GRAN FONDO FI'ZK - CITTÀ DI ZANÈ (VI)

Allegati

05/gen/2011 18.03.32 Ufficio Stampa Newspower Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER

 

comunicato stampa dell’1.05.2011

GRAN FONDO FI'ZI:K
1 maggio 2011 - CITTà DI ZANè (VI)

 

CAPPÈ E ILMER MAESTRI ALLA GF fi’zi:k 

E INSIEME ALLA COPPA, I COMPLIMENTI DI BALLAN

 

Matteo Cappè e Marina Ilmer vincono la 2.a Granfondo fi’zi:k a Zanè (VI)

Stamattina in sella anche l’iridato Ballan e tanti suoi colleghi

Serena Gazzini e Marco Fochesato si classificano primi nel mediofondo

Giornata da incorniciare, organizzazione impeccabile e tanto sole

 

 

1° maggio, festa del lavoro…e dello sport. È successo a Zanè, nel vicentino, che oggi si è tramutata in cuore pulsante della Granfondo fi’zi:k, la ormai famosa gara ciclistica su strada.

È stato un parterre davvero affollato con quasi 2000 iscritti quello raccolto nelle griglie di partenza, ricco di tanti bei nomi delle granfondo, da Kairelis a Cunico e Vaccaroni, e anche di alcuni professionisti che si sono dati appuntamento sulle strade vicentine per dare una bella spinta alla loro preparazione. È il caso del trevigiano Alessandro Ballan, che insieme al suo compagno di team Mauro Santambrogio ha affrontato il percorso lungo. C’erano anche  altri professionisti delle ruote magre, come Davide Cimolai e Mauro Finetto della Liquigas e ancora Marcello Pavarin, Danilo Furlan, Emanuele Sella e Michele Merlo, tutti a pedalare a fianco degli amatori.

Campioni a parte, le emozioni sportive di oggi le hanno regalate gli atleti in gara, soprattutto il gruppetto di testa, animato da guizzi personali e da colpi di scena che hanno tenuto sul “chi vive” il nutrito pubblico in zona arrivo.

Il primo blitz di giornata è venuto dal veronese Adriano Lorenzi, che ha deciso di scremare la testa del gruppo sulla prima salita di Cà Vecchia. Lo scatto, però, non ha colto impreparati gli altri atleti, e già a metà salita Lorenzi è stato riacciuffato. Superato il primo GPM, vivacizzato dal tentativo di Lorenzi, iniziava a dettare l’andatura il vicentino Roberto Cunico, che già prima della partenza aveva dichiarato di puntare alla vittoria e di voler giocare in attacco. Così il portacolori della Cicli Beraldo iniziava a imporre il ritmo agli altri, in particolare a quella manciata di atleti in grado di stargli a ruota, come Bruttomesso, Cappelletti e Zoppello.

Il ritmo della pedalata era impostato su medie elevate di circa 38,5 km/h, tanto che i corridori arrivavano ad attaccare il secondo e selettivo (soprattutto nella logica del medio) GPM, quello della Barcarola, dopo solo un’ora e mezza dal via. A transitare per primo il tandem formato da Zoppello e Cunico, con quest’ultimo ben deciso ad evitare le fughe degli avversari e a vincere in casa, così da ipotecare con maggior forza pure la sua posizione di vantaggio nel Challenge Giordana, del quale la gara odierna era 2.a tappa.

La salita della Barcarola ha fatto senza dubbio selezione, sgranando per bene il gruppo e creando degli strascichi notevoli: se prima la spedizione che inseguiva i leader era formata da un centinaio di atleti, in cima alla salita questa era ridotta a poco più di venti “superstiti”.

Dopo i passaggi per Arsiero e Velo, al 78° km di Piovene Rocchette la situazione era ancora pressoché invariata, con Cunico a comandare un quartetto in 20’’ di vantaggio sul resto degli inseguitori, un poker dove insieme a Zoppello e Cappelletti si erano inseriti anche Masiero e Salani. Il passaggio successivo per Calvene segnava anche la divisione tra il percorso medio (89 km) e lungo (149 km), momento decisivo per le sorti della classifica finale, e mentre Cunico e Zoppello proseguivano verso il lungo, buona parte dei primi optava per il traguardo del mediofondo.

Le sorti della gara corta sono state segnate dal secondo transito sulla salita Ca’ Vecchia, terzo ed ultimo GPM di giornata che ha “mandato avanti” un gruppetto di otto atleti estremamente compatto e destinato a stabilire la classifica negli ultimi metri di gara. La velocità ha premiato l’atleta di casa Marco Fochesato (2h31’50’’), vicentino del Velo Club La Piana che ha vinto con un distacco infinitesimale su Antonio Camozzi e su Massimo Cappelletti. Un bel regalo di compleanno in anticipo (quello ufficiale sarà il 20 maggio) per il corridore di Valdagno, che ora punta ai vertici del Challenge Giordana. Tanta soddisfazione anche per il bergamasco Camozzi e per il vicentino Cappelletti, doppiamente realizzato dal primo podio assoluto e nella vittoria della Granfondo del suo stesso team fi’zi:k.

A poco più di dieci minuti dai colleghi maschi tagliava il traguardo la prima donna, la favorita Serena Gazzini, prima in 2h47’24’’, che ha preceduto di oltre due minuti e mezzo l’austriaca (residente a Bardolino) Christiane Bitante e la campionessa olimpica della scherma Dorina Vaccaroni, in gara con la squadra locale Alpilatte B.R. Pneumatici Zanè.

Nel frattempo, le sorti del percorso lungo si decidevano sulla “Cima Coppi” della gara, ovvero l’ascesa del Monte Corno, che vedeva al comando la coppia formata da Cunico e Beconcini. Quest’ultimo, toscano del Team Maggi, stava tessendo un ottimo lavoro di squadra per favorire il suo compagno di team Cappè, incollato alle loro ruote insieme a Corradini.

Sull’ultimo GPM, quello della salita Cà Vecchia attaccata per la seconda volta, entrava in scena pure un terzo elemento della squadra Maggi, Gianluca Cavalli, che lanciava la carica del gruppetto dei soliti Cunico, Cappè, Corradini e Beconcini, tallonati da Kairelis e scortati pure dai due assi della BMC Racing Team Ballan e Santambrogio. Con le spalle coperte dal sostegno del suo team, dopo l’ultimo GPM Cappè iniziava a raccogliere il proprio vantaggio, in modo da presentarsi al traguardo con 48’’ di vantaggio sul resto del gruppo. Deciso in una manciata di centesimi di secondo il resto del podio, con Beconcini secondo e Corradini terzo, mentre Roberto Cunico chiude con una 4.a posizione che sa un po’ troppo di amaro.

Nessuna sorpresa nella gara femminile, invece, con Marina Ilmer a guidare fin dall’inizio la spedizione rosa e prima in 5h06’29’’. Certamente la lunga esperienza maturata nelle gare in salita, sua specialità fino a due anni fa, ha favorito la “scalatrice” della Val Venosta, capace di imporre in circa 3.000 metri di dislivello un vuoto di 20’ sulla comasca Cristina Lambrugo e sulla padovana Sabrina Zogli.

Oggi la Granfondo fi’zi:k ha visto in lizza anche i mediofondisti per il Campionato Italiano giornalisti, che ha incoronato Eros Maccioni nella categoria Professionisti e Leonardo Olmi tra i Pubblicisti.

Giornata da incorniciare per questa 2.a Granfondo fi’zi:k, una gara premiata dalle partecipazioni massicce ed elogiata per l’organizzazione impeccabile, avvalorata oggi anche dalla bella giornata di sole che, in barba alle previsioni, ha fatto da sfondo alle fatiche atletiche.

Info:www.granfondofizik.it

 

Classifica percorso Granfondo:

Maschile: 1) Cappè Matteo (Team Maggi FRW) 04.28.29; 2) Beconcini Andrea (Team Maggi FRW) 04.29.16; 3) Corradini Antonio (Viner Factory Team-Nautilus) 04.29.16; 4) Cunico Roberto (UC Lugo Cicli Beraldo) 04.29.17; 5) Centenaro Andrea (Team MG.K Vis) 04.29.43; 6) Cavalli Gianluca (Team Maggi FRW) 04.29.43; 7) Kairelis Dainius (Giordana Selle Italia) 04.33.35; 8) Incardona Federico (Team X Bionic) 04.35.24; 9) Minuzzo Paolo (Asd Ca 30 Schio) 04.35.24; 10) Lucciola Fabrizio (Team Mg K Vis) 04.35.24

 

Femminile: 1) Ilmer Marina (Rsv Vinschgau Raiffeisen) 05.06.29; 2) Lambrugo Cristina (Tubozeta Mg K Vis) 05.25.55; 3) Zogli Sabrina (GS Alpilatte) 05.27.27; 4) Ugolini Sara (Spk Cicli Patos Team) 05.31.58; 5) Avanzi Claudia (GS Pedale Bagnolese) 05.33.07

 

Classifica percorso Mediofondo:

Maschile: 1)  Fochesato Marco (Velo Club Piana) 02.31.50; 2) Camozzi Antonio (Team Ferca) 02.31.50; 3) Cappelletti Massimo (Asd Team Fizik) 02.31.51; 4) Ferrari Carlo (GS Enjoy Team) 02.31.51; 5) Pontalto Andrea (GS Pennelli Cinghiale Cicognara) 02.31.51; 6) Spiazzi Davide (Asd Avesani) 02.31.51; 7) Salani Riccardo (Manila Bike Scott) 02.31.52; 8) Lechtaler Massimo (Bren Team Trento) 02.31.52; 9) Neri Alberto (Manila Bike Scott) 02.31.53; 10) Bruttomesso Massimo (GS Pennelli Cinghiale Cicognara) 02.33.10

 

Femminile: 1) Gazzini Serena (L’Arcobaleno Carraro Team) 02.47.24; 2) Bitante Christiane (Asd Avesani) 02.50.03; 3) Vaccaroni Dorina (GS Alpilatte) 02.50.05; 4) Coato Marisa (Green Team) 02.53.57; 5) Tedesco Marta (Spk Cicli Patos Team) 02.55.00; 6) Girardi Antonella (Asd Team Battaglin) 02.55.45; 7) Bortoli Alessia (Asd Bicisport Sandrigo) 02.57.20; 8) Peretti Franca (Velo Club Piana) 02.57.22; 9) Pederzoli Laura (Team Strazzer) 02.58.49; 10) Valentini Elena (Gr.Sportivo Altoadige) 03.00.24

 

 

Download immagini TV:

http://www.broadcaster.it/sirio-film/evento/6/

 

 

 

DOWNLOAD COMUNICATO

 

http://www.servecake.com/newsletters/2/i/i-09.gif

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER
tel. 0461.829724 - cell. 348.1149895 - mariofacchini@newspower.it


Ai sensi dell'art. 13 del Codice sulla Privacy (D.Lgs 196/2003), informiamo che il Suo indirizzo si trova nella mailing list di Newspower – divisione di Edigrafica snc, è trattato con riservatezza e non verrà divulgato. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una mail di risposta a pressoffice@newspower.it con soggetto "CANCELLAMI". Una mancata risposta, invece, verrà considerata come consenso alla spedizione delle e-mail informative

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl