Palestra VS. Acqua Boxe

14/giu/2011 10.22.19 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Palestra San Lazzaro di Savena..in arrivo un nuovo competitor per la kickboxing e la fit boxe, l’acqua boxe. Questa nuova attività altro non è che una “rappresentazione acquatica” di ciò che avviene nelle ore di palestra durante i vari corsi di boxe. Indossare i guantoni e prendere a pugni il pungiball però immersi nell’acqua. Ovviamenti i guantoni da utilizzare in acqua sono diversi da quelli che si usano nelle sale delle palestre. Lo scopo è il medesimo : tirare calci e pugni. I pugni hanno un effetto benefico su tutta la parte superiore del corpo soprattutto sulle braccia; con questo esercizio in acqua si vanno a tonificare e definire tricipiti, spalle, dorsali e pettorali. Per quanto riguarda i calci, la loro azione porta a benefici nella parte inferiore. Si rassodano e snelliscono cosce e glutei.

Questa disciplina non si dimentica sicuramente di una parte essenziale, e molto care ad uomini e donne, gli addominali. Grazie alle torsioni che si eseguono per tirare calci e pugni si agisce anche sugli addominali e il girovita.

Ogni lezione dura all’incirca 45-50 minuti ed è costituita da una miscela di esercizi presi in prestito da attività come boxe, acquagym e kick boxing. Come ogni attività di fitness in acqua che si rispetti, si lavora su base musicale.

A beneficiare degli effetti positivi di questa attività di fitness è anche il sistema cardiovascolare e non solo i muscoli del corpo. Acqua boxe è utile anche per il miglioramento della coordinazione e per bruciare grassi.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl