DA ROCCO MARCHEGIANO A ROCKY MARCIANO - 60 ANNI DI RING: UN TALK SHOW PRESENTA LA MOSTRA SUL MITO DEL PUGILATO

04/mag/2007 17.10.00 Press Office Studio Ghiretti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

“Da Rocco Marchegiano a RockyMarciano - 60 anni di ring”

Un talk Show presenta la mostra sul mitodel pugilato

 

4 maggio 2007.La Sala dei Trofei del Circolo Canottiere Aniene di Roma ha ospitato questamattina il talk show “Da RoccoMarchegiano a Rocky Marciano - 60 anni di ring” apresentazione della mostra sul campione italo-americano, promossadall’Assessorato allo Sport della Provincia di Chieti e inaugurata loscorso 21 aprile a Ripa Teatina, città natale dei genitori. Al dibatto,moderato da Jacopo Volpi,vicedirettore di Rai Sport sono intervenuti RinoTommasi, Nino Benvenuti,Umberto Aimola, Franco Falcinelli e Francesco Damiani.

Franco Falcinelli,Presidente della Federazione Pugilistica Italiana, ha espresso la sua “gratitudine a coloro i quali hanno organizzatol’iniziativa. Oggi ricordiamo uno dei più grandi campioni della storiadel pugilato, forse il primo. Un atleta attuale, che ha iniziato in tarda etàed ha smesso solo dopo otto anni di attività professionistica, a differenza deipugili di oggi che continuano a boxare per raggiungere mete forse impossibili. Ungrazie anche al Presidente Giovanni Malagò che ci ha ospitati in questa storicasede dello sport romano”.

Umberto Aimola,Vice Presidente della Provincia di Chieti con delega allo Sport, ha ricordatocome la mostra nasca per volontà del suo Ente, nell’ambito delle tanteiniziative dedicate allo sport, in particolare Chieti 2007, il CampionatoEuropeo di basket femminile che si giocherà dal 24 settembre al 7 ottobreprossimi ed i Giochi del Mediterraneo del 2009. “Abbiamo pensato di costruire un percorso cheaccompagnasse questi due grandi eventi sportivi. L’anno scorso abbiamorealizzato una mostra dedicata a Manuel Fangio; quest’anno non potevamancare Rocky Marciano, uno dei più maggiori campioni originari della provinciadi Chieti. Abbiamo l’ambizione di non fermarci qui e di portare la mostranegli Stati Uniti, anche grazie a Valeria De Cecco, direttrice della rivistaAbruzzoItalia, lavorando per ricostruire i rapporti con gli immigrati abruzzesinegli USA”.

PerRino Tommasila questione del più grande nella storia della boxe èun discorso affascinante ma impossibile da risolvere con argomenti credibili. Afavore di Marciano giocano però i numeri: il 49 - 0, che per gli americanisignifica 49 vittorie e nessuna sconfitta, record che gli ha consentito diritirarsi imbattuto. Lewis probabilmente ha fatto qualche incontro di troppo:quando ha affrontato Marciano era già a fine carriera. Dalla sua Marciano avevasoprattutto il coraggio, la forza fisica e la resistenza”.

Nino Benvenutiha raccontato che: “Marciano mi hainsegnato che sul ring nonc’è mai una fine, bisogna sempre soffrire e stringere i denti. È giustoche dopo mezzo secolo ci sia qualcuno che torni a parlare di lui. È stato ilpiù grande e le numerose presenze a questo talk show lo dimostrano.

“Siamo di fronte ad un pugilato diverso”,secondo FrancescoDamiani, “straordinario perforza fisica che noi non abbiamo più. Marciano fa parte di quei miti che quandocominciavo a boxare seguivo appassionatamente. L’appuntamento èper il 16 giugno a Ripa Teatina per ilconfronto Italia-Australia, dove sarò presente”.

Giorgio Lo Giudicedi Gazzetta dello Sport invece ha svelato un retroscena: “in realtà da dilettante Rocky Marciano fusqualificato per una ginocchiata inferta al suo avversario che non riusciva araggiungere con i suoi colpi, perdendo così il primo incontro disputato”.

Lamostra è organizzata dalla Pro Loco di RipaTeatina in collaborazione con l’Assessoratoallo Sport della Provincia di Chieti, la Regione Abruzzo, il Comunedi Ripa Teatina, il CONI,la Federazione Pugilistica Italiana,l’Associazione Italiana contro le Leucemie,Linfomi e Mieloma, conil supporto di ESPN Classic Sport.È patrocinata, inoltre, dal Senato dellaRepubblica, dal Ministero per lePolitiche Giovanili, dal Ministeroper i Beni e le Attività Culturali e dal Ministero degli Affari Esteri.

 

Ufficio Stampa - Studio Ghiretti

Barbara Benzoni                                                                                                                          

barbara.benzoni@studioghiretti.it                                                                    

tel. 3475643638                                                                                                                              

 

Giancarlo Giansante

giancarlo.giansante@studioghiretti.it

tel. 3282768500      

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl