RUGBY NOTIZIE: BARBARIANS - ALL BLACKS, UN MATCH PER FARE LA STORIA?

Allegati

02/dic/2004 16.30.42 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


BARBARIANS – ALL BLACKS: UN MATCH PER FARE LA STORIA?
SABATO A TWICKENHAM E SU SKY SPORT 2 L’INCONTRO PIU’ ATTESO DEL 2004
Londra –
Lo Stadio di Twickenham si prepara ad un ospitare una nuova, grande festa del rugby in occasione del test match di sabato 4 dicembre (ore 16.00 italiane, diretta Sky Sport 2) tra i Barbarians e la Nuova Zelanda.

Otto i precedenti tra le due squadre, sei dei quali favorevoli agli All Blacks: il primo risale al 20 febbraio del 1954, a Cardiff, vittoria tuttanera per 19-5. Poi altri due successi neozelandesi, di nuovo a Cardiff dieci anni più tardi e a Twickenham nel 1967, prima di tornare all’Arms Park – il leggendario stadio sulle cui ceneri è sorto il Millennium – il 27 gennaio del 1973, per il più famoso dei confronti tra le due formazioni.

Forse il match più celebre della storia, coinciso con l’unico successo dei “Baa-Baas” (23-11), con  quella che, ancor oggi, è da molti considerata come la più grande meta mai realizzata dal giorno della nascita del rugby: a segnarla Gareth Edwards, mediano di mischia del Galles negli anni in cui i dragoni rossi dominavano la scena internazionale.
Oggi una statua di Edwards fa bella mostra di sé presso il Centro Commerciale Saint David di Cardiff.

Molteplici i motivi d’interesse anche per questo nono confronto, che vede il pilone della Nazionale Italiana Andrea Lo Cicero unico rappresentante dell’Emisfero Nord tra i protagonisti con la maglia bianconera (partirà dalla panchina, ma in un match in cui lo spettacolo sarà la principale componenente appare lecito aspettarsi un buon minutaggio per il pilone di Catania) e una formazione dei Barbarians raramente così competitiva negli ultimi anni: Bob Dwyer, il tecnico australiano a cui è stato affidato l’onore di guidare la multinazionale, ha puntato deciso sui propri compatrioti: nove Wallabies saranno in campo dal primo minuto, un decimo (Radike Samo) sarà pronto a fare il proprio ingresso in campo.

A completare il XV di partenza due neozelandesi con alle spalle una carriera più che prestigiosa con la propria Nazionale – il terza linea Xavier Rush e il mediano di mischia Justin Marshall, che porterà i gradi di capitano – un fijiano e tre sudafricani, compreso Schalk Burger, Giocatore dell’Anno 2004.

A trentun anni di distanza dall’ultimo succeso contro la Nuova Zelanda, e a undici dall’ultimo precedente, il club a inviti che ha fatto la storia del rugby prova ad interrompere la propria serie negativa contro gli All Blacks.

Apparentemente, con ottime possibilità di riuscita.

Non resta dunque che sintonizzare il satellite, sabato alle 16.00, su Sky Sport 2: a Francesco Pierantozzi e Federico Fusetti il compito e, perché no, il divertimento di commentare la partita più attesa della stagione.
La partita che potrebbe andare ad affiancare il match del 1973 nella videoteca dei più grandi test-match della storia.
 
Twickenham, sabato 4 dicembre
Test Match Internazionale  - ore 15.00 (ore 16.00 in Italia, diretta Sky Sport 2)
BARBARIANS – NUOVA ZELANDA
BARBARIANS: 15 Mat ROGERS (Australia); 14 Chris LATHAM (Australia), 13 Lote TUQIRI (Australia), 12 Morgan TURINUI (Australia), 11 Sireli BOBO (Fiji); 10 Matt GITEAU (Australia), 9 Justin MARSHALL (Nuova Zelanda - capitano); 8 Xavier RUSH (Nuova Zelanda), 7 Phil WAUGH (Australia), 6 Schalk BURGER (Sudafrica); 5 Albert VAN DEN BERGH (Sudafrica), 4 Daniel VICKERMAN (Australia); 3 Faan RAUTENBACH (Sudafrica), 2 Brendan CANNON (Australia), 1 Bill YOUNG (Australia)
a disposizione: 16 Gary BOTHA (Sudafrica), 17 Andrea LO CICERO (Italia), 18 AJ VENTER (Sudafrica), 19 Radike SAMO (Australia), 20 Werner GREEF (Sudafrica), 21 Gcobani BOBO (Sudafrica), 22 Aisea TUILEVO (Fiji)
Allenatore: Bob DWYER (Australia)
NUOVA ZELANDA: 15 Mils MULIANA; 14 Doug HOWLETT, 13 Casey LAULALA, 12 Ma’a NONU, 11 Rico GEAR; 10 Aaron MAUGER (capitano), 9 Jimmy COWAN; 8 Steven BATES, 7 Marty HOLAH, 6 Jerome KAINO; 5 Ali WILLIAMS, 4 Reuben THORNE; 3 Greg SOMERVILLE, 2 Corey FLYNN, 1 Saimone TAUMOEPEAU
a disposizione: 16 Keven MEALAMU, 17 Carl HAYMAN, 18 Chris JACK, 19 Mose TUIALI’I, 20 Piri WEEPU, 21 Tana UMAGA, 22 Daniel CARTER
Allenatore:Graham HENRY (Nuova Zelanda)

BARBARIANS – NUOVA ZELANDA: TUTTI I PRECEDENTI
Cardiff, Arms Park – 20 febbraio 1954
BARBARIANS – NUOVA ZELANDA 5-19
Cardiff, Arms Park – 15 febbraio 1964
BARBARIANS – NUOVA ZELANDA 3-36
Twickenham – 16 dicembre 1967
BARBARIANS – NUOVA ZELANDA 6-11
Cardiff, Arms Park – 27 gennaio 1973
BARBARIANS – NUOVA ZELANDA 23-11
Twickenham - 30 novembre 1974
BARBARIANS – NUOVA ZELANDA 13-13
Cardiff, Arms Park – 16 dicembre 1978
BARBARIANS – NUOVA ZELANDA 16-18
Twickenham – 25 novembre 1989
BARBARIANS – NUOVA ZELANDA 10-21
Cardiff, Arms Park – 4 dicembre 1993
BARBARIANS – NUOVA ZELANDA 12-25
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl