la reazione rabbiosa del Livorno e chiudendo il match sul 14-8. Quattro punti che, se fossero stati cinque come era lecito aspettarsi, avrebbero portato i bianco-celesti al secondo posto in solitaria. Però, come ha detto dopo la partita Eugenio Eugenio:”abbiamo vinto e va bene così, tutto il resto è chiacchiera”. La Lazio, dunque, si conferma tra le prime tre forze del Campionato, perfettamente in tabella di marcia per i play-off. Dopo la sosta per il 6Nazioni, il 22 febbraio, il match che può valere una stagione, se non dal punto di vista della classifica, sicuramente da quello del morale: si va al Fattori a sfidare l’Aquila, per dimostrare che quella sconfitta, quei trenta punti rimediati dagli abruzzesi non sono stati altro che un incidente di percorso. Nella partita contro il Livorno, continuando nella filosofia della Lazio, Eugenio Eugenio, ha fatto esordire l’ennesimo giovane di belle speranze cresciuto nel vivaio laziale Edoardo Manzo, classe ’87, è entrato dalla panchina per calcare per la prima volta il campo della Serie A.

MANTOVANI LAZIO Vs BOZZI LIVORNO = 14-08 (14-3)

Lazio: Sepe, Bonavolontà (45 Manzo), Sulpis, Evans (56 Bruni), Marrano, Gargiullo, Giangrande (65 Brandizzi), Poppmaier, Mannucci, Di Laura, Zamboni, Nardi (49 Rubini), Garfagnoli (45 Pettinari), Jimenez, Ricci (49 Lorenzini). All Eugenio.

Livorno: Cook R., Burani, Reitsma W., Douy, Battagello L., Squarcini R., Bellini F. (70 Battagello F.), Mathieu, Vanderglas, Gagliardi, Squarcini E. (cap.), Lombardi (63 Vullo), Mortali (56 Leonardi), Neethling, Rizzelli. All.: Prima.

Marcatori: 16 Mt Nardi tr Sulpis; 20 cp Squarcini R.; 26 Mt Bonavolontà tr Sulpis; II° Tempo: 44 Mt Gagliardi.

Arbitro: Boaretto di Rovigo. Note: Cartellini gialli: al 26 per Gagliardi; al 77 per Reitsma.
---------------------------------------------

Visitate il nostro sito www.laziorugby.it
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl