Dolomiti: il sogno di tutti gli sciatori

In questa zona ci sono alcune piste che fanno la gioia degli sciatori esperti; infatti qui si snodano decine di chilometri di discese dolci, lisce, larghe, alla portata di ogni sciatore.

07/feb/2011 18.11.38 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se volete sciare tra le vette delle Dolomiti, partendo da Occidente, ci sono 50 chilometri di piste da fare senza mai togliersi gli sci, serviti da seggiovie e cabinovie capienti e veloci, senza file, neppure di domenica. Qui c'è la possibilità di toccare con mano la profonda bellezza del Latemar, la nervosa ascesa verso il cielo della «Torre di Pisa» e delle sue sorelle, i boschi di cembro, abete rosso, pino mugo e larice che salgono dalle valli di Fiemme e di Fassa. In questa zona ci sono alcune piste che fanno la gioia degli sciatori esperti; infatti qui si snodano decine di chilometri di discese dolci, lisce, larghe, alla portata di ogni sciatore. Spostandosi verso Sud c'è una ski-area che va da Moena, in Val di Fassa, fino alle vicinanze del Passo Rolle. Offre due nere che scendono ripide e ghiacciate (sono quasi sempre in ombra) in un paesaggio da batticuore con vista sulle Torri del Vajolet, perla del Catinaccio, e sulle Pale di San Martino. Due panorami che si contendono la palma del più bello delle Dolomiti. Sono lì a portata d'occhio, mentre si sale lungo la seggiovia, o mentre si tira il fiato tra un muro e l'altro. Un servizio di skibus gratuito collega le stazioni sciistiche fra loro e coi centri abitati, in ossequio alla regola del Trentino e dell'Alto Adige che vuole il massimo rispetto della natura attraverso la limitazione dell'inquinamento. Al tempo stesso si lascia allo sciatore la possibilità di abbandonare le auto nei garage degli alberghi e di liberarsi delle preoccupazioni di viabilità e parcheggio godendo di fermate a pochi metri dalle piste; ovviamente vi conviene cercare un hotel sulle piste da sci per diminuire il tratto che vi porterà sulle vette. Ma non abbiamo ancora parlato del più bel regalo che la Val d'Ega, la Val di Fiemme e la Val di Fassa fanno agli sportivi: a un certo punto della giornata, mentre il sole si nasconde dietro il Brenta lontano, sul Latemar si può scorgere un bellissimo panorama.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl