ORIENTEERING: COPPA ITALIA: A Velo d'Astico vincono Mamleev e Kirchlechner

Vittoria, tra gli uomini Elite, per l'azzurro dell'Est Mikail Mamleev (Sport ClubMeran) che ha distanziato di oltre 2 minuti il trentino Emilano Corona (GS Esercito) e Marco Seppi (CUS Bologna).

05/apr/2009 22.16.33 ASD "Civitavecchia Orienteering Team" Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si è appena conclusa la prova di Coppa Italia C.O. Middle distance di Lago, frazione di Velo d’Astico organizzata dal Vicenza Or. Team.
L’Associazione, diretta da Giovanna Zarantonello ha dato prova di grande bravura nell’organizzazione di una gara che ha visto al via oltre 900 atleti provenienti da tutta Italia.

Vittoria, tra gli uomini Elite, per l’azzurro dell’Est Mikail Mamleev (Sport ClubMeran) che ha distanziato di oltre 2 minuti il trentino Emilano Corona (GS Esercito) e Marco Seppi (CUS Bologna).
Una vittoria mai parsa in discussione per Mamleev che ha confermato l’ottimo stato di forma di questo inizio di stagione che lo ha già visto vincitore a Tarzo e Moirago quindici giorni fa.
Il campo femminile bis pure per Christine Kirchlechner, vincitrice davanti a Heike Torggler e Sabine M. Rottensteiner.

Massima la soddisfazione degli organizzatori e delle Istituzioni locali. “Per noi è stato il più bel risultato possibile – ha confermato Giovanna Zarantonello, coordinatrice della manifestazione – non potevamo chiedere di più. L’unica preoccupazione era il maltempo, che ci ha graziato. Per il resto eravamo convinti del fatto che sarebbe stato un grande evento ed i fatti lo hanno confermato. Allestire una prova prestigiosa come la Coppa Italia ci ripaga della fatica messa in campo per tutti questi ultimi mesi. Abbiamo raccolto tanti consensi e ciò ci spinge a continuare a credere nell’Orienteering, sport ecologico e ad impatto zero”.

A confermare la soddisfazione delle Istituzioni anche l’Assessore allo sport del Comune di Val d’Astico Lorenzo Mottin: “Una giornata di sport stupenda. Per il Comune di Val d’Astico sicuramente un evento importante reso possibile grazie alla collaborazione fra i gruppi di volontari. Abbiamo superato tutti gli ostacoli organizzativi dato che da un anno e mezzo sognavamo la giornata di oggi ed ora ci auguriamo di poterla ripetere nel tempo”.

COMMENTO TECNICO a cura di Bepi Simoni (Delegato Tecnico Fiso)

“Qui a Velo d’Astico abbiamo visto una prova con un percorso molto bello. Un terreno molto dettagliato su una costa boscosa ricca di sassi e muretti contro terra, rimanenza di antiche coltivazioni di tabacco ora rimboschite. Una gara che non lasciava respiro in cui l’atleta doveva stare costantemente concentrato, insomma un percorso moderno”


A seguire le dichiarazioni dei primi 3 classificati nelle categorie Elite maschile e femminile:


MAMLEEV MIKHAIL: (Vincitore Man Elite 38':42")

“Una gara molto tecnica sicuramente in cui era importante non andare troppo veloci per evitare di incappare in errori . Oggi, il terreno sassoso alternato a delle zone di verde costringeva a dei continui cambi di ritmo difficili da interpretare. Questo tipo di terreno mi ricordava quello della Slovenia. Oggi era importante rimanere molto concentrati. Sono partito bene e poi ho fatto un errore. Ma avevo guadagnato tanto tempo e nel finale ho anche raggiunto Marco Seppi che era partito 3 minuti prima di me e siamo arrivati assieme. A quel punto ho avuto la quasi certezza di avere vinto”.

EMILIANO CORONA: (2° Gruppo Sportivo Esercito 40':42")

“Finalmente una prova in cui ho avuto buone sensazioni fin dalla partenza. Credo che questo fosse il mio terreno, molto tecnico e senza picchi di velocità, non essendo io molto veloce. Vincere oggi era impossibile e per farlo avrei dovuto sperare in un errore del mio avversario Mamleev. Resto comunque soddisfatto del mio rendimento dopo un anno sfortunato, come il 2008 costellato da infortuni di vario genere. Ora mi sento rigenerato dal punto di vista fisico e mentale. Tornare su un podio nazionale è una grossa soddisfazione”.

MARCO SEPPI ( 3° CUS BOLOGNA 41':43")

Un grande avversario a cui faccio i complimenti. Non è ancora il mio miglior periodo di forma e mi spiace perché solo dopo un’analisi post gara ho intuito che non era impossibile andare a lottare per qualcosa di più importante.

CHRISTINE KIRCHLECHNER (Vincitrice Women Elite in 39’)

“Una gara bella e tecnica in cui ho adottato le scelte di percorso che mi ero prefissata ossia partire piano e controllare la situazione senza fare troppi errori. Il mio obiettivo era quello di mantenere sempre il contatto con la carta e ci sono riuscita”.

HEIKE TORGGLER (2^ con 42’ 58”).

“Una prova molto difficile e tecnica quella di oggi in cui era facile sbagliare. Personalmente ho incontrato delle difficoltà in un punto che mi ha fatto perdere parecchio tempo. A quel punto addio sogni di vittoria anche se resta una buona prestazione in una prova di livello altissimo”.

ROTTENSTEINER SABINE: (3^ con 46’06”)

“Non ho abbastanza allenamento per competere con le prime. Sto infatti rientrando alle gare dopo una pausa in cui mi sono dedicata maggiormente alla famiglia”.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl