La Sigea scherma Imola qualifica tre sciabolatrici al Trofeo Candotti

La Sigea scherma Imola qualifica tre sciabolatrici al Trofeo Candotti IMOLA 01/11/09 SCIABOLA FEMMINILE Questa volta è contrariato Claudio Zamboni: voleva tornare dalla trasferta di Gallarate dove si svolgeva la prima giornata della prima prova di qualificazione (Zona Nord) di sciabola femminile con cinque accessi al Trofeo Candotti di Ravenna, glorioso trofeo che regala la qualificazione ai campionati italiani assoluti.

02/nov/2009 13.11.05 MAUROMONTI.COM Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

IMOLA 01/11/09

SCIABOLA FEMMINILE
Questa volta è contrariato Claudio Zamboni: voleva tornare dalla trasferta di Gallarate dove si svolgeva la prima giornata della prima prova di qualificazione (Zona Nord) di sciabola femminile con cinque accessi al Trofeo Candotti di Ravenna, glorioso trofeo che regala la qualificazione ai campionati italiani assoluti. Si è accontentato della qualificazione di Ponti, Boncompagni e Laurenti, con Monti e Cuffiani che per un soffio, dopo un ottimo girone di qualificazione, non hanno regalato il primo en plein al tecnico bolognese da quando guida la sciabola della Sigea.La Cuffiani , ventesima, e la Monti ventiduesima, sono restate fuori dalle posizioni che garantivano l’accesso alle pedane ravennati per un soffio.
Il risultato della spedizione è di assoluto rilievo con la Laurenti sedicesima, decima la Boncompagni e quinta la Ponti che ha perso l’assalto per il podio in un match avvincente contro la Tarantini terminato a vantaggio di quest’ultima di una sola stoccata. Proprio Ponti e Boncompagni hanno patito a tratti l’assenza prolungata dalle pedane; infatti la loro stagione è partita da qui e sicuramente le due sciabolatrici si presenteranno al Candotti in perfetta forma, infatti il tecnico Zamboni ha in vista allenamenti mirati a che le sue atlete possano esprimere la miglior sciabola a Ravenna.

SPADA MASCHILE.
Gli spadisti open erano impegnati venerdì scorso nella prima prova del Memorial Preziosi, che ha nel centro tecnico della Sigea una delle sedi designate.
E’ andata decisamente bene questa prima prova in primis per l’affluenza: 48 partecipanti è il record del Memorial e la sala imolese ha mostrato tutte le sue capacità ricettive ed organizzative sotto la ferma direzione del Maestro Mazzetti.
E’ andata bene per i colori della Sigea anche per quanto riguarda i risultati, con Ufficiali primo al termine della prima giornata dopo una semifinale e finale ad altissima tensione, Babbi terzo, Pianca nono e Mazza undicesimo.
Partenza al fulmicotone che carica le spade imolesi per la seconda prova che sarà ad Imola il 20 novembre.

SPADA FEMMINILE
Anche le ragazze erano impegnate in via Ercolani nella parte femminile del Memorial Preziosi. Chiara Bravi dopo avere centrato la finale si è arresa alla Mancinelli in una bella finale mentre le Giulia Boni e Chiara Zuffa hanno piazzato le loro spade rispettivamente in sesta e nona posizione. Anche per loro la classifica sarà scalabile il 20 novembre, tra le mura amiche.

ATTIVITà GIOVANILE
Daniele, Letizia, Davide, Andrea e Michele sono i bimbi che Filippo Polgrossi ha accompagnato alla prima esperienza in assoluto di giochi schermistici in quel di Forlì e la truppa imolese ha ben figurato in questa gara che vede percorsi ginnici alternati ad incontri di scherma. Proprio nella scherma i bimbi di Polgrossi e di Giulia Cani hanno primeggiato tra i pari età, regalando alla società la prova di un settore giovanile ben curato e buon serbatoio per il futuro. Polgrossi ha sottolineato come un plauso vada al gruppo di genitori che ha accompagnato i bimbi in questa prima esperienza agonistica per la assoluta sportività mostrata durante tutta la giornata.

L’attività giovanile svolta nelle scuole elementari di Imola continua a regalare grandi soddisfazioni al Circolo ed anche quest’anno sono già numerose le bimbe ed i bimbi che si presentano ai corsi dopo avere provato la scherma in classe. La completezza dello sport, che allena sia il fisico che la mente, la facilità a praticarla trasmessa dagli istruttori, il miglioramento di coordinazione, mobilità articolare , velocità e destrezza fanno si che le bimbe ed i bimbi si innamorino di questo sport ed immediatamente trasmettano le loro sensazioni ai genitori che seguono felici ed attenti i miglioramenti dei loro ragazzi. Il Circolo Scherma Imola non mette l’agonismo al primo posto e questo fa si che le ore in classe ed in palestra siano n continuo gioco per i giovanissimi atleti. Questi aspetti hanno avvicinato al settore giovanile ed in particolare all’attività nelle scuole  molti partner e questo hanno scolastico vedrà anche la Banca di Imola e la Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna al fianco di Filippo Polgrossi, Giulia Cani e Matteo Capozzi nell’attività in classe che è già in pieno svolgimento. Attualmente le scuole che stanno ultimando la prima parte del progetto sono due: la scuola elementare di Pedagna e le Carducci. Partirà invece a metà novembre il progetto presso le Pulicari per proseguire poi in tutti gli istituti con la probabile trasferta a Sesto Imolese.





ufficio stampa Circolo della Scherma Imola   Mauro Monti 348 5190250

CIRCOLO  SCHERMA IMOLA   associazione sportiva dilettantistica
Sala Scherma: Centro Tecnico,  via Ercolani, 16    Imola       tel – fax  0542 641365
e-mail: info@schermaimola.it      www.schermaimola.it
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl