Comunicato stampa del 28/08/2002

28/ago/2002 16.38.26 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

                                                                                                                                                                 www.federugby.it

 

 

Belluno, 28 agosto 2002

 

 

RADUNO AL NEVEGAL:

VINCE L’ITALIA BIANCA (30-20)

 

KIRWAN: “SODDISFATTO PERCHE’ MESSO IN DIFFICOLTA’”

 

Belluno -  I convocati della Nazionale Italiana si sono ritrovati oggi alle 14.30, sotto un caldo sole, che in pochi si aspettavano, nello stadio di Belluno, per l’incontro che ha visto di fronte due formazioni piuttosto equilibrate, volute dal CT John Kirwan. Una “partita controllata” come la definisce Kirwan che “è servita per darmi delle indicazione su chi convocare per le 2 partite di qualificazione contro Spagna e Romania.  E la cosa che mi ha maggiormente soddisfatto è il fatto di essere stato messo in difficoltá dall’impegno di tutti i giocatori”.

La partita, divisa in blocchi da 10 minuti, in cui veniva concesso ad una delle due squadre di attaccare - e l’altra di difendere e placcare con estremo vigore e determinazione - , è subito entrata nel vivo con una meta di Raineri, per i bianchi, al secondo minuto a cui ha fatto seguito una seconda meta dei bianchi, di Mazzuccato, al 5’. Per  volontá di Kirwan non è mai stata tentata la trasformazione delle mete, ne sono stati tirati calci piazzati: “mi interessava vedere l’evoluzione del gioco - dice il CT - e non chi faceva piú punti. Quindi ho preferito giocare in maniera schematica, cercando di vedere solo delle azioni di gioco”.

Subito dopo, quando è stato il turno dell’Italia Blu all’attacco, una bella azione manovrata che ha portato la palla da un lato del campo all’altro, ha permesso a Pace di andare in meta (11’). Per il resto del primo tempo le due squadre hanno cercato di mettere in pratica diverse azioni dettate da Kirwan rimanendo comunque molto equilibrate.

La prima metá, fischiata dall’arbitro internazionale De Santis, si è quindi conclusa con i bianchi in testa per 2 mete a 1.

I cambi, avvenuti, all’inizio del secondo tempo, hanno permesso a tutti i giocatori di scendere in campo e poco dopo, al 6’ l’Italia bianca ha di nuovo trovato la meta grazie ad una infiltrazione di Mazzantini, in mezzo alla difesa blu, che ha piazzato la palla in mezzo ai pali. Un minuto dopo, a seguito di una mischia, bianchi ancora in meta con il centro Mazzuccato. E poi, mentre l’attacco rimaneva, per scelte tecniche, ancora in mano ai bianchi, all’ottavo minuto è arrivata la meta dell’estremo Martin.

Una buonissima azione di gioco si è vista invece al 15’, mentre all’attacco era la squadra blu. Infatti un intercetto ha permesso a Martin di involarsi, per oltre 70 metri, da solo verso la meta, sfuggendo ai placcaggi degli avversari. Un secondo tempo comunque a maglie piú larghe da parte di entrambe le squadre con i blu che, di nuovo con Pace (al 22’ e al 28’) e poi con Dallan hanno trovato 3 mete.

Il risultato finale ha visto, comunque, i Bianchi prevalere sui Blu per 6-4 mete. Con Pace mattatore con tre mete, seguito con due ciascuuno da Mazzucato e Martin con due .

“Certo le squadre alla fine sono calate un poco - dice Kirwan - ma alla tenuta fisica, in questa partita, non guardavo. In fondo abbiamo svolto 3 giorni di duro lavoro e non mi posso aspettare di vedere giocatori in grande forma fisica. Mi è invece piaciuto vedere i giocatori impegnarsi al massimo per tutto il tempo. E, ripeto, sono contento che, per scegliere i convocati delle prossime partite, sono in difficoltá”.

Della partita Kirwan dice poco: “Abbiamo potuto vedere veramente  delle gran belle giocate. Da questo incontro ho tratto delle buone sensazioni, ma anche qualcosa da rivedere. Ovviamente c’è da lavorare per migliorare ancora. Quello che vorrei vedere è soprattutto una squadra che sappia imporre il proprio gioco per tutta la partita. Comunque, sono soddisfatto”.

 

ITALIA BIANCA: 15 Martin; 14 Mazzuccato, 13 Barbini, 12 Raineri, 11 Mirco Bergamasco; 10 Pez (dal 1’ al 23’ s.t. Scanavacca), 9 Troncon (dal 1’ s.t. Mazzantini); 8 Parisse, 7 Mauro Bergamasco, 6 Benatti; 5 Dellapé (dal 29’ s.t. Castrogiovanni), 4 Pavanello, 3 Martinez, 2 Saviozzi, 1 Matteralia.

Marcatori: Primo tempo - 2’ Raineri, 5’ Mazzuccato. Secondo tempo - 6’ Mazzantini, 7’ Mazzuccato, 8’ Martin, 15’ Martin.

 

ITALIA BLU:15 Peens (dal 23’ s.t. Scanavacca); 14 Dallan, 13 Stoica, 12 Zanoletti, 11 Pace; 10 Mazzariol, 9 Queirolo; 8 Phillips, 7 Persico (dal 36’ p.t. Orlando), 6 De Rossi; 5 Gritti, 4 Checchinato (dal 5’ al 29’ s.t. Castrogiovanni), 3 Castrogiovanni (dal 1’ s.t. Pucciariello), 2 Moretti, 1 Faliva.

Marcatori: Primo tempo - 11’ Pace. Secondo tempo - 22’ Pace, 28’ Pace, 34’ Dallan.

 

       

Senza titolo
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl