RWC UNDER 21, L'ITALIA SUPERA LA RUSSIA 33-20

23/giu/2004 23.02.32 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
RWC UNDER 21, L’ITALIA SUPERA LA RUSSIA 33-20
DOMENICA SI LOTTA CON LA SCOZIA PER IL 9° POSTO
LA NUOVA ZELANDA BATTE IL SUDAFRICA E SI QUALIFICA PER LA FINALE
Edinburgo - Missione compiuta: l’Italia Under 21 di Andrea Cavinato ha superato questa sera, al Raeburn Place di Edinburgo, i pari età della Russia nella semifinale per il 9° posto dei Mondiali di categoria.
Marcato e compagni si sono imposti, non senza fatica, con il punteggio finale di 33-20, conquistando così l’accesso a quella finale per il 9°-10° posto che il CT Cavinato, alla vigilia della rassegna iridata, aveva indicato come obiettivo principale della spedizione Azzurra.
Come anticipato dallo staff tecnico dell’Under 21 Azzurra il XV ex-sovietico si è rivelato avversario temibile dal punto di vista fisico e, nella prima parte dell’incontro, ha saputo impegnare l’Italia, riuscendo ad andare in meta in tre occasioni nei primi 40’ contro le due degli Azzurri che, però, affidandosi al piede di capitan Marcato (due trasformazioni e un piazzato per lui nel primo tempo), chiudevano ugualmente in vantaggio per 17-15 la prima frazione di gioco.
Nella ripresa la maggiore confidenza e la migliore condizione atletica dei ragazzi di Cavinato finivano per emergere e, al 13’, l’Italia riusciva ad allungare con una meta di Mirco Bergamasco.
La Russia accusava il colpo e l’ultimo quarto dell’incontro finiva per essere quasi esclusivamente di marca italiana, con la meta messa a segno da Rebecchini che portava il risultato sul 27-15 e ipotecava la vittoria.
Poi, nei minuti finali, l’Italia si portava dapprima sul 30-15 con Marcato, subiva la meta del 30-20 su una distrazione difensiva a risultato ormai acquisito e fissava il punteggio sul 33-20 ancora con il proprio capitano, autore di 13 punti che lo proiettano a quota 40 nella classifica marcatori del torneo.
Adesso, nella finale per il 9° posto, gli Azzurrini affronteranno, domenica al New Anniesland di Glasgow (calcio d’inizio alle 11.45 italiane), i padroni di casa della Scozia, che hanno superato all’ultimo minuto Tonga con il risultato di 18-17, dopo essere stati in svantaggio per tutta la partita.
Da segnalare infine, nella parte alta del tabellone della Coppa del Mondo U21, il successo della Nuova Zelanda, campione in carica, sul Sudafrica: i “Baby Blacks” hanno superato gli Springboks per 26-11, conquistando così la finale per il titolo iridato.
Per conoscere il loro avversario, i “tuttineri” dovranno aspettare l’esito dell’altra semifinale, Australia - Irlanda, il cui calcio d’inizio è fissato alle 20.30 italiane (diretta tv su SportItalia).


TABELLINO
Coppa del Mondo Under 21
Edinburgo, Raeburn Place - semifinale 9°-12° posto
ITALIA - RUSSIA 33-20 (17-15)
Italia: 15 Assandri; 14 Nitoglia, 13 Bergamasco, 12 Chillon, 11 Rebecchini; 10 Marcato (cap.), 9 Toniolatti; 8 Zanni, 7 Barbieri, 6 Leonardi; 5 Bernabò, 4 Reato; 3 Cerqua, 2 Ghiraldini, 1 Milani

Marcatori: p.t. 3’ m. Nitoglia tr. Marcato (7-0); 6’ m. Russia (7-5); 11’ cp. Russia (7-8); 19’ m. Reato tr. Marcato (14-8); 34’ m. Russia tr. Russia (14-15); 40’ cp. Marcato (17-15); s.t. 13’ m. Bergamasco Mi. (22-15); 21’ m. Rebecchini (27-15); 40’ cp. Marcato (30-15); 42’ m. Russia (30-20); 45’ cp. Marcato (33-20)

Domenica 27 giugno, Edinburgo - New Anniesland
Finale 9° - 10° posto Coppa del Mondo Under 21
SCOZIA - ITALIA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl