16.a LA VECIA FEROVIA DELA VAL DE FIEMME - VAL DI FIEMME (TN)

Allegati

05/ago/2012 16.41.52 Ufficio Stampa Newspower Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER

 

comunicato stampa del 5.08.2012

Descrizione: Descrizione: \\Nas2000\dos\Testatine e-mail\loghi\VeciaFerovia2.jpg

16.a La Vecia Ferovia dela Val de Fiemme
5. TAPPA TRENTINO MTB
5 agosto 2012 - Val di Fiemme (TN)

 

LONGO DA RECORD… VELOCE COME UN TRENO

“LA VECIA FEROVIA” È ANCHE DELLA MENAPACE

 

La 16.a edizione della Vecia Ferovia dela Val di Fiemme è un successo

Longo scappa a metà gara e non lo prende più nessuno. Casagrande è 2°

Tra le donne Menapace mette tutte d’accordo, anche Serena Calvetti

La quinta tappa di Trentino MTB riconferma tutti i suoi leaders

 

 

Veloce come un treno Tony Longo, in un momento di grande forma, ed è proprio lui il vincitore della 16.a Vecia Ferovia della Val di Fiemme andata in scena oggi, talmente veloce (1h22’12”) da polverizzare il vecchio record di Pallhuber con 2’39” in meno.

Al femminile straordinaria affermazione di Lorenza Menapace, brava a mettersi dietro la favorita della vigilia e neo campionessa italiana U23 Serena Calvetti in quella che era la quinta tappa di Trentino MTB.

La Vecia Ferovia, come sempre, è stata una vera festa dei bikers ed in 1500 hanno preso posto stamattina nelle griglie ad Ora (BZ) per affrontare prima lo sterrato lungo l’argine dell’Adige e poi da Egna una lunga salita, senza mai smettere fino a San Lugano. Prima di salutare il traguardo hanno percorso altre due ascese, la prima decisamente dura, il “Muro della Pala”, poi gli ultimi 300 metri nel sottobosco poco prima del finish. 39 chilometri comunque piacevoli da pedalare, temperatura ottima dopo la pioggia della notte, che ha così calmato anche la polvere.

Il via è stato dato, come tradizione, dall’ultimo capotreno del vecchio trenino, uno scatto velocissimo con Longo pronto a fare da locomotiva, quasi a dare un segnale forte del suo stato di forma. Nei primi metri gli si sono accodati Arias Cuervo, Medvedev e Schweiggl.

Al primo giro di boa sul ponte dell’Adige a fendere l’aria davanti al folto gruppone c’erano Bianchi, Franzoi, Pallhuber, ancora Medvedev, Andreis, Hofer, Mensi e Casagrande.

Dopo Egna il gruppo dei migliori si è frazionato, all’orizzonte c’era il traguardo volante di Pinzano con tanto di montepremi. Ovvia la reazione per centrare il primo obiettivo di giornata, e dal gruppetto composto da Longo, Hofer, Casagrande, Mensi, Cattaneo, Medvedev, Schweiggl, Righettini e Fruet è sgusciato come una scheggia Mensi.

Sull’affascinante viadotto di Gleno, a sbalzo sulla Valle dell’Adige, il gruppo dei più forti si è ricompattato, ma appena la Vecia Ferovia è entrata nel bosco in vista della prima originale galleria Longo ha dato una sbuffata ed è scomparso nel nulla. Nessuno è riuscito a tenergli la ruota. Una “resa incondizionata” perché dietro, pur con un’andatura sostenuta, nessuno ha cercato di rintuzzare veramente l’attacco. Il gruppo a quel punto era guidato da Costa, Pallhuber, Franzoi, Casagrande, Degasperi, Fruet, Hofer e Mensi.

Dopo Doladizza la gara entrava nuovamente in galleria, solito “scherzetto” degli organizzatori che al passaggio dei concorrenti hanno fatto sentire il fischio del treno ed il rumore dei vagoni sui binari. Longo è un po’ sbiancato in volto lì per lì, ma giratosi ha visto dietro di sè il vuoto. Il primierotto aveva partecipato, vincendo, anche nel 2006 ma questo tratto non c’era, e neppure la galleria con lo “scherzetto”.

Dopo una cinquantina di secondi transitava Cattaneo, un po’ più staccato Casagrande e poi via via tutti gli altri.

Al GPM di San Lugano, al km 29, Longo poteva rifiatare, il suo vantaggio era salito ad oltre 1’. Alle sue spalle la situazione si rimestava ancora con il colombiano Arias Cuervo in compagnia di Casagrande e subito dietro Cattaneo. Gli altri forti erano a rincorrere, ad oltre 1’30” da  Longo. Nel frattempo tiravano i remi in barca Pallhuber e Medvedev, stroncati dalla fatica e così era anche per Costa, Bianchi e Hofer per citare alcuni tra i più attesi.

Il successivo “hot point” era il traguardo volante di Castello. Longo ci arrivava in surplace ed entrava nella discesa verso Molina senza ancora vedere spuntare avversari dietro di sè. In leggera rimonta lo seguivano Arias Cuervo e Casagrande, poi staccato Cattaneo. A rincorrere i primi quattro c’era poi il gruppetto di Franzoi (ex iridato di ciclocross), Mensi e Fruet. Dietro il lungo serpentone di bikers si era frazionato.

Il “Muro della Pala” dava un’ulteriore sferzata al fisico dei bikers. 400 metri di salita al 18%. Longo non ha voluto strafare, tant’è che il miglior in quel tratto ha dato ragione ad Arias Cuervo, davanti al primierotto.

Il traguardo era lì ad un tiro di schioppo, e Longo non falliva l’obiettivo vincendo, nuovamente dopo 6 anni, la “Vecia Ferovia dela Val di Fiemme”. Il suo tempo di 1h22’12” è il nuovo record del percorso. Poi a completare il podio ecco Casagrande, lui che ora è un master, davanti a Cattaneo che ha vinto lo sprint sul colombiano Arias Cuervo. Per evidenziare l’impresa dei primi occorre ricordare chi è finito ai piedi del podio, ovvero Mensi, Franzoi, Fruet, Schweiggl, Porro e Bettelli, giusto per citare i primi dieci.

Nel parco di Piazzol c’era molta gente a salutare i protagonisti e non si è dovuto aspettare molto per celebrare la vincitrice al femminile, quella Lorenza Menapace, oggi molto determinata, a soli 18’ da Longo, 150.a assoluta.

Serena Calvetti, abituata più al cross country, ha patito l’interminabile salita, ha pagato dazio alla più esperta leader di Trentino MTB ed è finita seconda a poco meno di 2’, ma ben lontana dalla terza, Vania Rossi. Medaglia di legno per Claudia Paolazzi davanti ad una scatenata orientista Laura Scaravonati. In gara c’era anche l’ex campionessa mondiale di sci Katerina Neumannova (CZE) che in passato ha pure partecipato alle Olimpiadi nella mountain bike. Ha chiuso 342.a assoluta e 4.a nelle master women.

Una giornata di successo per la Vecia Ferrovia dela Val di Fiemme, che si conferma con 1500 iscritti una delle gare più gettonate della mtb italiana.

Conferma in toto per i leader di Trentino MTB: dopo la Vecia Ferovia rimangono in testa alle rispettive categorie Mirko Tabacchi (Open), Lorenza Menapace (Femminile), Fabio Aldrighetti (Jr), Nicola Risatti (El-Sport), Ivan Degasperi (M1), Claudio Segata (M2), Mario Appolonni (M3), Michele Di Geronimo (M4), Rolando Inama (M5) e Silvano Janes (M6).

Info: www.laveciaferovia.it

 

 

Download immagini TV

www.broadcaster.it

 

 

classifiche:

 

maschile

1 Longo Tony Tx Active Bianchi 01:22:12.94; 2 Casagrande Francesco Asd Cicli Taddei 01:23:37.82; 3 Cattaneo Johnny Team Full Dynamix 01:23:43.13; 4 Arias Cuervo Diego Alfonso Scapin Factory Team 01:23:50.37; 5 Mensi Daniele Gs Scott Racing Team 01:24:23.29; 6 Franzoi Enrico Cycling Team Friuli 01:24:24.93; 7 Fruet Martino L' Arcobaleno Carraro Team 01:24:41.78; 8 Schweiggl Johannes Team Silmax Cannodale 01:25:19.30; 9 Porro Samuele Team Silmax Cannodale 01:25:41.45; 10 Bettelli Pierluigi Gs Scott Racing Team 01:25:51.50

 

femminile

1 Menapace Lorenza Team Carpentari 01:40:48.90; 2 Calvetti Serena Gs Torpado Surfing Shop Sport Promotion 01:42:45.45; 3 Rossi Vania Centro Sportivo Esercito 01:44:06.52; 4 Paolazzi Claudia Gardaonbike 01:44:20.95; 5 Scaravonati Laura Gruppo Sportivo Forestale Asd 01:46:39.42; 6 Zocca Lorena L'arcobaleno Carraro Team 01:46:57.73; 7 Incristi Antonella Ki.Co.Sys. Ermetic Serramenti 01:47:56.01; 8 Cerati Mariangela Team Colnago Arreghini Sudtirol Filago 01:49:43.17; 9 Oberparleiter Anna Hard Rock Merida Asd 01:50:45.84; 10 Troldi Giovanna Gs Cicli Olympia 01:51:17.15

 

 

 

DOWNLOAD COMUNICATO

 

Descrizione: Descrizione: \\Nas2000\dos\Testatine e-mail\loghi\TrentinoMTB.jpg

 

UFFICIO STAMPA NEWSPOWER
tel. 0461.829724 - cell. 348.1149895 -
mariofacchini@newspower.it


Ai sensi dell'art. 13 del Codice sulla Privacy (D.Lgs 196/2003), informiamo che il Suo indirizzo si trova nella mailing list di Newspower – divisione di Edigrafica snc, è trattato con riservatezza e non verrà divulgato. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una mail di risposta a pressoffice@newspower.it con soggetto "CANCELLAMI". Una mancata risposta, invece, verrà considerata come consenso alla spedizione delle e-mail informative

Descrizione: Descrizione: \\Nas2000\dos\Testatine e-mail\img\Newspower2.gif

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl