Autunno e palestra, l'importante è conoscere i propri limiti

15/nov/2011 12.20.31 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Mettere giudizio nelle proprie azioni è senza dubbio una delle buone intenzioni che ognuno di noi impone a se stesso prima di affrontare una qualsiasi azione/attività, in particolar modo quando si tratta della prima volta e non si conoscono bene i molteplici aspetti in è possibile imbattersi. Strano a dirsi questa buona intenzione sembra d'un tratto svanire, almeno per un buon numero di persone, all'inizio del periodo autunnale. E' vero che il tam-tam inerente le problematiche del sovrappeso non cessano certo di rimbombare nelle nostre teste, dagli articoli delle riviste, ai servizi in tv, così come dalle nostre stesse paure al solo pensiero dei pasti natalizi; eppure è necessario muoversi con prudenza anche sul terreno dell'attività fisica. Sono fin troppe le persone che di punto in bianco si presentano convinte nell'affrontare una determinata attività fisica senza tener bene conto dei propri limiti. Questo obbliga molto spesso i professionisti delle palestre a contrastare le prospettive dei clienti nel tentativo di modellare la loro visione per il loro stesso bene. Affrontare attività sportive in maniera o con metodi e canoni non adatti alla propria persona, alla propria età senza valutare anche le minime problematiche di carattere fisico, può risultare cosa assai rischiosa. Per maggiori informazioni: palestra san lazzaro di savena

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl