La scuderia Proracing al rally Maremma 2008

06/nov/2008 17.38.34 Eleuthro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Anche quest'anno Proracing porta a casa la coppa del 1° posto nella classifica delle scuderie al Trofeo Maremma, ultimo appuntamento del campionato internazionale IRC.
Il trofeo è stato conquistato grazie alle prestazioni maiuscole di tre equipaggi locali: Tucci-Boretti (5° assoluti e 2° di classe WRC), Spadi-Scartabelli (10° assoluti e 3° di classe FA7) e Scarpini-Spaccasassi (12° assoluti e 2° di classe R3C), ma è stata una vittoria di gruppo, un gruppo che ama questa bellissima gara e che si è presentato al via con ben 15 equipaggi che hanno dato il loro massimo nonostante le condizioni difficili del fondo stradale: bagnato al Sabato e scivoloso la Domenica.
Da segnalare la bella prestazione di Bacci, navigato a questo giro da Morganti, che chiude 13° assoluto e 2° tra le Super1600, staccando alla Domenica tempi anche da assoluta dopo un avvio guardingo. Per Bacci grande soddisfazione all'arrivo, a conclusione di una stagione sempre in crescendo.
La cronaca di gara è ricca di colpi di scena tra le prime posizioni: il ritiro nel finale di 3 wrc che lottavano per le prime posizioni oltre a regalare la vittoria al veloce Gregis, fa balzare in seconda piazza il nostro Tucci, che però viene ri-penalizzato da un guasto al comando del cambio. Ne beneficiano invece l'idolo locale Spadi, che balza nei 10 e Scarpini, quest'ultimo in grande crescita dopo aver trovato il feeling con la nuova Clio R3C.
Prestazioni alterne per la folta pattuglia Elbana: Anselmi viaggia per tutta la gara con noie al cambio sequenziale della sua Clio e conclude 7° di classe FA7 e 34° assoluto, mentre Volpi resta attardato per una foratura e finisce nelle retrovie insieme ad Allori: quest'ultimo è comunque contento della sua 5° piazza di classe considerando che era il suo primo rally al di fuori dell'Elba. All'arrivo anche Gamba, che per buona parte del rally ha accusato difficoltà di concentrazione dovute ad un brutto incidente occorsogli nei test-pre gara.
Burgassi porta a casa la terza piazza di FN3 dopo un avvio di gara con suspence dovuto ad un guasto a solo un'ora dal via, mentre Pepi conduce in N3 una gara regolare e attenta e all'arrivo si dichiara molto contento. Pochi ritiri, quelli di Catta (neanche partito a causa di un guasto all'alternatore), di Montagnani e di Mannini, attesissimo al via, e autore di uno spettacolare e incruento cappottone nel corso della 4° PS.
Tra gli ultimi sulla pedana, ma applauditissimi per la loro perseveranza, i fratelli Calvani e Morgantini, entrambi con le auto in condizioni precarie a causa di vari guasti "di vecchiaia".
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl