39.a Marcialonga di Fiemme e Fassa - Trentino

Allegati

29/dic/2011 15.18.46 Ufficio Stampa Newspower Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER

 

comunicato stampa del 29.12.2011

39.a Marcialonga di Fiemme e Fassa
29 gennaio 2012 - Val di Fiemme e Fassa

 

UN MESE ALLA MARCIALONGA

VALLI DI FIEMME E FASSA IN TREPIDANTE ATTESA

 

La Marcialonga numero 39 sarà in pista il 29 gennaio prossimo

Prosegue a pieno ritmo l’innevamento dei 70 km di pista

Fino ad oggi prodotti 60.000 metri cubi di neve. Attesa anche la neve dal cielo

Marcialonga nella grande famiglia Worldloppet e FIS Marathon Cup

 

 

Il countdown alla Marcialonga di Fiemme e Fassa legge oggi un mese esatto allo start. Domenica 29 gennaio prossimo sulla piana di Moena si raccoglieranno la bellezza di 7.000 atleti e appassionati di sci stretti, pronti a cavalcare i 70 km di tracciato ai piedi delle universalmente celebrate Dolomiti trentine. A proposito del percorso di gara per la 39.a Marcialonga (è prevista anche una versione “Light” di 45 km da Moena a Predazzo), il meteo non sta certo giocando a favore degli organizzatori della granfondo trentina, è attesa qualche precipitazione a breve, tuttavia tutto il team di Alfredo Weiss si sta dando un gran daffare da giorni affinché l’evento sia assicurato e come sempre impeccabile.

Le ultimissime dalle due valli dolomitiche parlano di diversi tratti di pista già agibili e in ottima “forma Marcialonga”, soprattutto nella parte che dalla Val di Fassa porta i concorrenti verso la Val di Fiemme. Il tratto Canazei-Soraga, quello che da Moena porta fino alla frazione di Forno, quello tra Predazzo e Ziano e quello che dallo Stadio iridato di Lago di Tesero porta a Molina di Fiemme sono imbiancati a puntino, grazie al costante lavoro degli uomini dell’organizzazione e dei cannoni che fino ad oggi hanno prodotto 60.000 metri cubi di bianco manto artificiale. Nel prossimo mese, come già detto, l’augurio è quello di avere un cospicuo aiuto anche dal cielo, che secondo le previsioni potrebbe cominciare ad arrivare già nelle prossime ore.

Lo spettacolo della Marcialonga di Fiemme e Fassa è assicurato da una cornice paesaggistica unica, cui si aggiunge l’atmosfera di festa che negli ultimi anni ha conquistato tutti. Oltre ai tanti fondisti di ogni regione italiana, anche nel 2012 i concorrenti “nordici” giungeranno in massa al di qua delle Alpi. Tra questi non mancheranno certo i campioni, che rispondono ai nomi �“ solo per citarne alcuni �“ dei norvegesi Northug jr., Aukland, Alsgaard e Svendsen e degli svedesi Ahrlin, Svärd, Tynell e Hansson, cui vanno aggiunti il ceco Koukal (che gareggia per l’austriaco Skinfit racing team), la slovena Majdic, l’ucraina Shevchenko, la svizzera Boner (compagna di squadra delle svedesi Jenny Hansson e Susanne Nyström) e tutto il team azzurro delle lunghe distanze.

A rendere l’evento Marcialonga ancor più prezioso e ambito da un pubblico eterogeneo, sono gli inserimenti della gara in circuiti di pregio come la FIS Marathon Cup, giunta alla 13.a edizione nel 2012, il Gran Fondo Master Tour e lo Ski Classics. Oltre a ciò, fin dal 1978 la Marcialonga è membro della Worldloppet, l’associazione internazionale cui fanno riferimento le maggiori granfondo di Europa, America, Australia ed Asia, come la svedese Vasaloppet, la svizzera Engadin Skimarathon o l’austriaca Dolomitenlauf.

Tornando al circuito di “maratone” supportate dalla FIS, questo è un challenge che nel 2011 ha accolto al via 60.000 fondisti nelle 10 gare disputate (in tecnica libera e classica), e fu vinto dagli svedesi Jerry Ahrlin - davanti all’azzurro Fabio Santus - e Sandra Hansson. Nel 2012 la prova trentina di Fiemme e Fassa sarà la terza in ordine di apparizione dopo la ceca Jizerská Padesatka (8 gennaio) e l’austriaca Dolomitenlauf (22 gennaio), e parlare di favoriti è come sempre impresa ardua. I nomi che saltano più all’occhio sono quelli che nelle ultime due stagioni hanno calcato il gradino più alto del podio o ci sono andati vicini per un soffio, dai già citati Ahrlin e Santus, al ceco Rezac, all’altro svedese Svärd, passando per Marco Cattaneo, vincitore del circuito nel 2009 e terzo nel 2010. Per quanto riguarda la “Coppa” in rosa, le ultime due edizioni sono state appannaggio della Svezia, e saranno quindi le varie Sandra e Jenny Hansson, Susanne Nyström o Nina Linzen ad essere sorvegliate speciali anche nel 2012, con la speranza di vedere anche i colori azzurri riscattare il 4° posto di Sabina Valbusa nella scorsa stagione, per soli 5 punti.

Oltre al sito ufficiale www.worldloppet.com, il pianeta delle granfondo e quello di Worldloppet sono da oggi fruibili anche grazie ai social network Facebook e Twitter, per rimanere sempre aggiornati con novità, classifiche, immagini e video direttamente…dai campi. Per quanto riguarda Marcialonga, invece, il sito web di riferimento è www.marcialonga.it  costantemente aggiornato anche per quanto concerne la messa a punto del tracciato di gara. 

 

 

DOWNLOAD COMUNICATO

 

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER
tel. 0461.829724 - cell. 348.1149895 - mariofacchini@newspower.it


Ai sensi dell'art. 13 del Codice sulla Privacy (D.Lgs 196/2003), informiamo che il Suo indirizzo si trova nella mailing list di Newspower �“ divisione di Edigrafica snc, è trattato con riservatezza e non verrà divulgato. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una mail di risposta a pressoffice@newspower.it con soggetto "CANCELLAMI". Una mancata risposta, invece, verrà considerata come consenso alla spedizione delle e-mail informative

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl