TOUR DE SKI - WORLD CUP NORDIC COMBINED - VAL DI FIEMME (TN)

TOUR DE SKI - WORLD CUP NORDIC COMBINED - VAL DI FIEMME (TN) _ FIS TOUR DE SKI - FIS WORLD CUP NORDIC COMBINED 9/10.01.2010 - VAL DI FIEMME (TN) E-mail Tour de Ski Nordic Combined Fiemme 2013 Comunicato stampa del 6.01.2010 UFFICIO STAMPA NEWSPOWER -È già tutto pronto in Val di Fiemme per l'appuntamento del fine settimana -È attesa tanta neve fresca e questo preoccupa non poco gli skimen -Azzurri in rimonta, in Val di Fiemme si preparano le bandiere tricolori -Un esercito di 650 volontari al lavoro TOUR DE FORCE…PER IL TOUR DE SKI IN VAL DI FIEMME PRONTA A TINGERSI DI BIANCO E D'AZZURRO Oggi, alla quinta delle otto tappe del Tour de Ski, finalmente si è respirato un po' di azzurro con la splendida vittoria di Arianna Follis, nuova leader femminile, con il quinto posto di Marianna Longa, con l'11° di Magda Genuin, ma anche con i maschi in rimonta grazie al 13° posto di Valerio Checchi ed al 16° di Di Centa.

06/gen/2010 17.10.10 Ufficio Stampa Newspower Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 


                  

FIS TOUR DE SKI - FIS WORLD CUP NORDIC COMBINED
9/10.01.2010 - VAL DI FIEMME (TN)

Comunicato stampa del 6.01.2010

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER

 

-È già tutto pronto in Val di Fiemme per l’appuntamento del fine settimana

-È attesa tanta neve fresca e questo preoccupa non poco gli skimen

-Azzurri in rimonta, in Val di Fiemme si preparano le bandiere tricolori

-Un esercito di 650 volontari al lavoro

TOUR DE FORCE…PER IL TOUR DE SKI IN VAL DI FIEMME

PRONTA A TINGERSI DI BIANCO E D’AZZURRO

Oggi, alla quinta delle otto tappe del Tour de Ski, finalmente si è respirato un po’ di azzurro con la splendida vittoria di Arianna Follis, nuova leader femminile, con il quinto posto di Marianna Longa, con l’11° di Magda Genuin, ma anche con i maschi in rimonta grazie al 13° posto di Valerio Checchi ed al 16° di Di Centa. Hanno guadagnato posizioni anche gli altri ma il loro distacco è oltre i 3 minuti.

In Val di Fiemme ci vogliono 650 persone per …vincere il Tour de Ski. Questo il numero degli addetti coinvolti nell’organizzazione delle ultime due tappe del “Tour” nella vallata trentina. I volontari sono l’ossatura del comitato presieduto da Pietro De Godenz, per i Campionati del Mondo 2013 ne sono annunciati quasi 1.500, come nel 2003.

Un vero esercito al lavoro, per far sì che le sei gare di Coppa del Mondo - quattro del Tour de Ski e due della Combinata Nordica - siano ancora una volta un completo successo, proprio nel week-end in cui la Val di Fiemme festeggia l’organizzazione della centesima gara di Coppa.

In 450 sono chiamati a sovrintendere alle gare, altri 200 cureranno gli intrattenimenti sia a Lago di Tesero che sull’Alpe Cermis. Centotrenta volontari sono impegnati sulla pista di Lago di Tesero per le gare di fondo, un centinaio a Predazzo per le gare di salto, un altro centinaio sulla salita del Cermis, ma ci sono anche volontari impegnati in lavori magari poco appaganti ma molto importanti, come i parcheggiatori. Ce ne sono  ben 50 e sono tutti ex vigili del fuoco volontari. Lo scorso anno all’ultima tappa si sono presentate 20.000 persone, è importante pensare anche a loro.

Tanti anche i giovani che stanno approdando nell’esercito dei volontari, un vero e proprio ricambio generazionale, soprattutto per i compiti più tecnici e dove servono competenza col computer e le lingue straniere. In duecento invece sono impegnati in tutte le attività di contorno, la Val di Fiemme vuole coccolare il suo pubblico, vuol far crescere la passione e la curiosità per le discipline nordiche in vista del Mondiale 2013.

Ma il Tour de Ski, oltre che un “tour de force” per gli organizzatori, è anche un autentico “tour” per i tecnici che devono preparare gli sci agli atleti. C’è molta apprensione tra di loro, in particolare tra quelli italiani, che non possono fallire soprattutto sabato. Sarà una giornata critica per loro. Le previsioni annunciato tanta neve fresca, impossibile prevedere a tavolino quale sciolina utilizzare. Basta una piccola variazione nella temperatura o nella composizione dei cristalli di neve per vanificare o esaltare il loro lavoro. Enzo Macor è il responsabile delle “impronte” per gli sci degli atleti della nazionale. Lavora nello speciale laboratorio della FISI ospitato presso lo stadio del fondo di Lago di Tesero. “Per le impronte non abbiamo problemi, disponiamo di un’ampia gamma su cui scegliere. Per le scioline sarà un dramma. Alla fine – prosegue il finanziere tecnico della FISI – si userà il “pelo”, ma anche qui tutto può cambiare fino a qualche minuto dal via. Sarà una lotteria, ma non solo per noi”.

E domenica sul Cermis? “No, in tecnica libera non ci saranno problemi, basterà scegliere uno sci “comodo”, leggero per come lo intendiamo noi. Lì faranno la differenza le gambe, i muscoli ed i polmoni”.

Giusto per dire che in vista di questo fine settimana dovrebbe arrivare tanta neve fresca, per imbiancare una Val di Fiemme pronta ad ospitare i campioni dello sci di fondo e della combinata nordica, e pronta a celebrare il vincitore e la vincitrice del quarto Tour de Ski.

Info: www.fiemme2013.com

 

 

DOWNLOAD COMUNICATO

 
UFFICIO STAMPA NEWSPOWER
tel. 0461.829724 - cell. 348.1149895 - mariofacchini@newspower.it

Ai sensi dell'art. 13 del Codice sulla Privacy (D.Lgs 196/2003), informiamo che il Suo indirizzo si trova nella mailing list di Newspower – divisione di Edigrafica snc, è trattato con riservatezza e non verrà divulgato. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una mail di risposta a pressoffice@newspower.it con soggetto "CANCELLAMI". Una mancata risposta, invece, verrà considerata come consenso alla spedizione delle e-mail informative

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl