BOCCE RAFFA - Giuseppe e Pasquale D'Alterio e Alessandro Fasulo CAMPIONI D'ITALIA cat. A specialità terne

BOCCE RAFFA - Giuseppe e Pasquale D'Alterio e Alessandro Fasulo CAMPIONI D'ITALIA cat.

25/giu/2006 19.01.00 C.O.N.I. TREVISO Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
BOCCE Raffa .Campionati Italiani a Modena.
Giuseppe e Pasquale D’Alterio, Alessandro Fasulo della Bocciofila Monastier conquistano l’oro. Maurizio Gasperini ( Azzurralpina ) l’argento e la coppia Squizzato,Roncato ( Giorgionetrevillese) il bronzo.

Sono ancora loro, i fratelli Giuseppe e Pasquale D’Alterio, a dettare legge ai campionati Italiani di categoria A , svoltisi a Formigine ( Modena ) , vincendo, questa volta in formazione con Alessandro Fasulo , il loro secondo titolo consecutivo a terne. Ma non tutto era filato liscio nei preliminari. Dopo aver perso la finale del titolo a coppie domenica 11 giugno a Monza contro i fratelli Luraghi a causa di un poblema fisico occorso a Giuseppe, questa volta, nella specialità a terne, il fato si è dimostrato ancora contrario in quanto assieme ai fratelli doveva giocare Mirko Savoretti ma venerdì, durante la rifinitura dell’allenamento quotidiano, il recanatese si bloccava per una presunta ernia ed era ricoverato all’ospedale. Veniva quindi chiamato alla sostituzione l’altro rappresentante della bocciofila Monastier, Fasulo, che entrava subito in gara ed assieme ai compagni conquistava l’oro per la Marca superando nella partita di finale con il punteggio di 12 a 11 i romani Benedetti, Palma e Facciolo. Questo lo score degli altri incontri della terna trevigiana.
Alla prima partita superano la Lombardia con Bugiardino, Angiliani, Zingaro, alla seconda l’Abruzzo composta da Di Domenico, Malandrino, Calvaresi, alla terza l’ Emilia Romagna con Alessi, Mussini, Tosca, alla 4° Brescia , composta dai fratelli Luraghi e Salvi, alla 5° Roma con Benedetti, Palma, Facciolo.
E sicuramente doveva essere la giornata dei trevigiani visto che venerdì sera Giuseppe D’Alterio , nella manifestazione di presentazione dei campionati, dove erano stati invitati i migliori 16 giocatori d’italia, si era scatenato vincendo la super sfida superando nel primo incontro il perugino Porrozzi, nel secondo il modenese Cavazzutti, nel terzo il fiorentino Giocamo Lorenzini ( che probabilmente vestirà la casacca di Monastier nel prossimo campionato ) e nella finalissima Dante D’Alessandro.
Poi è arrivato anche l’argento nella specialità individuale di cat. C con Maurizio Gasperini della Azzurralpina di Caerano S. Marco che superava
alla quinta partita Bottini di Brescia alla sesta Pizzetti di Mantova ed in finale , settima partita, veniva sconfitto con un perentorio 12 a 1 da Gaetano Gianpaoli di Milano.
Ed alla fine è arrivato anche il bronzo con la coppia di cat. B , con Mario Squizzato e Gino Roncato della bocciofila Giorgionetrevillese, che in successione superava i rappresentanti di Mantova, poi Napoli, Enna, Sondrio ,Verona e vieniva fermata alla sesta partita dai rappresentanti di Ascoli , Tattura e Petrini.


Marino Silvestri





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl