Presentato oggi il "Festival dello sport di Parma"

17/mag/2007 13.49.00 Press Office Studio Ghiretti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

PRESENTATO OGGI IL “FESTIVAL DELLO SPORT DI PARMA”

 

 

Parma, 17 maggio 2007 - Si è svolta oggi all’Università degli Studi di Parma la presentazione del Festival dello Sport. Protagonisti dell’incontro con la stampa, i rappresentati degli enti organizzatori della manifestazione, i9n programma nel capoluogo ducale dal 26 maggio al 3 giugno.

Ha inaugurato gli interventi il prof. Innocente Franchini, delegato allo sport per l’Università, che ha fatto gli onori di casa e ringraziato le persone presenti nell’Aula dei Filosofi. A seguire ha preso la parola l’Assessore allo sport del Comune, Vittorio Adorni, direttamente coinvolto nell’organizzazione data la sua carica di vicepresidente della Fondazione Sport Parma, promotrice del Festival. “Abbiamo iniziato questo progetto ambizioso l’anno passato - ha dichiarato V. Adorni - con l’intento di creare un evento che crescesse di anno in anno. Oggi ci troviamo a varare un’edizione più ricca, più attraente e più importante di quella passata. Siamo certi che col tempo potremo vantare un grande Festival, un appuntamento fisso ed inamovibile del calendario d’eventi cittadino e, perché no, nazionale”.

Carlo Gabbi, presidente della Fondazione Cariparma, ha posto l’accento sui valori espressi dalla kermesse ed ha augurato “che il Festival riscuota il successo che merita”. Gabbi ha inoltre aggiunto che la Fondazione Cariparma garantirà sempre il proprio contributo per favorire progetti così meritevoli”.

A questo punto sono intervenuti due esponenti illustri dello sport ducale: Gianni Barbieri, presidente del CONI Parma, e Matteo De Sensi, presidente del CUS Parma. Le parole di entrambi sono servite per dimostrare quanto abbia contribuito il tessuto sportivo locale nella creazione del Festival. “Noi promuoveremo l’attività motoria di 18 discipline sportive differenti nei primi 8 giorni di manifestazione - ha detto Barbieri - mentre, per il 3 giugno, in coincidenza con la Giornata Nazionale dello Sport, abbiamo previsto la diffusione di sport difficilmente praticati a livello scolastico come l’equitazione”.

L’intervento di M. De Sensi ha invece permesso di sviluppare uno dei tanti temi del Festival, l’attenzione per la cultura sportiva. “Lo sport è fatto dai grandi exploit agonistici come dall’attività di base. Il Festival dello Sport, con la sua impostazione etica e culturale, può fare da collante trasversale ed unificante tra queste due anime. Esattamente come si propone di fare il CUS”.

Claudio Galli, direttore generale della Fondazione Sport Parma, ha invece definito le direttrici principali del programma. “Novità assoluta di quest’anno - ha esordito C. Galli - è il progetto “Incontro con i campioni” che prevede la partecipazione quotidiani di alcuni sportivi d’eccellenza, affinché giovani e adulti possano instaurare con loro un rapporto diretto. I campioni, da A. Giani a F. Ballerini, dalla Nazionale di ginnastica ritmica, fino a Elio & le “Storie tese”, non parleranno al pubblico “da uno scranno” ma saranno coinvolti da loro in attività “sul campo”. Oltre i testimonial - ha continuato l’ex campione di volley - ci sarà poi un elenco infinito di tornei e attività ludiche”.

In rappresentanza dei privati che hanno deciso di appoggiare la manifestazione era presente il presidente della Lampogas, Guido Guareschi, dichiaratosi felice di poter appoggiare iniziative dedicate allo “sport per tutti”.

Presenti in sala anche le giocatrici del Cariparma volley, impegnate nelle gare di Play Off per la promozione nel Campionato di Serie A2, e Francesco Delpiano, atleta diversamente abile, recordman italiano dei 100 mt sl. Delpiano ha voluto lasciare una testimonianza ringraziando la città di Parma per avergli permesso di ricominciare a vivere “dopo che un incidente stradale, nella mia Sardegna, mi aveva gettato in uno stato di profonda rabbia e tristezza. Si può dire che il mio record sia figlio della preparazione effettuata nel periodo della riabilitazione alle Terme di Monticelli”.

L’appuntamento è quindi fissato per sabato 26 maggio prossimo, giorno in cui il fuoriclasse della pallavolo italiana e mondiale Andrea Giani inaugurerà idealmente il Festival dello Sport.

 

 

[in allegato il programma completo delle attività]

 

 

Per maggiori informazioni:

Area Comunicazione Studio Ghiretti

Enrico Gelfi

enrico.gelfi@studioghiretti.it

tel. 0521 1910092

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl