=?iso-8859-1?b?Qm9jY2UtIOggbmF0YSB1bmEgbnVvdmEgc3RlbGxhLSBDaA==?= =?iso-8859-1?b?aXJhIFNvbGlnb24u?=

27/apr/2006 14.18.00 C.O.N.I. TREVISO Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
BOCCE

Nella Marca è nata una nuova stella.
Si chiama Chiara Soligon , ha diciasette anni, è veste i colori della bocciofila Marenese , la stessa nella quale milita da qualche anno la campionessa del Mondo, la pievigina Ilenia Pasin. Martedì scorso c’è stato a Chivasso ( Cuneo) un Master al quale erano state convocate dalla c.t. Josella Lombardi e dal preparatore atletico delle nazionali maggiori Dario Campana, una quindicina di atlete in vista degli incontri internazionali con la Francia . Staffetta, tiro di precisione e tiro progressivo erano le tre specialità alla quale le azzurre erano chiamate a dimostrare il loro stato di preparazione ed è in tutte e tre le specialità che la l’allieva ha eguagliato, anzi superato, la maestra. Chiara nel tiro di precisione ha totalizzato 16 punti e si è classificata prima mentre Ilenia con 13 si è assicurata il quarto posto, nella staffetta , in coppia con la pievigina , pur essendo particolarmente tesa vista l’importanza della selezione, ha colpito il 50% delle bocce lanciate mentre poi, soddisfatta delle prime due prestazioni, ha strabiliato tutti i presenti , con una prestazione da record, ed è sicuramente il suo personale, andando a terminare il tiro progressivo con 37 bocce colpite nei cinque minuti al pari della sua maestra , la Ilenia Pasin campionessa del mondo. Da ricordare che il record mondiale sui cinque minuti è detenuto dalla Pasin con 42 su 45. Notevoli i progressi registrati da questa giovanissima atleta che da soli due anni è nel circuito della nazionale e da poco più di un anno viene preparata dallo stesso tecnico della Pasin, il friulano Dario Campana. Da annotare che sino a qualche anno fa le bocce, in particolar modo il settore femminili, era di esclusivo patrimonio delle piemontesi, mentre ora l’asse si è spostato in quanto fanno parte del gruppo delle nazionali ben sette ragazze del triveneto , e poi solo quattro piemontesi , una ligure ed una sarda. Per questo nuovo exploit della ragazza di Mareno di Piave ne sono artefici , oltre che i genitori che l’hanno seguita nei primi passi verso il mondo delle bocce, anche Ilenia Pasin, prodiga di consigli alla sua allieva, il preparatore Dario Campana ma anche tutti i compagni “adulti” che l’hanno voluta all’interno della formazione che ha disputato quest’anno il campionato di serie B .

Marino Silvestri

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl