Le Fiamme Oro battono l'Amatori Catania 31 a 25

18/ott/2009 20.20.07 Cristiano Morabito - Responsabile Ufficio Stampa F Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

IV giornata di andata Serie A, Girone B
Fiamme Oro Rugby – Amatori Catania 31-25 (4-1)



Sembra ormai quasi un appuntamento irrinunciabile quello che, da due anni a questa parte in serie diverse, si rinnova tra la squadra della polizia di Stato e l’Amatori Catania. Ed ogni volta che i due team incrociano le loro strade sui campi di gioco, è partita vera fino all’ultimo minuto. Lo è stato l’anno scorso in Serie B e così è stato anche quest’anno nella divisione superiore.
Il match di oggi si apre con una lunga fase di studio tra le due compagini e di continui ribaltamenti di fronte che vengono rotti al decimo minuto dai primi sette punti per le Fiamme, con una meta di Cerasoli nata da una touch sbagliata dagli isolani. La trasformazione di Ettore Boarato porta il punteggio sul 7 a 0. Passano solo cinque minuti e il Catania accorcia le distanze con un calcio di punizione di Viassolo, cui risponde 180 secondi dopo Boarato portando lo score sul 10 a 3. Una partita che comunque stenta a decollare con errori sull’uno e sull’altro fronte e che si anima negli ultimi minuti del primo tempo con un calcio di punizione dei siciliani al 40’, una meta di Fabrizio Parisse che al 42’ ruba un pallone a centrocampo e scartando numerosi avversari schiaccia la palla oltre la linea; la trasformazione di Boarato porta la squadra in maglia cremisi in vantaggio di nove punti (15 a 6). Sulla successiva rimessa in gioco, il Catania, con una bella azione alla mano, spinge Viassolo in meta durante i minuti di recupero del primo tempo, che si chiude con il punteggio di 15 a 11.
I secondi quaranta minuti sono in gran parte di marca romana: un calcio di punizione di Boarato al sesto minuto, una meta di Massaro al 14’ (trasformata da Boarato) nata da una palla recuperata al centro da Gaudilello. Altri due calci di punizione del solito Boarato al 20’ e al 24’ da più di quindici metri sembrano mettere il risultato al sicuro per la squadra della Polizia di Stato. Ma un improvviso blackout del XV allenato da Valsecchi ed un sussulto di orgoglio del Catania con due mete, entrambe trasformate, al 26’ e al 34’, rimettono il risultato in discussione, con i siciliani che, fino alla fine, tentano di trasformare quella meta che avrebbe potuto significare il sorpasso. Ma la partita si chiude con il punteggio di 31 a 25 per le Fiamme Oro. “Abbiamo preso una meta alla fine del primo tempo – dice Sven Valsecchi – e due alla fine del secondo, che avrebbero potuto compromettere una partita che fino a venti minuti dal termine avevamo gestito bene. Questa è la Serie A e dobbiamo ricordare a noi stessi che siamo una squadra neopromossa e che non possiamo perdere quella che è la nostra maggiore qualità: l’umiltà. Dobbiamo pensare partita dopo partita – ha continuato l’allenatore delle Fiamme – senza guardare alla classifica. A quella penseremo verso febbraio. Con l’umiltà di chi si affaccia alla massima serie dopo tanti anni dobbiamo avere come obiettivo principale quello di salvarci. Al resto penseremo dopo. Il nostro futuro? È la prossima settimana contro l’Asti. Oltre non vado”.



I TABELLINI DELLA PARTITA


Fiamme Oro: Merli Gaudiello, Massaro, Di Maura, Forcucci, Boarato, Benetti, Cerasoli, Soccorsi, Moscarda, Parisse, Matrullo, Frezza, Vicerè, Castagna
A DISP.: Cocivera, Gasparini Bizzozero Maffei, Martinelli Andreucci, Baldini, Lombardo
All.: Sven Valsecchi

Catania: Valenti, Di Paola, Rechichi, Viassolo R.E., Strazzeri, Gorgone, Viassolo R.J., Garozzo, Palmieri, Minoldi, Galloppa, Privitera, Gamboa, Delfino, Venturino
A DISP.: Testa, Vinti, Grimaldi, Nicolosi, Moncada, Ferrara, Leonardi, Montedoro
All.: Giuseppe Puglisi

MARCATORI:
PRIMO TEMPO: 10’ m Cerasoli tr Boarato, 15’ cp Viassolo R.E., 18’ cp Boarato, 40’ cp Viassolo R.E., 42’ m Parisse tr Boarato, 43’ m Viassolo R.E.
SECONDO TEMPO: 6’ cp Boarato, 14’ m Massaro tr Boarato, 20’ cp Boarato, 24’ cp Boarato, 26’ meta di mischia CT tr Viassolo R.E., 34’ m Nicolosi tr Viassolo R.E.

SOSTITUZIONI:
Fiamme Oro: 4’ st Gasparini per Castagna, 14’ st Maffei per Soccorsi, 23’ Martinelli per Benetti, 32’ st Bizzozero per Matrullo
Catania: 23’ pt Ferrara per Palmieri, 10’ st Montedoro per Strazzeri, 14’ st Leonardi per Di Paola, 21’ st Nicolosi per Privitera, 33’ st Testa per Gamboa

Crush Military Watch – Man of the match: Marco Moscarda


Cristiano Morabito – Addetto stampa Fiamme Oro
email: cristianomorabito@gmail.com
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl