BIKE XTREME - Limone sul Garda (BS)

28/set/2011 16.20.13 Ufficio Stampa Newspower Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 


UFFICIO STAMPA NEWSPOWER

  comunicato stampa del 28.09.2011

BIKE XTREME
16.10.2011 -
LIMONE SUL GARDA - LEDRO - RIVA DEL GARDA

download COMUNICATI download IMMAGINI download ACCREDITO
 

SKY RUNNING & BIKEXTREME IN AVVICINAMENTO

PEDALI ROVENTI SUL GARDA

 

Cresce l’attesa per la 21.a edizione del 16 ottobre

Ramon Bianchi racconta l’adrenalinico percorso tra Limone (BS), Riva d/G. e Ledro (TN)

Salite, strappi e una discesa da guidare sempre al massimo

Iscrizioni aperte e possibilità di scegliere anche la Combined Race

 

 

Estrema nel nome, ma anche nei fatti, parola di biker. Ramon Bianchi, alfiere della Full Dynamix, presenta la Sky Running & BikeXtreme di Limone sul Garda (BS) del prossimo 16 ottobre. “È una gara indubbiamente impegnativa, dove lo spettacolo è assicurato e dove non ci sono tanti momenti per distrarsi”, ha detto l’atleta lombardo, vincitore della BikeXtreme per tre volte, 2010 incluso, quando l’evento affacciato sul Garda bresciano era solamente dedicato alla mtb. Da quest’anno, infatti, gli organizzatori della ASD SS Limonese hanno deciso di aprire le porte anche ai corridori del cielo, aggiungendo alla prova di bici anche una gara di skyrunning (23,5 km per 2.451 metri di dislivello) sulle montagne che sovrastano Limone, a cavallo delle province di Brescia e Trento.

Tornando alla gara di mountain bike, però, dei 40 km circa di percorso Bianchi ne identifica alcuni frammenti cruciali. “Già lungo la prima salita del Ponale si riesce a capire chi è in buona condizione e ti darà del filo da torcere. Non è una vera selezione, perché è un tratto molto lungo in cui ci si può anche far trascinare un po’ dagli altri. Comunque sia, chi pedala nelle posizioni di testa lungo questa salita con ogni probabilità te lo ritrovi davanti fino in fondo.” La vecchia strada del Ponale sale dalla periferia di Riva del Garda, in Trentino, e arriva in Val di Ledro dove si corre poi nei comuni di Biacesa, Prè, Legòs e Molina, fino al Lago di Ledro. “Da qui in poi, l’anno scorso ho praticamente costruito la mia gara. Salendo da Molina di Ledro ci sono alcuni tornanti su cui non bisogna mai perdere il ritmo e fino al passo è un susseguirsi di strappetti e cambi di pendenza.”

Il punto più alto di gara è Bocca dei Fortini a 1.245 metri di altitudine, e da qui si rientra in territorio bresciano. Arrivati in quota, però, non è mica finita perché dopo un single track di alcuni chilometri, un saliscendi dall’alto tasso scenografico ma da percorrere con tutte le attenzioni del caso, ecco la picchiata finale di rientro a Limone. Nella gara 2010, Bianchi qui aveva già accumulato un vantaggio considerevole sul russo campione europeo marathon Alexey Medvedev e sull’austriaco Uwe Hochenwarter, ma la “Chrono Downhill” se la ricorda bene. “Pare davvero un tratto da downhill. È uno spettacolo. Ha una pendenza da brivido e ciò che non gioca a favore di nessuno è il fatto che si arriva a quel punto con oltre tre quarti di gara nelle gambe. Servono lucidità e concentrazione soprattutto in testa, anche perché appena torni a Limone arrivi su un ciottolato che non permette disattenzioni. Mi ricordo che l’anno scorso mi tremavano addirittura le braccia e i polsi su quegli ultimi metri.” Nel 2010 l’atleta di Salò giunse sul traguardo con oltre tre minuti su Medvedev, e la voglia di vincere ancora è forte. “Questo di Limone è un evento particolare, potremmo definirlo ‘di fine stagione’. Ci sono sempre grandi nomi e devo ammetterlo, è la mia gara preferita in assoluto, e non solo perché ho fatto cinque podi. Da sempre è organizzata molto bene sia sul lungolago, sia lungo l’intero percorso.”

Manca ancora qualche settimana allo start della 21.a Sky Running & BikeXtreme, le iscrizioni sono in continuo divenire, e Ramon Bianchi ha assicurato che vorrà esserci. Nell’albo d’oro della competizione lombarda si leggono tanti altri big delle ruote grasse come il già menzionato Medvedev (primo nel 2008 e 2009), Johann Pallhuber, Marzio Deho, Martino Fruet, Elena Giacomuzzi, Michela Benzoni o Lorena Zocca (vincitrice lo scorso ottobre).

Alla Sky Running & BikeXtreme 2011 anche gli amatori saranno i benvenuti, perché da sempre l’evento gardesano lo si può vivere anche senza ambire alle zone alte di classifica, ma semplicemente sfidando amici, colleghi o familiari in una giornata di sano sport e grande divertimento.  

Le iscrizioni alla Sky Running & BikeXtreme del 16 ottobre sono aperte ed esiste l’opportunità di registrarsi alla Combined Race, la nuova combinata dove ogni biker potrà scegliere di fare squadra con uno skyrunner e la classifica finale sarà “di coppia”.

Sul sito www.skybikextreme.it si possono ottenere tutte le informazioni del caso.

 

 

DOWNLOAD COMUNICATO

 

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER
tel. 0461.829724 - cell. 348.1149895 - mariofacchini@newspower.it

Ai sensi dell'art. 13 del Codice sulla Privacy (D.Lgs 196/2003), informiamo che il Suo indirizzo si trova nella mailing list di Newspower �“ divisione di Edigrafica snc, è trattato con riservatezza e non verrà divulgato. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una mail di risposta a pressoffice@newspower.it con soggetto "CANCELLAMI". Una mancata risposta, invece, verrà considerata come consenso alla spedizione delle e-mail informative

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl