Bocce Raffa- Formicone,Giuseppe e Pasquale D'Alterio ( Bocciofila Monastier ) campioni D'Italia a Terne

29/mag/2005 21.23.09 C.O.N.I. TREVISO Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
BOCCE RAFFA

Campionati Italiani di bocce a Brescia

I portacolori della Monastier Confezioni Casagrande Gianluca Formicone, Pasquale e Giuseppe D’Alterio campioni D’Italia cat. A specialità terne.

Per la maggior parte degli addetti ai lavori non è una novità dire che la squadra di Monastier sta spopolando in Italia, ma l’intensità con la quale vince è davvero disarmante. Dopo le innumerevoli vittorie in competizioni nazionali , iniziate ad ottobre 2004 con l’inizio dell’attività agonistica , dopo lo scudetto cucitosi sulle maglie appena un mese or sono, ecco un’altra delle affermazioni che in un certo modo ci si poteva aspettare. La vittoria della formazione a terne di categoria A con Gianluca Formicone, Giuseppe e Pasquale D’Alterio ai campionati Italiani di Brescia. Una maglia tricolore che Treviso bocciofila non vedeva da molti anni ed ora, grazie a questi “assi” delle bocce, è arrivata. Nel corso di questi campionati la terna del presidente Loredano Zorzi ha rasentato la perfezione concludendo vittoriosamente le cinque partite e lasciando agli avversari le briciole nei punteggi in quanto nessuna delle formazioni avversarie è riuscita a superare i sei punti. Nelle partite eliminatorie , giocate sabato pomeriggio al bocciodromo Lamarmora di Brescia, incontravano al primo incontro Scandelli, Romaneschi, Minoia di Cremona e la partita si concludeva sul 12-3, al secondo i rappresentanti di Cagliari, Bruciani, Farris, Moglia che venivano superati per 12 a 4 ed al terzo e decisivo incontro per il passaggio in semifinale costringevano alla resa i portacolori del comitato organizzatore , Antonini, Andreoni e Paolo Luraghi che non riuscivano ad andare oltre i due punti. Alla domenica mattina si sono svolte le semifinali al bocciodromo Comunale Monpiano di Brescia , che si preannunciavano molto difficoltose e d interessanti, con i rappresentanti di Rimini , Ferragina, Signorini e Luraghi che però si arenavano quando, in vantaggio sui trevigiani, perdevano in un unico scarto ben 5 punti lasciando quindi via liberi agli uomini della Monastier Confezioni Casagrande che concludevano l’incontro sul punteggio di 12 a 5. La finale, disputatasi sempre al bocciodromo Comunale alla presenza di oltre 600 spettatori
ta della formazione Giuseppe D’Alterio , sino a quel momento perno della vittoria, scomporsi e permettere agli avversari di conquistare alcuni punti , ma immediatamente ripresosi, permetteva al fratello Pasquale di mettersi in luce con dei tiri mozzafiato ed al capoclassifica del Trofeo FIB , Gianluca Formicone, di condurre a termine l’incontro con il punteggio di 12 a 6. Al termine della cerimonia di premiazione, condotta dal vice presidente vicario della FIB Giuseppe Asperti e dal responsabile del settore tecnico Nazionale Pietro Bruciani, l’euforico presidente Loredano Zorzi ,e tutto lo staff della Monastier Confezioni Casagrande, ha confermato che questo nuovo successo verrà festeggiato, assieme allo scudetto tricolore, venerdì 3 giugno al Park Hotel Villa Fiorita di Monastier alla presenza di autorità sportive e politiche .


Marino Silvestri
cell. 348 8143594




____________________________________________________________
Navighi a 4 MEGA e i primi 3 mesi sono GRATIS.
Scegli Libero Adsl Flat senza limiti su http://www.libero.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl