GRAN FONDO INTERNAZIONALE GIORDANA - APRICA-GAVIA-MORTIROLO

Allegati

23/giu/2012 16.13.13 Ufficio Stampa Newspower Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER

 

comunicato stampa del 22.06.2012

Descrizione: \\Nas2000\dos\Testatine e-mail\loghi\GranfondoGiordana.jpg

Gran Fondo Internazionale Giordana
24 giugno 2012 - Aprica-Gavia-Mortirolo

 

GAVIA E MORTIROLO PROTAGONISTI

OLTRE 3.000 AL VIA DELLA GF GIORDANA

 

Granfondo Giordana, domani l’8.a edizione ad Aprica (SO)

Giornata di grande ciclismo sui Passi Gavia, Mortirolo e Santa Cristina

Sfida per i circuiti Giordana, Nobili, Coppa Lombardia C-Performance e Gran Trofeo

Tanti bei nomi al via tra cui i due colombiani Botero Salazar ed Amaya Chia

 

 

Ad Aprica (Sondrio) si attende solo l’affascinante, coreografico ed affollato “pronti via”: domattina alle 7.30 scatterà l’8.a edizione dell’attesa GF Internazionale Giordana e nella località lombarda si respira l’aria dei grandi eventi e dei grandi numeri.

In Corso Roma ad Aprica l’attività è frizzante e frenetica: Vittorio Mevio ed il suo GS Alpi sono al lavoro per gli ultimi ritocchi ed i dettagli logistici. Domattina all’alba ci sarà un pullulare di granfondisti a caccia del miglior posto in griglia. Sono oltre 3.000, il colpo d’occhio è assicurato.

“Praticamente è tutto pronto, non resta che aspettare la partenza”, ha commentato Mevio, “il percorso è davvero fantastico ed anche la sicurezza è a prova di bomba. Stamattina è scesa qualche goccia di pioggia ma per domani siamo tranquilli, le previsioni meteo sono favorevoli, in ogni caso siamo preparati a gestire qualunque situazione”.

Oggi sopralluogo di verifica e tutto è in ordine, anche i 1.600 metri di sterrato in Val Pola che caratterizzano maggiormente, come ce ne fosse bisogno, il già qualificato evento, con i tre mitici passi montani e col Gavia che presenta ancora qualche lingua di neve ed il laghetto parzialmente ghiacciato.

Per i corridori l’abbassamento delle temperature è un vero e proprio regalo, cosicché non sarà necessario attivare le “docce” rinfrescanti previste allo scollinamento del Mortirolo, che rimane uno scoglio importante con i suoi oltre 30 tornanti in successione. In quanto ai tre percorsi c’è poco da aggiungere, si tratta di un  Granfondo di 175 km, un Mediofondo di 155 km e un Fondo di 85 km sui tre passi Gavia, Mortirolo e Santa Cristina.

Per lo staff della GF Giordana l’imperativo è la sicurezza. Anche per questo, circa 100 km di strade saranno chiusi al traffico e ci sarà un imponente servizio d’ordine per gestire la circolazione domenicale.

Oltre agli habitué delle granfondo su strada, hanno confermato la propria presenza alla GF Giordana anche i due bikers del Team Torrevilla Botero Salazar ed Amaya Chia, i due colombiani autentici fuoriclasse delle ruote artigliate che non disdegnano neppure le pedalate su strada.

Restando in tema di pronostici maschili è impossibile non citare il trio composto da Alessandro Bertuola, Giuseppe Sorrenti Mazzocchi ed Alfonso Falzarano, nell’ordine il podio del 2011, che per riconfermarsi al top dovranno fronteggiare un plotoncino di esperti tra cui Roberto Cunico, Matteo Cappè, Enrico Zen, Fabrizio Casartelli, Simone Boscaini, Manuele Caddeo, Carlo Muraro, Andrea Masiero, Devis Miorin e Paolo Sanvitale, oltre all’ex professionista svizzero Gil Jacot-Descombes.

Tutta da seguire anche la gara femminile, con le forti Astrid Schartmüller, Claudia Avanzi, Christiane Bitante, Cristina Leonetti, Marisa Coato, Olga Cappiello, Martina Arsié, Monica Bonfanti, Franca Peretti, Manuela Sonzogni e le leader della classifica del Challenge Giordana, circuito del quale la Granfondo di domani sarà penultima tappa, vale a dire Lorna Ciacci e Valentina Gallo (Granfondo) e Sabrina Zogli ed Erica Venturini (Mediofondo).

Al via ci saranno anche i due newyorkesi Lidia ed Ulrich Fluhme, amanti delle granfondo su strada che hanno traslato negli States questa passione, inventando la Granfondo New York.

Le tre migliaia di partenti da 30 differenti Paesi stranieri domani avranno in programma un’autentica maratona ciclistica tra luoghi mito delle due ruote. Sul Passo Mortirolo sfileranno davanti al monumento del “Pirata” Marco Pantani all’8° km, in tabella di marcia pure sua maestà il Gavia, dove in vetta si cela ancora qualche lingua di neve, da non sottovalutare poi il Passo Santa Cristina, che con le sue pendenze importanti chiuderà le fatiche dei tracciati Fondo e Granfondo.

Tra i passaggi più suggestivi, ma gli scorci spettacolari non mancano, ci sono la galleria sul Gavia e la “docciata” del Passo Mortirolo, in vetta è stato infatti installato un impianto docce per rinfrescare, in caso di bisogno, lo scollinamento degli affaticati concorrenti.

Domattina alle ore 6 inizierà l’entrata in griglia degli oltre 3.000 concorrenti della rassegna ciclistica targata Giordana. La gara è tappa non solo del Challenge omonimo, ma anche di Nobili/Supernobili, Coppa Lombardia C-Performance e Gran Trofeo.

Info: www.granfondogiordana.com

 

 

DOWNLOAD COMUNICATO

 

 

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER
tel. 0461.829724 - cell. 348.1149895 - mariofacchini@newspower.it


Ai sensi dell'art. 13 del Codice sulla Privacy (D.Lgs 196/2003), informiamo che il Suo indirizzo si trova nella mailing list di Newspower – divisione di Edigrafica snc, è trattato con riservatezza e non verrà divulgato. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una mail di risposta a pressoffice@newspower.it con soggetto "CANCELLAMI". Una mancata risposta, invece, verrà considerata come consenso alla spedizione delle e-mail informative

Descrizione: \\Nas2000\dos\Testatine e-mail\img\Newspower2.gif

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl