Franco Ballerini all'Università di Chieti per una "lezione da campione"

Franco Ballerini all'Università di Chieti per una "lezione da campione" "Franco Ballerini all'Università di Chieti per una lezione da campione" Un grande campione dello sport protagonista di una lezione universitaria, quella che il commissario tecnico della nazionale italiana di ciclismo Franco Ballerini terrà il 29 marzo a Chieti, presso l'Aula Magna della Facoltà di Scienze Motorie dell'Università teatina.

27/mar/2007 16.30.00 Press Office Studio Ghiretti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

“Franco Ballerini all’Università di Chieti per una lezione da campione”

 

Un grande campione dello sport protagonista di una lezione universitaria, quella che il commissario tecnico della nazionale italiana di ciclismo Franco Ballerini terrà il 29 marzo a Chieti, presso l’Aula Magna della Facoltà di Scienze Motorie dell’Università teatina. L’appuntamento fa parte dell’iniziativa “A lezione con i campioni”, un progetto ideato dal Cus Venezia con il sostegno di Intesa San Paolo, e concepito  come un vero e proprio warm up  per i Campionati Nazionali Universitari, che si terranno a Jesolo dal 19 al 26 maggio 2007.

 

Il progetto è stato pensato come un vero e proprio percorso di avvicinamento ai Campionati Nazionali Universitari, scandito da lezioni tenute da Campioni dello sport nei tre Atenei di Parma, Chieti e Venezia. La seconda lezione è stata organizzata all’Università di Chieti dal Cus Venezia con l’importante collaborazione del Cus Chieti e del Corso di Laurea in Scienze  Motorie dell’Università di Chieti.

 

Sarà un incontro importante soprattutto per gli studenti - spiega Mario Di Marco, Professore della Facoltà di Scienze Motorie e Presidente del Cus Chieti - un momento formativo che non dimenticheranno. Ballerini alla sua prima esperienza da commissario tecnico della nazionale di ciclismo ha subito vinto un mondiale su strada, che tutti sappiamo essere una corsa difficilissima. Sarà interessante ascoltare la sua testimonianza, specialmente perché il ciclismo è uno degli sport sotto osservazione per il fenomeno doping, e ne noi ne parleremo con un ex corridore che non mi risulta essere mai stato chiacchierato. Siamo ben lieti di ospitarlo, anche perché tutti lo conosciamo come persona competente e simpatica. Non penso di dire cose artefatte definendo Ballerini come un campione che fa parte della storia nobile del ciclismo italiano”.

 

Partner importante di questa iniziativa è San Paolo Intesa. “Sanpaolo Banca dell’Adriatico - dichiara Francesca Pucci, il Direttore del Mercato Retail&Private Sud della Banca - crede fortemente nei principi ispiratori dello sport: lealtà, impegno, uguaglianza, merito e responsabilità. Sono valori questi che la banca ha fatto propri e che esprime quotidianamente nel rapporto con i propri clienti. È per questo, dunque, che ha scelto di sostenere ed affiancare quest’iniziativa di grande importanza per lo sport ma soprattutto per il percorso formativo delle nuove generazioni. La nostra Banca ha già dimostrato in diverse occasioni di essere vicina ai giovani anche attraverso l’offerta di prodotti e servizi a loro dedicati: conti bancari, finanziamenti, piani di risparmio, coperture assicurative, mutui, carte prepagate, di prelevamento e di credito. Si tratta di soluzioni che tengono conto dell’età e delle particolari esigenze di chi le utilizza, ma che guardano anche alla necessità di costruire gradualmente il proprio futuro. Infine, grazie agli accordi con importanti  partner commerciali di maggior appeal tra i giovani, l’offerta comprende anche sconti ed agevolazioni nei più diversi settori, che vanno dalla telefonia, ai viaggi, agli strumenti tecnologici”.

 

Dalle 11:00 in poi, nell’Aula Magna intitolata a Federico Caffè, gli studenti del Corso di Laurea in Scienze Motorie ascolteranno la testimonianza e l’esperienza di Franco Ballerini, vincitore di corse mitiche come le due Parigi-Roubaix. Ma il pubblico presente giovedì avrà l’onore di ascoltare non solo la voce dell’atleta ma anche quella di Ballerini come commissario tecnico della nazionale italiana di ciclismo, che sotto la sua guida ha vinto due titoli mondiali, a Zolder con Cipollini nel 2002 e a Salisburgo nel 2006 con Bettini, che aveva anche trionfato nella corsa olimpica di Atene 2004.

Il terzo ed ultimo appuntamento di “A lezione con i campioni” sarà il 2 maggio a Venezia, dove Jury Chechi, il signore degli anelli, incontrerà i ragazzi dell’Università Ca Foscari, presso l’Auditorium Santa Margherita della Facoltà di Economia.

 

 

Per maggiori informazioni:

Ufficio Stampa Studio Ghiretti

Cristina Cantoni

cristina.cantoni@studioghiretti.it

Tel. 0521/1910092

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl