CAPITAL ONE® WORLD MEN'S CURLING CHAMPIONSHIP - CORTINA (BL)

11/apr/2010 20.17.14 Ufficio Stampa Newspower Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
 


CAPITAL ONE® WORLD MEN'S CURLING CHAMPIONSHIP
3-11.04.2010 - CORTINA (BL)

Comunicato stampa dell'11.04.2010

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER

 

Oro ai canadesi e argento alla Norvegia

Kevin Koe e i suoi infiammano l’Olimpico con giocate da “World Champions”

La Scozia grande delusa è medaglia di bronzo

Grande plauso a Massimo Antonelli e a tutto il comitato organizzatore

ORO PURO PER IL CANADA DEL CURLING

A CORTINA GRAN FINALE DEL CAMPIONATO DEL MONDO

Non basta giocare un’ottima partita. Non è sufficiente avere delle percentuali da campioni. Contro il Canada visto oggi all’Olimpico di Cortina nella finale del Campionato Mondiale Maschile di Curling – Capital One World Men’s Curling Championship, davvero non si poteva fare molto. La Norvegia ci ha provato, fino all’ultimo end, e onore va a chi ha perso sul campo giocando una gara seconda solo ai campioni del mondo.

Kevin Koe, Blake MacDonald, Carter Rycroft, Nolan Thiessen e Jamie King hanno alla fine indossato l’oro e alzato al cielo il trofeo di migliori curlers mondiali.

Giocare una finale per l’oro non è mai facile ed entrambe le squadre sul ghiaccio di Cortina hanno oggi onorato il grande evento, mostrando colpi sensazionali e grande intensità fin dalla prima stone. Ha prevalso la classe innata di una squadra, di cinque ragazzi che, nelle parole del coach Jim Waite “hanno imparato a vincere alla grande”.

In Canada il curling è sport straordinariamente popolare. È un’intera nazione oggi a festeggiare, e dopo l’oro a cinque cerchi di Vancouver, il Canada se ne mette al collo un secondo, entrando nella storia come i primi ad aver vinto oro olimpico e mondiale nello stesso anno. “Ormai ci abbiamo preso gusto a vincere, e il merito va a questi giocatori che partita dopo partita, evento dopo evento, hanno adesso davvero la stoffa dei campioni” – ha detto ancora Waite mentre i cinque giocatori si godevano la bella e meritata vittoria.  

Le squadre si sono affrontate oggi per la terza volta in questi mondiali, e il parziale di vittorie era di 1-1.

Pronti via e sull’asse MacDonald-Koe la squadra nordamericana mette a segno il 3-0 alla fine del primo end. Un brutto colpo a cui Torger Nergaard e compagni reagiscono prontamente e nel secondo accorciano le distanze portandosi sul 3-1.

Il terzo end inizia come sempre all’insegna dell’equilibrio, con le due squadre a stuzzicarsi a vicenda. Passaggi al millimetro e continue bocciate infiammano gli animi dei molti spettatori sugli spalti. Koe e soci tuttavia sembrano in completo controllo del match. Ogni idea degli avversari viene immediatamente fatta saltare e non c’è stone norvegese - seppur nascosta e piazzata - che non venga spazzata via subito dopo da una canadese.

L’end si chiude con un’imprecisione da parte di Nergaard, punita dallo skip canadese con i due punti del 5-1.

Gli scandinavi provano a rimettersi in corsa prima dell’intervallo, ma davvero non possono nulla ai due colpi magistrali di Koe in chiusura, che assegnano un nuovo punto al Canada.

Mentre fuori dallo stadio comincia a nevicare, dentro piovono implacabili i “sassi” canadesi contro le stones che Nergaard e i suoi piazzano in casa. Il sesto end si chiude con un altro punto per il team della foglia d’acero, ed è quello del 7-2, che in definitiva chiude ogni discorso sul podio. Si gioca fino all’ottavo per dovere di regolamento, dopodiché spazio alla festa bianco rossa. Canada campione del mondo. Norvegia ancora una volta – come a Vancouver – costretta ad accontentarsi dell’argento.

La finale per il terzo posto di questa mattina ha visto di fronte quella che forse è da considerarsi la grande delusa del torneo, ovvero i campioni del mondo 2009 della Scozia, e gli Stati Uniti dello skip Pete Fenson. Nei Round Robin il team di Warwick Smith era stato sconfitto dagli americani per 7-5, poi però si era preso la rivincita ai Play-off (6-4) che li aveva fatti accedere alla semifinale contro la Norvegia, da cui tuttavia erano usciti ancora perdenti. Terza sfida quindi questa, tra le due squadre al mondiale cortinese, che si studiano a lungo nella prima parte di gara, con nessuno a prendere l’iniziativa. Al quarto end un’imprecisione dello skip scozzese lascia Fenson e i suoi portarsi “in casa” due punti preziosi. Subito dopo l’intervallo però la Scozia torna in campo col coltello tra i denti e ritorna a condurre 3-2. Il pareggio degli americani arriva all’end successivo e nell’ottavo gli Stati Uniti piazzano il break del nuovo sorpasso. Che dura poco, perché Smith e soci pareggiano i conti subito dopo e si va al decimo sul 4-4.

In vantaggio però sono gli americani con l’ultima stone a disposizione. Diventa cruciale a questo punto l’errore di Shawn Rojeski per gli Stati Uniti – il più preciso dei suoi fino a quel momento - che fallisce la bocciata sulla guardia avversaria e va a impattare sulla propria stone in mezzo alla casa. Da quel momento in poi, prima Dave e poi Warwick Smith costruiscono un fortino in centro alla casa che l’ultimo tiro di Fenson non riesce più a riaprire. Il finale di 6-4 consegna la medaglia di bronzo alla Scozia. 

Subito dopo la premiazione è calato il sipario sul Campionato Mondiale Maschile di Curling – Capital One World Men’s Curling Championship 2010, e le parole di apprezzamento sono state plurime all’indirizzo del comitato organizzatore presieduto da Massimo Antonelli, capace di mettere in piedi un evento che Cortina e l’Italia ricorderà sicuramente a lungo.

A conclusione del mondiale cortinese, sono giunti anche i complimenti della nuova presidentessa della Federazione Internazionale Curling – WCF – Kate Caithness, investita della nuova carica proprio durante le giornate mondiali di Cortina. “Cortina mi porta un po’ fortuna devo ammetterlo – ha detto la Caithness oggi. “È stato un Campionato Mondiale fantastico, in una località che amo moltissimo. Il merito va innanzitutto al comitato organizzatore e ai volontari che hanno fatto un lavoro di prima categoria. Cortina è un posto meraviglioso che ha dimostrato al mondo di essere grande anche nello sport e nel curling in particolare”.

Info: www.wmcc2010.it

 

  

DOWNLOAD COMUNICATO

 

RISULTATI:
http://www.curlingcortina.dolomiti.org/wmcc2010/ita/Evento/risultati.htm

 

 

Informazioni turistiche:
UFFICIO COMUNICAZIONE CORTINA TURISMO
tel. 0436/866252
Chiara Caliceti
c.caliceti@dolomiti.org – 334/6933176
Eleonora Alverà
e.alvera@dolomiti.org
Ufficio stampa: Omnia Relations

tel. 051/5873602_5870818 - www.omniarelations.com
Cristina Palmiotto
press1.cortina@dolomiti.org – 347/9793701
Lucia Portesi
 – press2.cortina@dolomiti.org
Alessandra Iozzia – press3.cortina@dolomiti.org

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER
tel. 0461.829724 - cell. 348.1149895 - mariofacchini@newspower.it

Ai sensi dell'art. 13 del Codice sulla Privacy (D.Lgs 196/2003), informiamo che il Suo indirizzo si trova nella mailing list di Newspower – divisione di Edigrafica snc, è trattato con riservatezza e non verrà divulgato. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una mail di risposta a pressoffice@newspower.it con soggetto "CANCELLAMI". Una mancata risposta, invece, verrà considerata come consenso alla spedizione delle e-mail informative

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl