RUGBY NOTIZIE: VIGILIA MOVIMENTATA PER ITALIA - NUOVA ZELANDA, GLI AZZURRI PERDONO MASI E CANALE

Allegati

12/nov/2004 19.02.51 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Roma, 12 novembre 2004

JAGUAR TEST MATCH 2004
VIGILIA MOVIMENTATA PER ITALIA – NUOVA ZELANDA
GLI AZZURRI PERDONO MASI E CANALE
ESORDIO DELL’ENFANT PRODIGE PRATICHETTI
AL CENTRO LA COPPIA POZZEBON-BARBINI
Roma –
Andrea Masi e Gonzalo Canale, i due centri cardini della difesa Azzurra, autori di una prova maiuscola sabato scorso a L’Aquila nella vittoria per 51-6 sul Canada, non saranno in campo domani allo Stadio Flaminio di Roma nel Jaguar Test Match Italia – Nuova Zelanda (calcio d’inizio ore 15.00, diretta tv La7 sin dalle 14.00).
La rinuncia a Masi era già stata annunciata questa mattina, nella conferenza stampa tenutasi presso il Quartier Generale Azzurro del Jolly Hotel Leonardo da Vinci, dal Team Manager Marco Bollesan e dal CT John Kirwan.
Di conseguenza, la squadra era stata ufficialmente annunciata con uno schieramento che prevedeva Walter Pozzebon spostato a primo centro, con il giovane debuttante Matteo Pratichetti all’ala. Kirwan aveva motivato l’accoppiata Canale-Pozzebon con gli ottimi risultati che i due stanno garantendo con la maglia della Benetton Treviso ma nel pomeriggio, durante il captain’s run allo Stadio Flaminio, anche Canale è stato costretto allo stop per un improvviso risentimento al quadricipite sinistro, contuso seriamente nel match di sabato.
Dopo un rapido consulto tra il Dottor Patacchini, i due fisioterapisti Fossati e Zaffalon e il fitness trainer Valentini si è così deciso di lasciare a riposo anche Canale. Fortunatamente, nel gruppo dei 24 giocatori a disposizione, John Kirwan ha potuto tirare fuori dal mazzo un centro delle qualità di Matteo Barbini, capitano da questa stagione a soli 23 anni del Carrera Petrarca Padova e skipper dell’Italia “A” la scorsa estate a Osaka contro il Giappone “A”. In panchina, con la maglia numero 22, l’utility back del Conad L’Aquila Gert Peens, 15 presenze e 54 punti con la maglia Azzurra e membro della Nazionale ai Mondiali 2003, che ha raggiunto la Nazionale a Roma in serata.
Confermata in toto invece la formazione titolare della Nuova Zelanda annunciata martedì, con il CT Henry che ha sciolto oggi anche gli ultimi dubbi sulla panchina: il tallonatore Keven Mealamu e l’apertura Luke McAlister andranno in tribuna, l’hooker Corey Flynn e l’esperto trequarti Aaron Mauger saranno invece tra i rimpiazzi a disposizione dello staff tecnico All Black.   
 
Stadio Flaminio, sabato 13 novembre – ore 15.00
Jaguar Test Match
Diretta La7 dalle 14.00
ITALIA – NUOVA ZELANDA
ITALIA: 15 Kaine ROBERTSON; 14 Ludovico NITOGLIA, 13 Matteo BARBINI, 12 Walter POZZEBON, 11 Matteo PRATICHETTI; 10 Rima WAKARUA, 9 Paul GRIFFEN; 8 David DAL MASO, 7 Mauro BERGAMASCO, 6 Aaron PERSICO; 5 Marco BORTOLAMI (cap), 4 Santiago DELLAPE’; 3 Salvatore PERUGINI, 2 Fabio ONGARO, 1 Andrea LO CICERO
a disposizione: 16 Giorgio INTOPPA, 17 Salvatore COSTANZO, 18 Enrico PAVANELLO, 19 Silvio ORLANDO, 20 Pietro TRAVAGLI, 21 Luciano ORQUERA, 22 Gert PEENS
Commissario Tecnico: John KIRWAN

NUOVA ZELANDA: 15 Mils MULIAINA; 14 Rico GEAR, 13 Conrad SMITH, 12 Tana UMAGA (cap), 11 Joe ROKOCOKO; 10 Daniel CARTER, 9 Byron KELLEHER; 8 Mose TUIALI’I, 7 Richie McCAW, 6 Jerry COLLINS; 5 Norm MAXWELL, 4 Chris JACK; 3 Carl HAYMAN, 2 Anton OLIVER, 1 Saimone TAUMOEPEAU
a disposizione: 16 Corey FLYNN, 17 Greg SOMERVILLE, 18 Ali WILLIAMS, 19 Steven BATES, 20 Jimmy COWAN, 21 Aaron MAUGER, 22 Ma’a NONU
Commissario Tecnico: Graham HENRY

Arbitro: Joel JUTGE (Francia)
G.d.L.: Alen LEWIS (Irlanda), Eric DARRIERE (Francia)
T.M.O.: David CHANGLENG (Scozia)
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl