LESIONI MUSCOLARI

Una fitta improvvisa alla coscia… Lesioni muscolari dell'arto inferiore: diagnosi, trattamento e prevenzione La mancanza di una adeguata preparazione metabolica e meccanica del tessuto muscolo-fasciale, connessa allo stress agonistico, l'intensità degli allenamenti e lo sforzo massimale del gesto sportivo sono tutti fattori che aumentano il rischio di patologie muscolo-tendinee Esistono due cause di lesione muscolo-tendinea: - un sovraccarico improvviso che supera la capacità di resistenza del tessuto mio-tendineo creando una lesione acuta (acute strain by over-stress); può essere determinato da un trauma diretto (come un calcio sferrato ad un muscolo), oppure da un trauma indiretto (sprint massimale non controllato, scarsa preparazione metabolica alla resistenza, tensione emotiva) e colpisce maggiormente il ventre muscolare o la giunzione tra muscolo e tendine.

13/mar/2011 10.37.20 Magalini Medica Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Una fitta improvvisa alla coscia…

Lesioni muscolari dell’arto inferiore: diagnosi, trattamento e prevenzione

La mancanza di una adeguata preparazione metabolica e meccanica del tessuto muscolo-fasciale, connessa allo stress agonistico, l’intensità degli allenamenti e lo sforzo massimale del gesto sportivo sono tutti fattori che aumentano il rischio di patologie muscolo-tendinee

Esistono due cause di lesione muscolo-tendinea:

un sovraccarico improvviso che supera la capacità di resistenza del tessuto mio-tendineo creando una lesione acuta (acute strain by over-stress); può essere determinato da un trauma diretto (come un calcio sferrato ad un muscolo), oppure da un trauma indiretto (sprint massimale non controllato, scarsa preparazione metabolica alla resistenza, tensione emotiva) e colpisce maggiormente il ventre muscolare o la giunzione tra muscolo e tendine.

- un’usura che porta nel tempo microlesioni ed infiammazioni del tessuto mio-tendineo (cronic strain by over-use); può essere causata da un gesto sportivo ripetuto, da una scorretta tecnica di esecuzione, da squilibri posturali (appoggio plantare, occlusione) e colpisce il tendine o l’inserzione del tendine sull’osso.

 Analizziamo nello specifico il primo gruppo di lesioni

In base alla descrizione del tipo di trauma, dei sintomi presenti e in seguito a test clinici specifici si può ipotizzare l’entità della lesione, che sarà poi confermata da un esame ecografico: in base alla sua gravità si denominerà come contrattura, stiramento o strappo (tabella). L’ecografia, che non dovrà esser effettuata prima di 48-72 ore onde evitare esiti negativi falsi, è indispensabile per identificare il tipo, la sede, l’estensione, la profondità della lesione, la presenza o meno di edemi o ematomi intramuscolari e per impostare di conseguenza un adeguato intervento riabilitativo.

Magalini Medica

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl