POLARTEC Val di Fassa Bike - Moena (TN)

Allegati

11/set/2011 17.06.03 Ufficio Stampa Newspower Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER

 

comunicato stampa dell’11.09.2011

Descrizione: http://www.comunicati.net/allegati/84746/comu9_11set.rtfBF92E9C8A9B444F18657DAC68F8A6F21@Floriana

POLARTEC Val di Fassa Bike - 6. TAPPA TRENTINO MTB
10/11 settembre 2011 - Moena (TN)

 

I BERGAMASCHI DEHO E BENZONI A MOENA (TN)

SUCCESSO ALLA POLARTEC VAL DI FASSA BIKE

 

Gara di grande esperienza e assoluto talento per Marzio Deho alla Val di Fassa Bike

Il “vecio” ha messo in fila Alexey Medvedev e Tony Longo

La Benzoni scatta allo start e la “rivedono” tutte al traguardo

Successo per la gara trentina, affollata anche nei percorsi Classic e Short

 

 

Quando l’esperienza vale …l’oro. E uno come Marzio Deho di esperienza ne ha davvero da vendere. Oltre 300 granfondo vinte in carriera sono una cifra di indubbio rispetto e oggi, alla Polartec Val di Fassa Bike di Moena (TN), il bergamasco ha dimostrato di essere un autentico “maratoneta” delle ruote grasse.

Dopo una gara vissuta a controllare i fuggitivi, negli ultimi 10 km il vecchio leone lombardo ha ricordato a tutti chi fosse ed ha piazzato con veemenza i suoi artigli sul primo gradino del podio, davanti ad Alexey Medvedev (campione europeo marathon in carica) e Tony Longo, a lungo in testa alla gara.

“Oggi non pensavo proprio di vincere”, ha commentato Deho al traguardo, “specialmente perché sulla prima salita del Lusia ero appena nono. Nel finale però ho tenuto un buon ritmo e credo che quella di oggi sia la più bella vittoria di questa stagione”.

La prova femminile è stata un affare tutto personale tra Michela Benzoni e i 64,2 km di percorso di gara, vale a dire una corsa in solitaria da capo a fine, che poi ha visto il successo della bergamasca davanti alla campionessa tricolore Daniela Veronesi ed alla biker trentina Lorenza Menapace.

Due bergamaschi in trionfo in terra trentina, quindi, così potrebbe essere riassunta la 4.a Polartec Val di Fassa Bike di oggi, che però va raccontata nei dettagli.

Sole splendido e grandi numeri (ben 1700 gli iscritti) al via di Moena questa mattina, per quella che in soli quattro anni di vita è già stata prova di Campionato Italiano Marathon (nel 2010), e oggi affollata di fuoriclasse e tantissimi amatori. Merito della scrupolosa organizzazione affidata all’Asd Val di Fassa Sport Events, ma anche a scenari mozzafiato che non abbandonano mai i concorrenti.

Pronti via e la ski-weg che porta al GPM dell’Alpe di Lusia ha messo subito in risalto le doti atletiche dei vari Johann Pallhuber, Jakob Nimpf, Tony Longo e Alexey Medvedev, con altri big del calibro di Mirko Celestino (campione tricolore marathon in carica), Johnny Cattaneo (campione italiano 2010 proprio a Moena), Luca Ronchi, Ramon Bianchi, Juri Ragnoli e l’ex stradista Roberto Heras poco staccati. Il trentino Longo è apparso il più in forma ed è transitato in testa al GPM del Lusia, seguito a pochi secondi da Pallhuber, Ronchi e l’austriaco Nimpf. Nella successiva discesa, l’altoatesino Pallhuber è riuscito ad agguantare Longo ed ha cominciato a fare da traino risalendo poi verso Pian delle Pociace. A circa 40” seguiva Medvedev, mentre sia Ronchi che Deho non perdevano di vista la testa di gara e restavano attardati solamente di una manciata di secondi dal russo. Nei successivi 10 km, la coppia Longo �“ Pallhuber sembrava inattaccabile e già si poteva immaginare il podio di giornata.

La terza salita di questa Polartec Val di Fassa Bike portava però alcuni colpi di scena, con il russo Medvedev che agguantava Pallhuber, mentre Longo saltava sui pedali e attaccava in solitaria la cima di Costa Bergonza. Che il trentino fosse un ottimo scalatore lo si sapeva, ma oggi stava dimostrando di non subire per nulla nemmeno le granfondo, lui che è uno specialista di cross country. Ciò a cui però non si può quasi mai far fronte è la malasorte, che proprio su Longo oggi ha deciso di scagliarsi. La sua catena ha iniziato a traballare già nella discesa da Costa Bergonza, e al primo passaggio di Moena il suo vantaggio sugli inseguitori �“ con Deho che nel frattempo aveva raggiunto Pallhuber e Medvedev �“ si era ridotto a soli 15”. Troppo pochi per pensare di vincere, e così il trentino è stato prima raggiunto dal russo a Malga Panna, e poi da Deho a Malga Peniola, mentre la sua catena non voleva proprio saperne di tornare a girare come si deve.

Nell’ultimo tratto di scalata, quindi, Medvedev guardava tutti dall’alto, ma non aveva fatto i conti con il quarantatreenne Marzio Deho, a cui sono bastati 100 metri di scatto perentorio per acciuffare l’avversario e lanciarsi come un missile lungo i 7 km di discesona (a oltre 75 km/h! nel finale) che da Medil lo hanno portato al traguardo di Moena, dove ha tagliato il finish completamente da solo, tra due ali di pubblico festante, il cronometro bloccato su 3h13’43”, che non è tempo record.

Della gara femminile, oltre al successo mai messo in discussione della Benzoni e all’ottima prova della Veronesi, va senza dubbio evidenziato come la trentina Menapace, specialista di gare endurance, sia partita nel secondo scaglione (a 5’ dagli Open) e sia risalita posizione su posizione fino ad agguantare il terzo posto finale, ai danni di elite come Alessia Ghezzo, Sandra Klomp, Simona Mazzucotelli e Stefania Zanasca.

La 4.a Polartec Val di Fassa Bike prevedeva anche altri due percorsi, il Classic di 49 km e 2106 metri di dislivello e lo Short di 33,4 km e appena 957 metri di dislivello. Nel Classic la vittoria è andata al trentino Andrea Zamboni e alla veronese Lorena Zocca, mentre la prova “corta” se la sono messa in tasca Cristiano Bacchini e Monica Corbanese.

La gara trentina era valida anche come penultima prova di Trentino MTB e del Marathon Tour FCI, oltre che far parte di Nobili, fi’zi:k, Garda Challenge e Prestigio.

Il bilancio a caldo di questa edizione della Polartec Val di Fassa Bike è certamente positivo. Lo hanno detto gli organizzatori, ma lo hanno confermato pubblico, atleti e volontari (500 in tutto). Ecco allora che le previsioni per il 2012 parlano già di un ulteriore salto di qualità di livello “mondiale”. Non resta che attendere il prossimo anno quando la gara trentina soffierà sulle sue prime cinque scintillanti candeline.

Info: www.valdifassabike.it

 

Classifica percorso Marathon:

maschile:

1) Deho Marzio (GS Cicli Olympia) 03.13.43; 2) Medvedev Alexey (Elettroveneta Corratec) 03.15.41; 3) Longo Tony (TX Active Bianchi) 03.16.41; 4) Pallhuber Johann (Team Silmax Cannondale) 03.19.25; 5) Nimpf Jakob (Radsport Janger) 03.20.19; 6) Felderer Mike (Team Full Dynamix) 03.21.09; 7) Zappa Marco (WR Compositi Racing) 03.22.59; 8) Costa Walter (Team Silmax Cannondale) 03.23.07; 9) Ronchi Luca (Lissone MTB Asd) 03.23.30; 10) Zoli Yader (GS Torpado Surfing) 03.24.08

femminile:

1) Benzoni Michela (Lissone MTB Asd) 04.07.30; 2) Veronesi Daniela (GS Torpado Surfing) 04.14.50; 3) Menapace Lorenza (Team Carpentari) 04.23.26; 4) Ghezzo Alessia (Team Viner Jolliwear) 04.27.37; 5) Klomp Sandra (Trek Stihl Torrevilla MTB) 04.29.21; 6) Mazzucotelli Simona (Team Viner Jollywear) 04.38.52; 7) Zanasca Stefania (Trek Stihl Torrevilla MTB) 04.44.57; 8) Mandelli Chiara (Axevo Bike and Fun) 04.54.46; 9) Tosadori Orietta (Team Viner Jollywear) 04.59.37; 10) Pichierri Elena (Team Cicli Zanini) 05.06.09

 

Classifica percorso Classic:

maschile:

1) Zamboni Andrea (Asd Petrolvilla Bergner Brau) 02.31.02; 2) Degasperi Ivan (Team Todesco) 02.35.46; 3) Janes Silvano (L’Arcobaleno Carraro Team) 02.36.49; 4) Zaglio Manfredi Carlo (Team Todesco) 02.37.33; 5) Pezzi Fabrizio (Tartana Bike) 02.37.52; 6) Ludwig Stefan (Bren Team Trento) 02.38.38; 7) Del Riccio Carmine (GS Esercito) 02.42.34; 8) Sargenti Massimo (Tree Team) 02.43.00; 9) Perini Gilberto (GS Torpado Surfing) 02.44.01; 10) Fischnaller Stefan (Asd Val di Fassa Sport Events) 02.44.47

femminile:

1) Zocca Lorena (L’Arcobaleno Carraro Team) 03.19.01; 2) Incristi Antonella (Asd Ki.Co Sys Cussigh) 03.19.13; 3) Paolazzi Claudia (MTB Lodrone) 03.24.40; 4) Pertoll Ilse (Bike Club Egna Neumarkt) 03.38.16; 5) Perugini Romina (Bikeland Team Bike 2003) 03.38.30; 6) Covre Marika (Asd Vivibike Crazy Sport) 03.39.06; 7) Cattoni Manuela (Team Energy Bike) 03.42.49; 8) Carboni Elisabetta (Asd Ferretti Team) 03.43.58; 9) Dal Molin Chiara (UC La Vallata Banca Prealpi) 03.47.09; 10) Visani Miria (GS Torpado Surfing) 03.54.46

 

Classifica percorso Short:

maschile:

1) Bacchini Cristiano (Lissone MTB Asd) 01.47.14; 2) Zampedri Andrea (GS Gruppo A Bici Daunex) 01.50.34; 3) Serafini Ivan (Asd Comano Bike) 01.54.27; 4) Corti Tiziano (US Cornacci) 01.55.03; 5) Rech Nicky (Asd Petrolvilla Bergner Brau) 01.57.25

femminile:

1) Corbanese Monica (SC Solighetto) 02.36.53; 2) Agnelli Claudia (Lugagnano Off Road) 02.46.46; 3) Taufer Lucia (FM Bike Factory Team) 02.49.29; 4) Maestri Roberta (Team Carpentari) 02.51.19; 5) Morandi Irene (individuale) 03.00.54

 

 

Download immagini televisive:

www.broadcaster.it/

 

  

DOWNLOAD COMUNICATO

 

Descrizione: http://www.comunicati.net/allegati/84740/image002.gif

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER
tel. 0461.829724 - cell. 348.1149895 -
mariofacchini@newspower.it


Ai sensi dell'art. 13 del Codice sulla Privacy (D.Lgs 196/2003), informiamo che il Suo indirizzo si trova nella mailing list di Newspower �“ divisione di Edigrafica snc, è trattato con riservatezza e non verrà divulgato. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una mail di risposta a pressoffice@newspower.it con soggetto "CANCELLAMI". Una mancata risposta, invece, verrà considerata come consenso alla spedizione delle e-mail informative

Descrizione: http://www.comunicati.net/allegati/84746/comu9_11set.rtfE87740925BB54327B5EAD394707ACAE3@Floriana



Descrizione: http://www.comunicati.net/allegati/84746/comu9_11set.rtf216EF008282B4CCBBAAE3FD2417AB740@Floriana

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl