UCI MTB World Cup - Malè - Val di Sole (TN)

Allegati

08/gen/2010 18.35.32 Ufficio Stampa Newspower Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 


            

UCI MTB World Cup - Malè - Val di Sole (TN)
CROSS-COUNTRY - Four Cross - DOWNHILL
31.07.2010 - 01.08.2010

Comunicato stampa del 01.08.2010

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER

Tantissimo pubblico lungo la “snake pit” per la finale di downhill

Tra le donne successo francese della Ragot ma la leader rimane la Jonnier

“Gara della vita” per il britannico Marc Beaumont che precede Minnaar

Soddisfatti gli organizzatori che guardano con fiducia al 2011

SPETTACOLO, ADRENALINA E PUBBLICO A FIUMI

OGGI FINALE DOWNHILL CON LA CDM IN VAL DI SOLE

La Val di Sole (TN) si consacra regina mondiale delle ruote artigliate. L’ultima giornata del lungo week end di Coppa del Mondo di mtb si è chiusa oggi con la spettacolare finale di downhill, vinta dall’outsider Marc Beaumont (GBR) e dalla campionessa del mondo in carica Emmeline Ragot (FRA).

Davanti ad un pubblico semplicemente fantastico e strabocchevole che ha “ricoperto” tutto il tracciato di gara, i “jet” della discesa hanno entusiasmato e divertito, regalando ancora un successo mondiale alla vallata trentina, maggiore di due anni fa quando sui medesimi percorsi si disputò il Campionato del Mondo.

La soddisfazione al termine dell’ultima gara si è letta chiara sul volto di Luciano Rizzi, presidente del comitato esecutivo Grandi Eventi Val di Sole, che ha curato l’intera manifestazione. “Rispetto al 2008 abbiamo avuto senz’altro più pubblico, sia oggi con la downhill, che ieri con il 4cross e la cross country. E probabilmente questo è dato anche dal fatto che l’evento va sempre più acquisendo una sua importanza, indipendentemente dal fatto che sia incluso nel calendario di Coppa del Mondo.” Tanto pubblico quindi che, grazie anche alla splendida due giorni dal punto di visto meteo, ha potuto ammirare da vicino la crème della mtb mondiale.

Per quanto riguarda la cronaca della gara odierna, le storiche rivali Gran Bretagna e Francia sono salite a braccetto sul primo gradino del podio della Val di Sole (TN). Il venticinquenne britannico Beaumont nella sua “gara della vita”, ha messo in fila top riders “consumati” come il sudafricano Minnaar, il nuovo leader di CdM Atherton e il campione del mondo Steve Peat. Dalle qualifiche di venerdì, Beaumont, mai oltre l’undicesimo posto quest’anno in Coppa, era uscito con l’ottavo tempo e, come ha lui stesso dichiarato a fine gara, “entrare nei primi cinque sarebbe già stato fantastico.” Al primo intermedio il downhiller inglese faceva segnare il primo tempo di manche, migliore del sudafricano Minnaar, in quel momento in testa alla provvisoria, che lo seguiva con attenzione dal maxischermo al traguardo. Salti, radici e passaggi impossibili, oggi sono stati normale amministrazione per Beaumont, che al secondo rilevamento è transitato con 1”54 di vantaggio su Minnaar e al traguardo ha chiuso in testa.

Si trattava quindi di attendere gli altri “big” in gara, soprattutto quel Gee Atherton ultimo a uscire dal cancelletto. Una sfida sotto la Union Jack quindi, che l’alfiere della Commencal voleva vincere a tutti i costi per saltare in testa alla classifica di Coppa dove in quel momento sedeva Minnaar. Se tuttavia l’inglese era stato una freccia in qualifica, oggi ha commesso qualche errore di troppo, che già al primo intertempo lo vedeva al sesto posto. Nel corso della gara Atherton non è mai riuscito a trovare il ritmo giusto e solo un colpo da maestro sull’ultimo jump e lungo la parabolica prima del traguardo gli hanno fatto guadagnare il bronzo, comunque sufficiente a sorpassare il sudafricano in parziale di Coppa. Rimane ora solo la prova di Windham (USA) a fine agosto, dove saranno sicuramente scintille tra i due.

Nella gara femminile la francese campionessa del mondo in carica Emmeline Ragot ha avuto la meglio sulla connazionale Sabrina Jonnier, rimasta comunque in cima alla classifica di Coppa. La Ragot è stata praticamente perfetta in gara, facendo segnare il miglior tempo ad ogni rilevamento e chiudendo con la bellezza di 2”40 di vantaggio sulla connazionale. Per la francese quella della Val di Sole è la seconda vittoria consecutiva in Coppa del Mondo, per due volte davanti alla Jonnier. “Ho fatto un’ottima gara oggi”, ha detto la Ragot a fine gara, “e adesso mi voglio giocare tutto nell’ultima prova negli Stati Uniti, anche se Sabrina ha un bel vantaggio in classifica.” In terza posizione oggi ha chiuso la britannica Tracy Moseley.

Con il downhill si è chiuso il sipario sul lungo week-end di CdM in Val di Sole, che però già vede all’orizzonte l’appuntamento di agosto 2011 quando la Coppa tornerà nella valle trentina per il suo epilogo. “Possiamo senz’altro lavorare con ottimismo per le finali dell’anno prossimo”, ha concluso Rizzi. “Gli addetti ai lavori considerano questa come la tappa più bella e tecnica al mondo. Oggettivamente i numeri sono cresciuti rispetto al mondiale del 2008, sia dal punto di vista mediatico che del pubblico. Io penso che la gente che è venuta qui quest’anno tornerà tutta anche il prossimo anno, e in più ci saranno coloro che avranno sentito parlare dell’evento di ieri e oggi. Nel 2011 questo diventerà ufficialmente e definitivamente il maggior evento di mountain bike al mondo.” Le stime prudenti del pubblico parlano di oltre 20.000 persone nelle due giornate, un successo oltre ogni aspettativa.

Una sintesi dell’evento sarà trasmessa su Rai 3 nel pomeriggio sportivo domani dalle 16.15 alle 17.00.

Info: www.valdisoleevents.it

 

Classifiche Downhill

Uomini

1) Beaumont Marc (GBR) 3:17.85; 2) Minnaar Greg (RSA) 3:19.25; 3) Atherton Gee (GBR) 3:20.51; 4) Neethling Andrew (RSA) 3:21.08; 5) Smith Steve (CAN) 3:21.98; 6) Peat Steve (GBR) 3:22.03; 7) Hart Danny (GBR) 3:22.14; 8) Blenkinsop Samuel (AUS) 3:22.51; 9) Bryceland Josh (GBR) 3:23.44; 10) Pekoll Markus (AUT) 3:23.55

 

Donne

1) Ragot Emmeline (FRA) 3:59.75; 2) Jonnier Sabrina (FRA) 4:02.15; 3) Moseley Tracy (GBR) 4:06.25; 4) Nicole Myriam (FRA) 4:12.54; 5) Pugin Floriane (FRA) 4:13.42; 6) Suemasa Mio (JPN) 4:17.53; 7) Buchar Claire (CAN) 4:18.55; 8) Gros Céline (FRA) 4:20.81; 9) Siegenthaler Emilie (SUI) 4:21.41; 10) Carpenter Manon (GBR) 4:25.12

 

 

DOWNLOAD COMUNICATO

 
UFFICIO STAMPA NEWSPOWER
tel. 0461.829724 - cell. 348.1149895 - mariofacchini@newspower.it

Ai sensi dell'art. 13 del Codice sulla Privacy (D.Lgs 196/2003), informiamo che il Suo indirizzo si trova nella mailing list di Newspower �“ divisione di Edigrafica snc, è trattato con riservatezza e non verrà divulgato. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una mail di risposta a pressoffice@newspower.it con soggetto "CANCELLAMI". Una mancata risposta, invece, verrà considerata come consenso alla spedizione delle e-mail informative

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl