Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Sat, 24 Aug 2019 03:28:01 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/1 Ad Arzachena inaugurata la nuova sede della Porto Cervo Racing Fri, 09 Aug 2019 16:20:08 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/588756.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/588756.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

L'inaugurazione della nuova sede della Scuderia è stata l'occasione per presentare il programma dell'8° Rally Terra Sarda-Rally della Gallura, in programma dal 4 al 6 ottobre, valido come prova della Coppa Rally di Zona ACI Sport e per il Sardegna Rally Cup.

La nuova sede della Porto Cervo è la casa di tutti. E' il luogo dove i soci potranno incontrarsi, proporre, discutere e lavorare sull'ottava edizione del Rally Terra Sarda-Rally della Gallura, in programma il primo weekend di ottobre”. Queste le parole di Mauro Atzei, presidente della Scuderia Porto Cervo Racing, dopo il taglio del nastro per l'inaugurazione della nuova sede dell'associazione, ad Arzachena in via San Pietro 33.

Numerosi gli ospiti che hanno accettato l'invito del direttivo e dei soci della Porto Cervo Racing, tra questi, il presidente dell'Automobile Club Sassari Giulio Pes di San Vittorio. “Ringrazio la Porto Cervo Racing per l'impegno che mette nello sport”, ha detto il presidente dell'AC Sassari, “come Federazione e come Automobile Club è importante che ci siano appassionati come loro, che fanno di tutto per avvicinare le persone al mondo dello sport automobilistico. Sono contento di essere presente all'inaugurazione della nuova sede, in prossimità del Rally Terra Sarda e del Rally storico Costa Smeralda che faremo in collaborazione con la Porto Cervo Racing. Il sodalizio è avviato già da tempo e ritengo che nel loro territorio sia un punto di riferimento e non solo”.

Sportiva, luminosa, confortevole e funzionale. La nuova sede della Porto Cervo Racing ospita numerose fotografie che raccontano i vent'anni di attività della Scuderia, ma le ampie pareti sono pronte ad accogliere altre bellissime immagini di piloti, navigatori e ufficiali di gara appartenenti al Team.

Tra i piloti della Scuderia che fanno parte del direttivo, erano presenti Vanni Pileri e Vittorio Musselli. “La Porto Cervo Racing è una famiglia”, ha detto Pileri, “è sempre un piacere supportare il gruppo e fare in modo che una manifestazione come il Rally Terra Sarda, in programma a ottobre, sia organizzata al meglio, con la sicurezza al primo posto”.

Sono onorato di far parte di questa scuderia, di questa famiglia, come ha detto Vanni”, gli ha fatto eco Musselli, “il plauso più grande va a Mauro e Dino perché in vent'anni, hanno reso altissimo il livello del Team”.

L'inaugurazione è stata anche un'occasione di incontro e confronto tra gli amministratori comunali, la Scuderia e i numerosi appassionati di motori. “Per noi la Porto Cervo Racing è una risorsa molto importante”, ha detto Valentina Geromino, delegata allo sport del Comune di Arzachena, “è una fonte di professionalità nell'ambito dello sport ma anche nella promozione del territorio. A ottobre ospiteremo il Rally Terra Sarda, ad Arzachena avremo la direzione gara, il riordino notturno del sabato e la cerimonia di arrivo. È per noi un evento sempre importante su cui puntare”.

Tra le immancabili figure professionali impegnate nelle gare automobilistiche ci sono gli Ufficiali di gara. In occasione dell'inaugurazione della nuova sede, era presente il referente degli Udg di Urzulei della Porto Cervo Racing, Alessandro Murgia, arrivato in Gallura con Claudio Serra e Domenico Secci. “E' stata una bella festa”, ha detto Murgia, “sono contento di essere presente per l'inaugurazione della nuova sede e la presentazione del Rally Terra Sarda. Sono felice di far parte di questa grande famiglia, rivolgo i complimenti a Mauro e Dino che da vent'anni portano avanti la Scuderia con tanta passione”.

Grazie alla rinnovata partnership con le compagnie di navigazione, anche per questa edizione del “Rally Terra Sarda” sono previste diverse agevolazioni sulle traversate marittime. “Supportiamo la Porto Cervo Racing in qualsiasi attività vogliano attuare sul territorio”, ha dichiarato Elena Bilardi della Grimaldi Lines, presente all’inaugurazione della sede, “ci saranno diverse scontistiche rivolte ai Team che vorranno partecipare al Rally”.

RALLY TERRA SARDA. L'inaugurazione della nuova sede è stata l'occasione per presentare il programma del Rally Terra Sarda-Rally della Gallura in programma dal 4 al 6 ottobre. L'ottava edizione della gara, valida per la Coppa Rally di Zona ACI Sport e per il Sardegna Rally Cup, partirà da Tempio Pausania e terminerà ad Arzachena dopo aver affrontato 410,55 chilometri complessivi dei quali 82,56 cronometrati. Nove le prove speciali: sabato le speciali “Calangianus” e “Sant'Antonio di Gallura” da ripetere entrambe due volte, domenica la “Luogosanto-Aglientu” da percorrere tre volte e la “Porto Cervo” da effettuare due volte. “E' un rally molto bello e atteso”, ha detto Mauro Atzei, “sono previste diverse iniziative collaterali di valorizzazione del territorio a supporto della manifestazione. Il rally verterà su tre giornate: venerdì sera, a Tempio Pausania, inizieremo con le verifiche tecniche e sportive per tutti gli equipaggi che vorranno fare lo shakedown. Un ringraziamento particolare va rivolto all'amministrazione di Tempio per mettere a disposizione tutta la zona centrale della città, con le verifiche tecniche nel corso Matteotti, il viale principale di Tempio e l'assistenza sempre nella zona centrale. Sabato mattina, ad Aggius, gli equipaggi potranno effettuare lo shakedown, molto tecnico, un tracciato che sarebbe bello anche come prova speciale, in un paesaggio unico come quello della Valle della Luna. La partenza è in programma alle 14.30 da Tempio, con due prove speciali molto belle da ripetere due volte, la Calangianus, la mitica Lovia Avria, in mezzo alle rocce della Gallura, e l'inedita prova Sant'Antonio di Gallura, una delle novità per gli equipaggi che vorranno partecipare a questo bellissimo rally. Dopo le prime due speciali ci sarà un riordino a Luras, l'assistenza a Tempio, e la sera, arrivo ad Arzachena dove sono previsti i fuochi d'artificio, un ulteriore spettacolo per i cittadini, che invito. Domenica, dopo la partenza da Arzachena, è in programma la mitica prova speciale Luogosanto-Aglientu, tredici chilometri molto impegnativi che saranno ripetuti tre volte. Sono previsti i riordini nel centro di Luogosanto e l'assistenza nel centro di Arzachena dove sarà allestita la direzione gara. L'altra prova speciale sarà la Porto Cervo, molto caratteristica, che non poteva mancare anche in questa edizione del “Terra Sarda”. E' un rally per i piloti perché la nostra scuderia è formata da piloti, co-piloti, ufficiali di gara, ovvero da persone che hanno uno spirito di sportività particolare”.

Tra le numerose iniziative legate all'evento, è prevista la campagna sulla sicurezza stradale e di sensibilizzazione sul riciclo della plastica, le visite guidate per la promozione del territorio, il Villaggio Rally, struttura interamente dedicata ai concorrenti e agli appassionati di motori e la valorizzazione dei prodotti locali in appositi stand.

Il Rally Terra Sarda è alle porte”, ha detto Dino Caragliu, vicepresidente della Porto Cervo Racing, “rispetto alle scorse edizioni ci saranno delle novità. In collaborazione con la Regione Sardegna abbiamo voluto creare una sinergia tra i vari artigiani, che vorranno esporre i loro prodotti negli stand, e il mondo del rally, perché il rally non è soltanto una gara automobilistica fine a se stessa, ma anche rapporti di collaborazione e interconnessione tra i vari mondi, quello dello sport e dell'economia. Il Rally è un prodotto che crea economia e, di conseguenza, l'economia crea sviluppo. Gli alberghi sono al completo, sono pervenute diverse richieste di prenotazione da equipaggi della penisola, grazie ai pacchetti promozionali che abbiamo predisposto. Il nostro obiettivo è organizzare un ottimo Rally e far correre gli equipaggi nella massima sicurezza”.

L'ottava edizione del Rally Terra Sarda coincide con i festeggiamenti per i vent'anni di attività della Porto Cervo Racing. “La gara sarà molto bella e curata nei dettagli”, ha concluso Mauro Atzei, “invitiamo tutti a partecipare e usufruire delle diverse agevolazioni previste”.

Per tutte le informazioni sull'8° Rally Terra Sarda-Rally della Gallura e le attività della Porto Cervo Racing, potete seguire le pagine social, oppure, a breve, il rinnovato sito del Team www.portocervoracing.it.

Marzia Tornatore

Responsabile ufficio stampa Scuderia Porto Cervo Racing

]]>
IN ARRIVO LA 22° EDIZIONE DI FESTA BIKERS, ATTESE 50MILA PERSONE E OLTRE 4500 MOTO PER FARE DEL BENE INSIEME Wed, 07 Aug 2019 12:51:15 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/587963.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/587963.html Matteo Gavioli Matteo Gavioli

Un momento di aggregazione nel quale confrontarsi con altre persone che condividono la passione per le due ruote, tra moto rombanti, rock and roll, allegria e buon cibo: i motoraduni rappresentano una vera e propria istituzione per i biker e sono oltre 700 quelli organizzati ogni anno in Italia. Se nell’immaginario collettivo a popolarli sono soprattutto uomini, la realtà dei fatti è ben diversa: a rivelarlo sono i dati di Federmoto dai quali emerge che ai motoraduni la percentuale delle donne è superiore rispetto a quella dei motociclisti di sesso opposto. Ed è così che, in rappresentanza delle donne amanti della vita in sella, BikerX sarà presente dal 21 al 25 agosto alla 22esima edizione della Festa Bikers a Cologno al Serio, in provincia di Bergamo. “BikerX è nata per rispondere al bisogno di sicurezza delle donne e dei giovani che desiderano avvicinarsi al mondo delle due ruote – spiega Eliana Macrì, fondatrice di BikerX – Quello delle motocicliste è, infatti, un popolo in continua crescita: se in passato erano semplici accompagnatrici, oggi sono vere e proprie protagoniste dell’universo delle due ruote. Per far sentire ancora di più la presenza femminile, la nostra scuola di guida sicura sarà presente con uno spazio dedicato alla Festa Bikers, un appuntamento irrinunciabile per gli amanti del motociclismo da oltre vent’anni.”

Una festa-evento che si sviluppa su un’aerea di 50mila metri quadrati situata a mezz’ora da Bergamo e che vede ogni anno la partecipazione di circa 50mila persone, tra appassionati e curiosi, e oltre 4500 motociclette accolte. Nella vivace cornice della Festa Bikers, si colloca l’ampio spazio di 2.000 m2 dedicato a BikerX dove sarà possibile cimentarsi in test e prove di guida con istruttori FMI per conoscere più da vicino il metodo BikerX che fa della sicurezza e della conoscenza della propria moto i suoi punti cardine. Le attività si rivolgono sia ai principianti, con esercizi d’avviamento, sia ai più esperti, con la simulazioni del percorso per l’esame pratico necessario al conseguimento della patente. A disposizione dei partecipanti un nutrito parco moto multibrand: Kawasaki, Yamaha, Ktm, Husqvarna e Honda. “La nostra festa nasce nel 1997 da un gruppo di amici appassionati di due ruote – spiega Fausto Fratelli, presidente di Festa Bikers – Negli anni si è evoluta, passando da piccolo ritrovo a motoraduno internazionale e adattandosi ai cambiamenti e alle esigenze dei motociclisti, pur mantenendo l’intento puramente benefico. Stiamo assistendo, con grande soddisfazione, a un’importante crescita della partecipazione femminile ed è per questo motivo che abbiamo accolto con piacere BikerX tra i partecipanti del motoraduno sposando la loro filosofia”.

]]>
DANIELE TABARELLI [RALLY - CRZ]: TABARELLI, FERMO A SCORZÈ, RIMANE SECONDO Tue, 06 Aug 2019 14:24:39 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/587731.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/587731.html Daniele Tabarelli - Ufficio Stampa Daniele Tabarelli - Ufficio Stampa
Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare il comunicato stampa post evento della partecipazione di Daniele Tabarelli al Rally Città di Scorzè, disputato nei giorni 3 e 4 Agosto 2019.
 
Alleghiamo inoltre un'immagine di Tabarelli, in azione (immagine a cura di Riccardo Stecca, si prega di citare la fonte).
 
Cordiali saluti.

Fabrizio Handel

-----------------------------------------------------------
DANIELE TABARELLI - Ufficio Stampa
@ contact: ufficiostampa@tabarally.it
Web: www.tabarally.it
Facebook: facebook.com/tabarellidaniele
Issuu: issuu.com/tabarellidaniele



TABARELLI, FERMO A SCORZÈ, RIMANE SECONDO


Il pilota trentino parte forte, prima di essere costretto al ritiro da problemi alla pompa benzina ma, complice lo stop di De Cecco, si conferma alle spalle di Signor nella CRZ.


Nave San Rocco (TN), 06 Agosto 2019 �“ Un Rally Città di Scorzè a due facce, quello vissuto da Daniele Tabarelli nel recente weekend, diviso tra l'amarezza per l'aver dovuto cedere prematuramente le armi, con un podio assoluto alla portata, ed il sospiro di sollievo per una situazione di campionato rimasta immutata, complice l'uscita del diretto rivale De Cecco.

Il pilota trentino, sceso nella campagna veneziana alla ricerca di punti pesanti per la Coppa Rally ACI Sport di quarta zona, si è ritrovato competitivo, non con poca sorpresa, alla guida della Mitsubishi Lancer Evo IX, in configurazione R4, seguita sul campo da G. Car Sport.

Il portacolori della scuderia Omega, affiancato dall'inseparabile Mauro Marchiori alle note, partiva a testa bassa, nonostante i favori del pronostico fossero tutti per le vetture di classe R5, e fermava il cronometro della speciale spettacolo “Base”, al Sabato pomeriggio, a soli tre decimi dalla Skoda Fabia di ACI Team Italia, condotta da Andolfi, segnando il terzo parziale assoluto.


Eravamo già partiti bene durante lo shakedown” �“ racconta Tabarelli �“ “dove, sorprendendo noi stessi, avevamo chiuso con il secondo miglior tempo. Il nostro ottimo stato di forma è stato poi confermato dalla prova speciale del Sabato pomeriggio dove abbiamo concluso con il terzo, a soli tre decimi dalla Fabia di Andolfi, uno abituato a frequentare il campionato del mondo.”


Con la consapevolezza acquisita di poter lottare per il vertice il portacolori del sodalizio scaligero spingeva a tutta, rendendosi però autore di un dritto che lo allontanava dalla vetta.

Usciti dalla “Resana” la classifica generale vedeva scendere la trazione integrale nipponica al sesto posto assoluto, sempre vincente nello scontro diretto con la vettura gemella di Battaglin per la classe R4, con un gap di soli 8”9 dalla leadership mantenuta da Andolfi.

Una lotta del tutto aperta che veniva presto archiviata dalla successiva “Fassinaro”: Tabarelli accusava la rottura della pompa benzina e, con essa, andava in fumo ogni sogno di gloria.


Nella prima prova della Domenica” �“ aggiunge Tabarelli �“ “per colpa di un mio errore abbiamo perso secondi preziosi. Nonostante questo eravamo a meno di dieci secondi da Andolfi, senza aver intaccato le nostre chances di poter salire sul podio assoluto. Purtroppo, a Fassinaro, la pompa benzina ha deciso di lasciarci a piedi, costringendoci ad un ritiro molto amaro. Amaro perchè le possibilità di arrivare a podio erano concrete ed i tempi lo dimostrano. Ci resta la soddisfazione di aver dimostrato che, in pianura, la Mitsubishi può ancora dire la sua. Grazie a tutti, a Mauro, a G. Car Sport ed alla scuderia Omega. Tutti sempre al nostro fianco in gara.”


Un'amarezza che veniva in parte mitigata dal ritiro del diretto antagonista nella lotta per la seconda piazza nella CRZ, De Cecco, il quale abbandonava il gruppo, con un colpo di scena, sull'ultima prova speciale in programma, lasciando quindi inalterata la classifica della serie.


Alla fine di Scorzè la situazione è rimasta intatta” �“ conclude Tabarelli �“ “e siamo rimasti al secondo posto nella Coppa Rally ACI Sport di zona, ad una gara dal termine. Ovviamente saremo presenti in Friuli, non sappiamo ancora con quale vettura, per giocarci l'accesso finale.”


 
--------------------------------------------------------

 
RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@tabarally.it, grazie.

]]>
EROS FINOTTI [RALLY - CRZ / TROFEO PEUGEOT]: A SCORZÈ VA IN SCENA IL DOMINIO DI FINOTTI Mon, 05 Aug 2019 14:20:55 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/587378.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/587378.html Eros Finotti - Ufficio Stampa Eros Finotti - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce siamo ad inviare comunicato post evento della partecipazione di Eros Finotti al Rally Città di Scorzè, disputato nei giorni 3 e 4 Agosto 2019.

 

Alleghiamo inoltre un'immagine di Eros Finotti, all'arrivo (immagine a cura di Luca Doria, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel





UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@erosfinotti.it
web: www.erosfinotti.it




A SCORZÈ VA IN SCENA IL DOMINIO DI FINOTTI


Nella sua seconda casa il pilota di Taglio di Po fa la voce grossa, vincendo otto delle nove speciali in programma ed infliggendo quasi un minuto al primo degli inseguitori.


Taglio di Po (RO), 05 Agosto 2019 �“ Cercava il rilancio e così è stato, una ripartenza da autentico mattatore quella che ha visto protagonista Eros Finotti al Rally Città di Scorzè.

L'appuntamento con la pianura dell'entroterra veneziano attendeva il riscatto del pilota di Taglio di Po, in seguito ad uno sfortunato Dolomiti Rally, ed il polesano ha risposto presente alla chiamata, sfoderando una prestazione solida, lasciando soltanto le briciole alla concorrenza.

La classifica finale non lascia scampo ad alterne interpretazioni: vittoria perentoria in classe R2B, vantaggio di 57”5 su De Cecco e 1'07”7 su Maddalosso, ponendo la firma su otto tratti cronometrati, ad eccezione della speciale spettacolo del Sabato, chiudendo con un ottimo dodicesimo posto di gruppo R e diciasettesimo nella classifica assoluta.


Avevamo bisogno di una vittoria” �“ racconta Finotti �“ “e siamo molto contenti che sia arrivata a Scorzè, confermando una tradizione positiva che ci vede sempre a podio, ad ogni nostra partecipazione su queste speciali. Correre in pianura è casa nostra. Possiamo dire che questa tipologia di percorso ci permette di avere una marcia in più, conoscendo bene le condizioni.


Affiancato dal clodiense Nicola Doria, sulla Peugeot 208 R2 targata Baldon Rally ed iscritta per i colori della Scuderia Torre del Moro a.s.d., Finotti partiva abbottonato, al Sabato pomeriggio, sulla speciale spettacolo “Base”, una prova tanto corta quanto insidiosa.

Il quarto tempo, a 3”1 dallo scratch, teneva comunque il tagliolese nella rosa dei pretendenti.

L'indomani la musica cambiava, assumendo i toni di una cavalcata, con il polesano che rifilava quasi un secondo a chilometro alla concorrenza sulla “Resana”, prendendo il comando delle operazioni in classe R2B, una leadership che andava a mantenere sino al traguardo finale.

Al termine della prima tornata, tutte le speciali portavano il marchio di Finotti, il vantaggio saliva già a 11”9 su De Cecco e 21”4 su Maddalosso, una situazione che non cambiava dopo il secondo giro con la Peugeot 208 R2 che aumentava pesantemente il gap, chiudendo i giochi.

Quando all'appello mancavano due speciali il bottino del tagliolese cresceva sino a 49”6 su Maddalosso e 50” su De Cecco, consentendogli di gestire con serenità il finale di giornata.

L'en plein non si faceva attendere, Finotti segnava il miglior tempo anche sugli ultimi due crono.


Dopo una spettacolo cauta” �“ aggiunge Finotti �“ “abbiamo spinto per cercare di essere incisivi. Un errore a Scorzè lo paghi doppio ma, nonostante un testacoda sulla prima Fassinaro, è andata bene. Auto perfetta, grazie a Baldon Rally, e Nicola impeccabile, come sempre. È innegabile dire che in pianura ci troviamo a nostro agio. Traiettorie, fluidità e staccate al limite sono fondamentali per fare tempi ma non solo. Gli stimoli che ci han dato le nostre famiglie, giunte a Scorzè per sostenerci, i tanti amici, i partners che hanno potuto vederci in azione. Una bella vittoria che ci dà speranza per strappare il pass alla finale della Supercoppa WRC Italia. Un particolare grazie all'organizzazione, ritornando all'ultimo Rallysti in Kart. Avevano messo in palio un'iscrizione alla loro gara, la quale è poi stata utilizzata dal vincitore Alberto Puppato.


________________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@erosfinotti.it grazie.
]]>
Sport di fatica e reidratazione. attenzione ai glucidi (carboidrati) negli integratori o nelle bevande Thu, 01 Aug 2019 20:49:07 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/586526.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/586526.html Barbara Calligaris Barbara Calligaris Lo zucchero rallenta la reidratazione

È per questo che le bevande reidratanti hanno una concentrazione nettamente inferiore di carboidrati (glucidi) o di quelle energetiche.

Inoltre, assumendo una bevanda con una concentrazione di zuccheri superiore al 10%, aumentano le probabilità di riscontrare disturbi digestivi sotto sforzo.

Per farsi un’idea, le bibite gassate che si trovano attualmente in commercio contengono dal 10 al 12% di zuccheri.

Evitatele, ma se le amate tanto da volerle prendere a tutti i costi durante lo sforzo, diluitele perlomeno in acqua.

La percentuale di carboidrati deve essere quindi chiaramente espressa sulla confezione perché sappiate realmente con che tipo di bevanda avete a che fare.

I glucidi/carboidrati migliori da assumere sotto sforzo sono i polimeri di glucosio o maltodestrine in quanto maggiormente in grado di favorire l’assorbimento intestinale dell’acqua e dello zucchero.

Maltodestrine di Enervit, Malto Plus di KeForma sono due esempi di integratori formulati appositamente per questo scopo.

Oppure Gel+ Electrolyte di + Watt che contiene anche fruttosio. O ancora Gel One Hand sempre di Enervit con isomaltulosio fonte di glucosio e fruttosio. a base di polimeri di glucosio a 4 unità.

Strategie anti-disidratazione innovative

La temperatura della bevanda sembra svolgere un ruolo sia fisiologico che psicologico.

In un ambiente a 35°C, alcuni uomini che hanno dovuto pedalare il più a lungo possibile al 65% della loro capacità hanno migliorato le loro prestazioni del 12% dopo aver ricevuto una bevanda fresca (4°C) invece che tiepida (19°C).

L’apporto idrico è aumentato di quasi 1/3 con la bevanda fresca.

L’innalzamento della temperatura corporea e del ritmo cardiaco sono stati rallentati rispetto a chi ha preso la bevanda tiepida.

Alcune ricerche condotte dall’esercito americano suggeriscono una strategia innovativa per combattere la disidratazione in caso di sforzi ripetuti di giorno in giorno.

In dettaglio sono stati fatti assumere, per 54 giorni dopo le esercitazioni, un placebo o un’integrazione orale di 10 g di proteine + 8 g di carboidrati + 3 g di grassi a dei soldati in manovra.

Il periodo di manovra, molto intenso, comportava lunghe marce ed esercizi per la forza.

Nel gruppo che assumeva proteine, carboidrati e grassi, l’incidenza della disidratazione è stata ridotta dell’83% rispetto al gruppo sottoposto a placebo.

Perché.

Gli autori della ricerca asseriscono che i militari che hanno preso l’integratore hanno avuto un migliore recupero fisico.

In sostanza se si recupera meglio si è poi in grado di combattere con maggiore efficacia la disidratazione negli sforzi successivi.

Ed infatti i soldati sotto placebo avevano un pessimo recupero il che comportava una maggiore disidratazione durante le prove dei giorni seguenti.

Teoria dell’iperidratazione

 

Viste le perdite d’acqua, inevitabili quando si è sotto sforzo, l’ideale sarebbe costituirsi una riserva idrica corporea poco prima dell’allenamento.

Un primo riflesso potrebbe essere bere abbondantemente prima di iniziare.

Purtroppo però, dopo qualche decina di minuti, l’acqua in eccesso assorbita si ritrova già nella vescica, cosa estremamente fastidiosa quando si compie uno sforzo.

La velocità di riempimento della vescica va infatti di pari passo con l’apporto idrico.

Più questo è importante, più la vescica si riempie velocemente.

Anche quando il corpo inizia a disidratarsi, non vi è compensazione a livello della velocità di riempimento della vescica.

È per questo che bere acqua può aggravare una disidratazione già in corso.

Il fluido appena assunto non ha avuto il tempo di lasciare l’apparato digerente che già la velocità di riempimento della vescica aumenta, prelevando dal sangue l’acqua mancante.

Bere abbondantemente prima di iniziare non costituisce la soluzione ideale anche se, quando fa caldo, non bisogna nemmeno cominciare l’esercizio disidratati.

Se si volessero compensare le perdite idriche con l’acqua naturale, bisognerebbe bere l’equivalente del 150% circa delle perdite per compensare anche l’eliminazione urinaria, ma sotto sforzo è praticamente impossibile.

Bisogna quindi assicurarsi di ottimizzare la ritenzione idrica.

Scopri di più su Hepius.com]]>
Sport di fatica e reidratazione. attenzione ai glucidi (carboidrati) negli integratori o nelle bevande Thu, 01 Aug 2019 20:40:41 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/586525.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/586525.html Barbara Calligaris Barbara Calligaris Lo zucchero rallenta la reidratazione

È per questo che le bevande reidratanti hanno una concentrazione nettamente inferiore di carboidrati (glucidi) o di quelle energetiche.

Inoltre, assumendo una bevanda con una concentrazione di zuccheri superiore al 10%, aumentano le probabilità di riscontrare disturbi digestivi sotto sforzo.

Per farsi un’idea, le bibite gassate che si trovano attualmente in commercio contengono dal 10 al 12% di zuccheri.

Evitatele, ma se le amate tanto da volerle prendere a tutti i costi durante lo sforzo, diluitele perlomeno in acqua.

La percentuale di carboidrati deve essere quindi chiaramente espressa sulla confezione perché sappiate realmente con che tipo di bevanda avete a che fare.

I glucidi/carboidrati migliori da assumere sotto sforzo sono i polimeri di glucosio o maltodestrine in quanto maggiormente in grado di favorire l’assorbimento intestinale dell’acqua e dello zucchero.

Maltodestrine di Enervit, Malto Plus di KeForma sono due esempi di integratori formulati appositamente per questo scopo.

Oppure Gel+ Electrolyte di + Watt che contiene anche fruttosio. O ancora Gel One Hand sempre di Enervit con isomaltulosio fonte di glucosio e fruttosio. a base di polimeri di glucosio a 4 unità.

Strategie anti-disidratazione innovative

La temperatura della bevanda sembra svolgere un ruolo sia fisiologico che psicologico.

In un ambiente a 35°C, alcuni uomini che hanno dovuto pedalare il più a lungo possibile al 65% della loro capacità hanno migliorato le loro prestazioni del 12% dopo aver ricevuto una bevanda fresca (4°C) invece che tiepida (19°C).

L’apporto idrico è aumentato di quasi 1/3 con la bevanda fresca.

L’innalzamento della temperatura corporea e del ritmo cardiaco sono stati rallentati rispetto a chi ha preso la bevanda tiepida.

Alcune ricerche condotte dall’esercito americano suggeriscono una strategia innovativa per combattere la disidratazione in caso di sforzi ripetuti di giorno in giorno.

In dettaglio sono stati fatti assumere, per 54 giorni dopo le esercitazioni, un placebo o un’integrazione orale di 10 g di proteine + 8 g di carboidrati + 3 g di grassi a dei soldati in manovra.

Il periodo di manovra, molto intenso, comportava lunghe marce ed esercizi per la forza.

Nel gruppo che assumeva proteine, carboidrati e grassi, l’incidenza della disidratazione è stata ridotta dell’83% rispetto al gruppo sottoposto a placebo.

Perché.

Gli autori della ricerca asseriscono che i militari che hanno preso l’integratore hanno avuto un migliore recupero fisico.

In sostanza se si recupera meglio si è poi in grado di combattere con maggiore efficacia la disidratazione negli sforzi successivi.

Ed infatti i soldati sotto placebo avevano un pessimo recupero il che comportava una maggiore disidratazione durante le prove dei giorni seguenti.

Teoria dell’iperidratazione

 

Viste le perdite d’acqua, inevitabili quando si è sotto sforzo, l’ideale sarebbe costituirsi una riserva idrica corporea poco prima dell’allenamento.

Un primo riflesso potrebbe essere bere abbondantemente prima di iniziare.

Purtroppo però, dopo qualche decina di minuti, l’acqua in eccesso assorbita si ritrova già nella vescica, cosa estremamente fastidiosa quando si compie uno sforzo.

La velocità di riempimento della vescica va infatti di pari passo con l’apporto idrico.

Più questo è importante, più la vescica si riempie velocemente.

Anche quando il corpo inizia a disidratarsi, non vi è compensazione a livello della velocità di riempimento della vescica.

È per questo che bere acqua può aggravare una disidratazione già in corso.

Il fluido appena assunto non ha avuto il tempo di lasciare l’apparato digerente che già la velocità di riempimento della vescica aumenta, prelevando dal sangue l’acqua mancante.

Bere abbondantemente prima di iniziare non costituisce la soluzione ideale anche se, quando fa caldo, non bisogna nemmeno cominciare l’esercizio disidratati.

Se si volessero compensare le perdite idriche con l’acqua naturale, bisognerebbe bere l’equivalente del 150% circa delle perdite per compensare anche l’eliminazione urinaria, ma sotto sforzo è praticamente impossibile.

Bisogna quindi assicurarsi di ottimizzare la ritenzione idrica.

Scopri di più su Hepius.com]]>
DANIELE TABARELLI [RALLY - CRZ]: TABARELLI, A SCORZÈ, A CACCIA DI PUNTI Wed, 31 Jul 2019 10:20:30 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/585964.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/585964.html Daniele Tabarelli - Ufficio Stampa Daniele Tabarelli - Ufficio Stampa
Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare il comunicato stampa pre evento della partecipazione di Daniele Tabarelli al Rally Città di Scorzè, in programma per i prossimi 3 e 4 Agosto 2019.
 
Alleghiamo inoltre un'immagine, di repertorio, di Tabarelli, in azione nel precedente Dolomiti Rally 2019 (immagine a cura di Fotosport, si prega di citare la fonte).
 
Cordiali saluti.

Fabrizio Handel

-----------------------------------------------------------
DANIELE TABARELLI - Ufficio Stampa
@ contact: ufficiostampa@tabarally.it
Web: www.tabarally.it
Facebook: facebook.com/tabarellidaniele
Issuu: issuu.com/tabarellidaniele



TABARELLI, A SCORZÈ, A CACCIA DI PUNTI


Il pilota trentino, al debutto sulle veloci pianure del veneziano, torna alla guida della Mitsubishi Lancer Evo IX R4 per consolidare la seconda piazza nella CRZ.


Nave San Rocco (TN), 31 Luglio 2019 �“ Riparte dalle campagne della provincia veneziana l'assalto di Daniele Tabarelli alla Coppa Rally ACI Sport, in quarta zona, facendo tappa all'imminente Rally Città di Scorzè, in programma per Sabato 3 e Domenica 4 Agosto.

Un debutto, quello del pilota trentino, che per la prima volta si troverà ad affrontare un contesto a lui del tutto inedito, quello composto da prove speciali totalmente pianeggianti.


Credo che l'ultima volta che ho corso in pianura fosse nel 2003” �“ racconta Tabarelli �“ “e, se ricordo bene, era la mia seconda stagione da pilota. Era il Rally Colli Morenici Mantovani e correvo con una Peugeot 205 di gruppo N. Sedici anni fa. Ho sempre sentito parlare molto bene di Scorzè, gara ben organizzata e ricca di pubblico appassionato. Siamo contenti di esserci.”


Presenza obbligata, quella del portacolori di Omega, in virtù di una classifica provvisoria, della CRZ in quarta zona, che lo vede al secondo posto ma che, al tempo stesso, non gli permette di dormire sonni tranquilli: se il leader provvisorio, Signor, veleggia in solitaria dietro alle spalle del pilota di Nave San Rocco la lotta è accesissima, margine di quattro punti su De Cecco, 5,25 su Bravi e 5,75 su Cescutti, tutti al volante di vetture di classe R5.

Un'ardua battaglia per Tabarelli, alla guida della sempreverde Mitsubishi Lancer Evo IX R4 curata da G. Car Sport, che dovrà difendersi dagli attacchi di una concorrenza più evoluta.

Ad affiancarlo, come di consueto, troveremo Mauro Marchiori, pedina chiave dell'equipaggio.


Con la nostra fida Mitsubishi Lancer Evo IX” �“ aggiunge Tabarelli �“ “stiamo dando il massimo, ne stiamo spremendo ogni singolo cavallo per cercare di restare in lotta con le più evolute R5. Il confronto, sulla carta, è ovviamente impari. Una sfida che ci elettrizza ancora di più. Abbiamo avuto la possibilità di affrontare Bellunese e Carnia sulla Citroen C3 R5 ma, al tempo stesso, siamo consapevoli che in pianura il gap potrà un pochettino ridursi, rendendo la Lancer in grado di battagliare per le posizioni di vertice. L'obiettivo è consolidare il secondo posto nella Coppa Rally ACI Sport di zona. Speriamo di poter riuscire a stare tra i primi cinque dell'assoluta.”


Il Rally Città di Scorzè, per la sua edizione 2019, ricalcherà in parte quella dello scorso anno, aprendo il sipario sulla speciale spettacolo “Base” (1,86 km), da affrontare Sabato pomeriggio.

Le ostilità riprenderanno la Domenica seguente, otto i tratti cronometrati teatro della sfida: un primo passaggio sul trittico di prove composto da “Resana” (4,06 km), “Fassinaro” (9,65 km) e “Zero Branco” (7,39 km) sarà percorso al mattino, seguito dal secondo nel dopo pranzo.

Alle sole “Resana” e “Fassinaro” spetterà il compito di decretare vincitori e vinti, sul terzo giro.


Sarà il penultimo appuntamento di zona” �“ conclude Tabarelli �“ “pertanto sarà molto importante uscire da Scorzè con un buon bottino di punti. Sarà una gara tutta nuova per noi, corta ma molto insidiosa per il tanto sporco. Partendo dietro a tutte le R5 pagheremo questo sporco ma non ci spaventiamo. Venderemo cara la pelle. Grazie ad Omega, a G. Car Sport, a Mauro ed alle tante zanzare che ci aspetteranno, assieme al folto pubblico, in prova speciale.”


 
--------------------------------------------------------

 
RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@tabarally.it, grazie.

]]>
"Trauma Season", per gli esperti l'estate è la stagione degli infortuni: ecco il vademecum per prevenirli e curarli Tue, 30 Jul 2019 12:49:45 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/585576.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/585576.html Matteo Gavioli Matteo Gavioli La stagione estiva rappresenta l’occasione perfetta per uscire all’aria aperta e cercare di riacquistare una perfetta forma fisica, ma è al tempo stesso periodo di numerosi traumi e lesioni, soprattutto se durante il resto dell’anno ha prevalso la sedentarietà. Lo dimostra un’indagine dell’Istituto Superiore di Sanità, secondo cui ogni anno sono 300mila gli italiani che subiscono infortuni legati ai più comuni sport estivi come beach volley, beach soccer, surf, windsurf e beach tennis. E ancora, secondo quanto riportato da una ricerca del Department of Health and Human Services pubblicata da Boston.com, quasi 2 milioni di americani ogni anno si rivolgono a cure mediche per via di infortuni legati a sport estivi, a tal punto che l’estate viene soprannominata “trauma season”: inoltre, secondo quanto emerso da un’intervista agli esperti del UPMC Children's Hospital pubblicato su Pittsburgh Post-Gazette,nei mesi caldi gli infortuni tra i giovanissimi raddoppiano, mentre tra gli adulti possono aumentare del 30%. Un trend negativo che ha coinvolto sia vip sia atleti professionisti: da Jennifer Lawrence, che ha subìto un trauma cranico mentre praticava windsurf, a Owen Wilson, che ha riportato una lesione alla fronte sulla tavola da surf, fino ad arrivare al beacher azzurro Daniele Lupo, fermato da una frattura del quarto metacarpo, e al giocatore di beach soccer portoghese Bruno Torres, che ha subìto il distacco della rotula.

 

Ma quali sono le raccomandazioni per evitare tali infortuni e curarli al meglio? Secondo gli esperti la prevenzione deve iniziare a tavola con un regime alimentare bilanciato e proseguire in palestra con un’adeguata preparazione fisica durante l’anno. Una volta scesi in spiaggia è fondamentale dotarsi di attrezzature sportive sicure, eseguire esercizi di riscaldamento muscolare e rimanere costantemente idratati: “Praticare attività e sport estivi senza prima essersi sottoposti a un’adeguata preparazione fisica aumenta il rischio di infortuni, soprattutto quelli legati a un sovraccarico funzionale – spiega il dott. Antonio Castelluzzo, coordinatore medico di Mectronic – L’esperienza insegna che chi pratica i più comuni sport in spiaggia come beach volley, beach soccer e windsurf, tende a farlo in maniera amatoriale e a essere vittima di stress muscolari, distorsioni e lesioni. Per questo motivo l’ausilio di Theal Therapy diventa un valido alleato nella cura in tempi rapidi di patologie acute e croniche grazie alla sua tecnologia laser che massimizza gli effetti terapeutici e si adatta perfettamente al fototipo di ciascun individuo, garantendo un’azione termocontrollata e personalizzata. I miei consigli rimangono, in ogni caso, quelli di conoscere i propri limiti in riferimento a età e struttura muscolare, bilanciare l’attività fisica con fasi di riposo e avere una conoscenza adeguata della tecnica dello sport che si decide di praticare”.

 

Ma quali sono gli infortuni più frequenti legati agli sport estivi? Secondo la National Health Association il più popolare degli sport da spiaggia è il beach volley che, se praticato in maniera scorretta, può dar vita a lussazioni alle spalle (50%), microtraumi ai gomiti (32%), e fratture delle dita (18%). I surfisti tendono a essere maggiormente vittime di trauma cranici (67%), contusioni (20%) e lacerazione agli arti inferiori (13%). Ma non esistono soltanto i traumi da spiaggia perché sempre più appassionati decidono di praticare attività fisica ad alta quota, praticando trekking, jogging e mountain bike. In questo caso i traumi più frequenti riguardano le distorsioni alle caviglie (43%), dovuti all’instabilità del terreno, strappi muscolari alla schiena (36%), causati da un carico di lavoro eccessivo a danno della colonna vertebrale, e fratture delle falangi dei piedi (21%), dovute a un errato utilizzo dei bastoncini da trekking.  

 

Ecco infine il vademecum degli esperti per prevenire e curare gli infortuni legati agli sport estivi:

 

1)      SEGUIRE UN’ADEGUATA PREPARAZIONE FISICA

La preparazione fisica e atletica deve essere spalmata durante tutto il corso dell’anno, evitando di essere sedentari e allenarsi soltanto in prossimità della stagione estiva.

 

2)      OSSERVARE UN REGIME ALIMENTARE EQUILIBRATO

La corretta soddisfazione del fabbisogno alimentare permette di evitare l’esposizione al rischio di infortuni e malesseri fisici.

 

3)      RIMANERE COSTANTEMENTE IDRATATI

Una buona idratazione è fondamentale per mantenere un corretto stato di salute muscolare, evitando i più comuni crampi e stiramenti, soprattutto quando il sole picchia forte in spiaggia.

 

4)      NON SOTTOVALUTARE IL RISCALDAMENTO

Il riscaldamento e lo stretching attivano il sistema cardio-circolatorio e incrementano l’attenzione durante l’attività sportiva.

 

5)      BILANCIARE IL RAPPORTO TRA ATTIVITÀ FISICA E RIPOSO 

Praticare intensa attività fisica durante l’estate, soprattutto per chi lo fa in maniera amatoriale senza adeguata preparazione, aumenta il rischio di infortuni. Per questo motivo è necessario non sottovalutare un periodo di riposo.

 

6)      EQUIPAGGIARSI CON LE GIUSTE ATTREZZATURE SPORTIVE

Indossare un abbigliamento tecnico adeguato e dotarsi di calzature idonee al terreno sabbioso risulta fondamentale per evitare movimenti scorretti e lesioni agli arti inferiori.

 

7)      CONOSCERE LA TECNICA DELLO SPORT PRATICATO

Avere la giusta padronanza delle tecnica dello sport estivo che si va a praticare consente di limitare il rischio di sovraccarico funzionale di legamenti, muscoli e ossa. 

 

8)      RICONOSCERE I PROPRI LIMITI

Ascoltare se stessi e i segnali del proprio corpo diventa fondamentale per comprendere quando fermarsi e ripartire con l’attività fisica.

9)      RINFORZARE LA PROPRIA STRUTTURA MUSCOLARE

Rinforzare i distretti muscolari con esercizi mirati permette di migliorare la stabilità dell’articolazione e limitare il rischio di infortuni.

10)  IN CASO DI INFORTUNIO UTILIZZARE LA LASERTERAPIA

L’ausilio del laser Theal Therapy si è rivelato estremamente utile nella cura e nel recupero in tempi più rapidi di patologie acuto-croniche.

]]>
EROS FINOTTI [RALLY - CRZ / TROFEO PEUGEOT]: FINOTTI SENTE ARIA, QUASI, DI CASA A SCORZÈ Tue, 30 Jul 2019 12:26:59 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/585673.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/585673.html Eros Finotti - Ufficio Stampa Eros Finotti - Ufficio Stampa

Salve, in allegato ed in calce siamo ad inviare comunicato pre evento della partecipazione di Eros Finotti al Rally Città di Scorzè, in programma per i prossimi 3 e 4 Agosto 2019.

 

Alleghiamo inoltre un'immagine, di repertorio, di Eros Finotti in azione nel precedente Dolomiti Rally 2019 (immagine a cura di Fotosport, si prega di citare la fonte).

Cordiali saluti.

Fabrizio Handel





UFFICIO STAMPA
@ contact: ufficiostampa@erosfinotti.it
web: www.erosfinotti.it




FINOTTI SENTE ARIA, QUASI, DI CASA A SCORZÈ


Il pilota di Taglio di Po cerca il rilancio, in chiave Coppa Rally ACI Sport, sulle speciali della campagna veneziana che gli hanno regalato, nel passato, molte soddisfazioni.


Taglio di Po (RO), 30 Luglio 2019 �“ Ci siamo, è finalmente ora che Eros Finotti svesta i panni dell'organizzatore, archiviata l'ennesima edizione di successo di Rallysti In Kart, per tornare ad indossare quelli più adrenalinici del pilota, in occasione dell'imminente Rally Città di Scorzè.

L'appuntamento che si snoda tra le veloci pianure della campagna veneziana è, da anni, riconosciuto come irrinunciabile nel programma stagionale di molti piloti, specialmente quelli provenienti dal Polesine vista la conformazione molto simile al compianto Rally di Adria.

Un sodalizio, quello tra il pilota di Taglio di Po e lo Scorzè, che spegnerà quest'anno la quarta candelina, nella speranza che si possa mantenere una tradizione positiva che lo vede sempre a podio, primo in classe N2 nelle edizioni del 2015 e del 2017 nonché terzo nel 2007.

I motivi per ambire ad una buona prestazione non arrivano soltanto dalla storia ma anche dal presente: se la classifica del Trofeo Peugeot Regional Rally Club non sorride al polesano, complice il ritiro del precedente Dolomiti Rally mentre era secondo, di tutt'altro aspetto è quella della Coppa Rally ACI Sport, in quarta zona, dove Finotti può tranquillamente puntare al podio.


Sarà la mia quarta partecipazione al Rally Città di Scorzè” �“ racconta Finotti �“ “e mi auguro che possa concludersi come le precedenti tre, sempre a podio. Dal Polesine ci presenteremo con una squadra molto agguerrita. Auguro a loro il meglio ed un sincero in bocca al lupo. Correre a Scorzè è, per tutti noi, un po' come correre a casa nostra. Le speciali in pianura ci ricordano molto il nostro Rally di Adria quindi questa gara ha sempre un posto speciale nel cuore di tutti noi. Partners ed amici hanno la possibilità di vederci dal vivo ed è un'occasione più unica che rara, essendo a meno di cento chilometri da casa. Sono un romantico di questo sport, il tifo è la vera benzina di noi piloti. Non vediamo l'ora di scendere dalla pedana.


Il portacolori della Scuderia Torre del Moro a.s.d., affiancato come di consueto dal clodiense Nicola Doria, partirà Sabato pomeriggio, al volante della Peugeot 208 R2 di Baldon Rally, per affrontare la speciale spettacolo “Base” (1,86 km), insidioso aperitivo della prima frazione.

I concorrenti si daranno poi appuntamento alla Domenica, otto i tratti cronometrati in programma: due da ripetere per tre passaggi, “Resana” (4,06 km) e “Fassinaro” (9,65 km), ed uno da affrontare per due tornate, “Zero Branco” (7,39 km).


Dopo il problema, risolto, del Dolomiti” �“ sottolinea Finotti �“ “torniamo alla guida della nostra affezionata Peugeot 208 R2. Cercheremo di lavorare sulle regolazioni del setup per adattarla al mio stile di guida. Abbiamo ancora tanto da imparare. Il percorso è decisamente atipico per i rally tradizionali ma arrivo dalla pianura e questo è il nostro habitat naturale. Ogni anno gli organizzatori svolgono un lavoro eccezionale, ricavando un percorso sempre diverso. Fondamentale sarà il motore, visti gli allunghi, e noi disponiamo di una vettura molto fresca, aggiornata al massimo livello. Dobbiamo correre senza pressioni, concentrati ma sereni allo stesso tempo. Le classifiche? Le valuteremo soltanto alla fine. Siamo pronti a dare il massimo.


________________________


RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@erosfinotti.it grazie. ]]>
Climbing Gear Market 2019 Industry Size, Regional Growth, Technology, Share, Key Players and Forecast Report 2024 Fri, 26 Jul 2019 08:02:10 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/584389.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/584389.html Priyanka Priyanka logoClimbing Gear Industry studies a wide range of equipment is used during rock or any other type of climbing. The most popular types of climbing gear are briefly described in this report. The report on protecting a climb describes equipment commonly used to protect a climber against the consequences of a fall.

Get Sample Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/request-sample/1114078

The global Climbing Gear market is valued at million USD in 2018 and is expected to reach million USD by the end of 2024, growing at a CAGR of between 2019 and 2024.

The Asia-Pacific will occupy for more market share in following years, especially in China, also fast growing India and Southeast Asia regions.

North America, especially The United States, will still play an important role which cannot be ignored. Any changes from United States might affect the development trend of Climbing Gear.

Global Climbing Gear Market is spread across 120 pages, profiling 12 top companies and supported with tables and figures.

Inquire more or share questions if any before the purchase on this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/1114078

Europe also play important roles in global market, with market size of xx million USD in 2019 and will be xx million USD in 2024, with a CAGR of xx%.

This report studies the Climbing Gear market status and outlook of Global and major regions, from angles of players, countries, product types and end industries; this report analyzes the top players in global market, and splits the Climbing Gear market by product type and applications/end industries.

Climbing Gear Industry Segment by Manufacturers:

  • Petzl
  • Black Diamond
  • Mammut
  • Arc'teryx
  • Camp Usa
  • Salewa
  • Edelrid
  • Singing Rock
  • Metolius Climbing
  • Grivel
  • Trango
  • Mad Rock

Market Segment by Type covers:

  • Climbing Harnesses
  • Specialized Clothing
  • Passive Protection
  • Belay Device
  • Climbing Carabiner
  • Others

Market Segment by Applications can be divided into:

  • Men
  • Women
  • Kids

Order a Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/checkout/1114078

There are 15 Chapters to deeply display the Global Climbing Gear Market.

Chapter 1, to describe Climbing Gear product scope, market overview, market opportunities, market driving force and market risks.

Chapter 2, to profile the top manufacturers of Climbing Gear, with price, sales, revenue and global market share of Climbing Gear in 2017 and 2018.

Chapter 3, the Climbing Gear competitive situation, sales, revenue and global market share of top manufacturers are analyzed emphatically by landscape contrast.

Chapter 4, the Climbing Gear breakdown data are shown at the regional level, to show the sales, revenue and growth by regions, from 2014 to 2019.

Chapter 5, 6, 7, 8 and 9, to break the sales data at the country level, with sales, revenue and market share for key countries in the world, from 2014 to 2019.

Chapter 10 and 11, to segment the sales by type and application, with sales market share and growth rate by type, application, from 2014 to 2019.

Chapter 12, Climbing Gear market forecast, by regions, type and application, with sales and revenue, from 2019 to 2024.

Chapter 13, 14 and 15, to describe Climbing Gear sales channel, distributors, customers, research findings and conclusion, appendix and data source.

About Us

Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our reports repository boasts of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients easy access to the world's most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us:

Ruwin Mendez

Vice President – Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US +1 (415) 830-3727 | UK +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Website: www.orianresearch.com/

Follow Us on LinkedIn: https://www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
Outdoor Sports Floors Market 2019-2024 Industry Analysis by Trend, Applications, Size, Top Manufacturers |Forecast Fri, 19 Jul 2019 09:03:50 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/581927.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/581927.html Priyanka Priyanka logoOutdoor Sports Floors Market studies a floor produced by adding filler, plasticizer, stabilizer, colorant and other auxiliary materials, in the sheet continuous substrate, by coating process or by rolling, extrusion or extrusion process production.

Get Sample Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/request-sample/1105605

The global Outdoor Sports Floors market is valued at million USD in 2018 and is expected to reach million USD by the end of 2024, growing at a CAGR of between 2019 and 2024.

The Asia-Pacific will occupy for more market share in following years, especially in China, also fast growing India and Southeast Asia regions.

North America, especially The United States, will still play an important role which cannot be ignored. Any changes from United States might affect the development trend of Outdoor Sports Floors.

Global Outdoor Sports Floors Market is spread across 138 pages, profiling 15 top companies and supported with tables and figures.

Inquire more or share questions if any before the purchase on this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/1105605

Europe also play important roles in global market, with market size of xx million USD in 2019 and will be xx million USD in 2024, with a CAGR of xx%.

This report studies the Outdoor Sports Floors market status and outlook of Global and major regions, from angles of players, countries, product types and end industries; this report analyzes the top players in global market, and splits the Outdoor Sports Floors market by product type and applications/end industries.

Outdoor Sports Floors Industry Segment by Manufacturers:

  • Beka Sport, Bergo Flooring, Conica, GEOPLAST, Isolgomma, KRAIBURG Relastec, MONDO, AREA CUBICA, Artimex Sport, No Fault, Novatilu, Playrite, NORD RESINE, Polytan and TERRAM

Market Segment by Type covers:

  • Synthetic Floor
  • Plastic Floor
  • Rubber Floor
  • Epoxy Floor
  • Others

Market Segment by Applications can be divided into:

  • School
  • Hospital
  • Stadium
  • Others

Order a Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/checkout/1105605

There are 15 Chapters to deeply display the Global Outdoor Sports Floors Market.

Chapter 1, to describe Outdoor Sports Floors product scope, market overview, market opportunities, market driving force and market risks.

Chapter 2, to profile the top manufacturers of Outdoor Sports Floors, with price, sales, revenue and global market share of Outdoor Sports Floors in 2017 and 2018.

Chapter 3, the Outdoor Sports Floors competitive situation, sales, revenue and global market share of top manufacturers are analyzed emphatically by landscape contrast.

Chapter 4, the Outdoor Sports Floors breakdown data are shown at the regional level, to show the sales, revenue and growth by regions, from 2014 to 2019.

Chapter 5, 6, 7, 8 and 9, to break the sales data at the country level, with sales, revenue and market share for key countries in the world, from 2014 to 2019.

Chapter 10 and 11, to segment the sales by type and application, with sales market share and growth rate by type, application, from 2014 to 2019.

Chapter 12, Outdoor Sports Floors market forecast, by regions, type and application, with sales and revenue, from 2019 to 2024.

Chapter 13, 14 and 15, to describe Outdoor Sports Floors sales channel, distributors, customers, research findings and conclusion, appendix and data source.

About Us

Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our reports repository boasts of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients easy access to the world's most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us:

Ruwin Mendez

Vice President – Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US +1 (415) 830-3727 | UK +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Website: www.orianresearch.com/

Follow Us on LinkedIn: https://www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
DANIELE TABARELLI [RALLY - CRZ]: UN QUINTO, DI RIMONTA, PER TABARELLI IN CARNIA Wed, 17 Jul 2019 10:38:15 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/580891.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/580891.html Daniele Tabarelli - Ufficio Stampa Daniele Tabarelli - Ufficio Stampa
Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare il comunicato stampa post evento della partecipazione di Daniele Tabarelli al Rally Valli della Carnia, disputato nei giorni 13 e 14 Luglio 2019.
 
Alleghiamo inoltre un'immagine di Tabarelli, in azione (immagine a cura di Fiorenzo Vaccari, si prega di citare la fonte).
 
Cordiali saluti.

Fabrizio Handel

-----------------------------------------------------------
DANIELE TABARELLI - Ufficio Stampa
@ contact: ufficiostampa@tabarally.it
Web: www.tabarally.it
Facebook: facebook.com/tabarellidaniele
Issuu: issuu.com/tabarellidaniele



UN QUINTO, DI RIMONTA, PER TABARELLI IN CARNIA


Tornato sulla Citroen C3 R5 il pilota trentino, complice un errore in avvio, è protagonista di un perentorio recupero che gli vale la seconda piazza nella Coppa Rally ACI Sport.


Nave San Rocco (Tn), 17 Luglio 2019 �“ Una medaglia dalle due facce, ecco in sintesi l'edizione 2019 del Rally Valli della Carnia per Daniele Tabarelli, con una prima giornata pesantemente penalizzata da un'uscita di strada e con la seconda vissuta su una splendida rimonta, risalendo sino al quinto posto assoluto, di gruppo R e di classe R5.

I motivi per gioire sono principalmente legati all'evolversi della classifica della Coppa Rally ACI Sport, in quarta zona: il risultato ottenuto dal pilota trentino, unito allo stop di De Cecco, si è tradotto nel passaggio in seconda posizione assoluta, alle spalle del mattatore Signor.

Pronti, via e sulla prima tornata del Sabato pomeriggio Tabarelli, in coppia con Mauro Marchiori, iniziava a riprendere confidenza con la ritrovata Citroen C3 R5, messa a disposizione da G. Car Sport, chiudendo al sesto posto assoluto, ad una quindicina di secondi dalla vetta.

Si accendevano le fanalerie, per la ripetizione in versione notturna, ed il trentino incappava in un errore che, fortunatamente, non generava conseguenze irreparabili alla vettura.


Sulle prime due siamo partiti accorti ma con un buon passo” �“ racconta Tabarelli �“ “mentre, sulla terza, abbiamo commesso un errore fatale. In un tratto stretto ed insidioso siamo finiti sullo sporco e siamo usciti di strada. La sfortuna è che ci siamo trovati girati nel senso opposto a quello di marcia, dentro ad un prato. Tra la riaccensione, retromarcia e manovre varie abbiamo perso, conti alla mano, circa un minuto. Fortunatamente la C3 non ha riportato alcun graffio ma la gara sembrava oramai compromessa. Non ci voleva proprio ma non ci siamo mai arresi.”


Uscito dalla speciale con il cinquantunesimo tempo, a 58” dalla miglior prestazione, Tabarelli si vedeva catapultato al quindicesimo posto nella classifica assoluta, ad oltre un minuto dal primo.


Facendo due conti, assieme a Mauro, ci siamo resi conto che non tutto era perduto” �“ aggiunge Tabarelli �“ “e che potevamo risalire sino al quinto posto assoluto. Testa bassa e via.”


La tenacia del pilota, della trazione integrale del double chevron, si materializzava sin dall'ultima speciale del Sabato: sesto tempo sulla “Voltois” e già due posizioni recuperate nella generale.

Alla Domenica la musica non cambiava e l'alfiere della scuderia scaligera dava vita ad una rimonta sensazionale: decimo dopo la quinta speciale, settimo dopo la sesta ed al giro di boa la Citroen C3 R5 ritornava già al sesto gradino della generale, mirino puntato sull'austriaco Rigler.

Obiettivo che veniva centrato sul penultimo impegno in programma, “Fusea - Lauco”, con Tabarelli che otteneva la quinta piazza, mantenendola sino al traguardo conclusivo di Ampezzo.

Punti chiave, quelli firmati dal portacolori della scuderia Omega, grazie al coefficiente maggiorato dell'appuntamento friulano, che non gli permetteranno di dormire sonni tranquilli.


Alla Domenica siamo partiti decisi” �“ sottolinea Tabarelli �“ “e quando abbiamo visto De Cecco fermo ci siamo resi conto di avere un'occasione importante per raccogliere punti. La classifica è molto corta, siamo in otto in dieci punti. Saranno decisivi i prossimi appuntamenti di Scorzè e del Friuli. Grazie a G. Car Sport, ad Omega ed ai nostri partners. Ci vediamo ai primi di Agosto.


 
--------------------------------------------------------

 
RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@tabarally.it, grazie.

]]>
Country Fitness GRATIS//FREE per istruttori e Centri Fitness! Tue, 16 Jul 2019 10:01:20 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/580477.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/580477.html Country Fitness Country Fitness

Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui

Ci auguriamo che tu abbia gradito ricevere questo messaggio


Email inviata con   MailUp
Cancella iscrizione  |  Invia a un amico
 
]]>
South Africa Sports Nutrition Market By Product Type, By Market Scenario, Size, Outlook, Trend and Forecast, 2018 – 2023 Fri, 12 Jul 2019 11:41:59 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/579586.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/579586.html Market Reports On South Africa Market Reports On South Africa Market Reports On South Africa Provides the Trending Market Research Report On “Sports Nutrition in South Africa under Business Services category. The Report offers a collection of South Africa Market Trends, South Africa Market Analysis, South Africa Business Trends, And South Africa Market Size And Growth.

In line with the growing focus on health and wellness, consumers are trying to lead more active lifestyles. The public health authorities are actively promoting the importance of physical exercise through health campaigns and investment in free outside public gyms so as to make such facilities accessible to those at the bottom of the income pyramid. However, when it comes to sports nutrition, this remains a product purchased primarily by mid- and high-income earners. The retail prices of such pr...

Sports Nutrition in South Africa report offers a comprehensive guide to the size and shape of the market at a national level. It provides the latest retail sales data 2014-2018, allowing you to identify the sectors driving growth. Forecasts to 2023 illustrate how the market is set to change.

Request a free sample copy of Sports Nutrition Market Report @
http://www.marketreportsonsouthafrica.com/marketreports/sample/reports/153355

Product coverage: Sports Non-Protein Products, Sports Protein Products.

Data coverage: market sizes (historic and forecasts), company shares, brand shares and distribution data.

Why buy this report?
* Get a detailed picture of the Sports Nutrition market;
* Pinpoint growth sectors and identify factors driving change;
* Understand the competitive environment, the market’s major players and leading brands;
* Use five-year forecasts to assess how the market is predicted to develop.

Table of Content:

Table 1 Sales of Sports Nutrition by Category: Value 2013-2018
Table 2 Sales of Sports Nutrition by Category: % Value Growth 2013-2018
Table 3 NBO Company Shares of Sports Nutrition: % Value 2014-2018
Table 4 LBN Brand Shares of Sports Nutrition: % Value 2015-2018
Table 5 Forecast Sales of Sports Nutrition by Category: Value 2018-2023
Table 6 Forecast Sales of Sports Nutrition by Category: % Value Growth 2018-2023
Table 7 Consumer Expenditure on Health Goods and Medical Services: Value 2013-2018
Table 8 Life Expectancy at Birth 2013-2018
Table 9 Sales of Consumer Health by Category: Value 2013-2018
Table 10 Sales of Consumer Health by Category: % Value Growth 2013-2018
Table 11 NBO Company Shares of Consumer Health: % Value 2014-2018
Table 12 LBN Brand Shares of Consumer Health: % Value 2015-2018
Table 13 Penetration of Private Label in Consumer Health by Category: % Value 2013-2018
Table 14 Distribution of Consumer Health by Format: % Value 2013-2018
Table 15 Distribution of Consumer Health by Format and Category: % Value 2018
Table 16 Forecast Sales of Consumer Health by Category: Value 2018-2023
Table 17 Forecast Sales of Consumer Health by Category: % Value Growth 2018-2023

Browse our full report with Table of Contents:
http://www.marketreportsonsouthafrica.com/marketreports/sports-nutrition-in-south-africa/153355

About Market Reports on South Africa:
Market Reports on South Africa is thus the one-stop solution for the entire market research requirements with regards to South Africa.

We provide you with insight and analysis on the country’s economic outlook at the national, regional and city level, presenting a deep understanding of disparities and evolutionary paths. Get a complete, consistent and concise view of your markets with comprehensive industry reports. Our latest regional data-banks, forecasts, and detailed risk ratings will help you to identify risk and opportunities in every industry and develop strategic plans to deal with the competitiveness in South Africa’s market.

Contact us:
Market Reports On South Africa
Tel: +91 22 27810772 / 27810773
Email: info@marketreportsonsouthafrica.com
Website: http://www.marketreportsonsouthafrica.com

 

]]>
DANIELE TABARELLI [RALLY - CRZ]: OBIETTIVO CRZ, TABARELLI AL CARNIA SULLA C3 R5 Wed, 10 Jul 2019 20:24:12 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/578958.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/578958.html Daniele Tabarelli - Ufficio Stampa Daniele Tabarelli - Ufficio Stampa
Salve, in allegato ed in calce, siamo ad inviare il comunicato stampa pre evento della partecipazione di Daniele Tabarelli al Rally Valli della Carnia, in programma per i prossimi 13 e 14 Luglio 2019.
 
Alleghiamo inoltre un'immagine, di repertorio, di Tabarelli, in azione nel precedente Rally Bellunese 2019 (immagine a cura di Fotosport, si prega di citare la fonte).
 
Cordiali saluti.

Fabrizio Handel

-----------------------------------------------------------
DANIELE TABARELLI - Ufficio Stampa
@ contact: ufficiostampa@tabarally.it
Web: www.tabarally.it
Facebook: facebook.com/tabarellidaniele
Issuu: issuu.com/tabarellidaniele



OBIETTIVO CRZ, TABARELLI AL CARNIA SULLA C3 R5


Il pilota trentino, attualmente terzo nella classifica provvisoria di quarta zona, torna al volante della vettura di casa Citroen, per rilanciare le proprie ambizioni.


Nave San Rocco (Tn), 10 Luglio 2019 �“ All'insegna del double chevron il Rally Valli della Carnia targato 2019 per Daniele Tabarelli, pronto a tornare a calarsi nell'abitacolo di una delle vetture più recenti dell'intero panorama rallystico mondiale, la Citroen C3 R5.

Un déjà vu per il pilota trentino, avendo già portato ai piedi del podio, quarto assoluto e di classe, l'arma della casa francese, grazie al team G. Car Sport, in occasione del precedente Rally Bellunese, round di apertura della Coppa Rally ACI Sport in quarta zona.

Un altro quarto nella generale, ottenuto nel successivo Dolomiti Rally alla guida della sempreverde Mitsubishi Lancer Evo IX R4, ha permesso al portacolori di Omega di salire al terzo nella classifica provvisoria della serie, in piena lotta con Signor, primo con un margine di dieci lunghezze, e con De Cecco, secondo con un gap di due punti.

L'appuntamento friulano non solo sancirà il giro di boa, in chiave CRZ, ma metterà sul piatto un cospicuo bottino di punti, grazie alla maggiorazione del coefficiente pari a 1,5.

Da qui la scelta di tornare, assieme a Mauro Marchiori, a confrontarsi nella classe regina, la R5, per sfruttare la poca esperienza maturata ad inizio stagione, sulle speciali del bellunese.


Abbiamo deciso di tornare a competere con la Citroen C3 R5” �“ racconta Tabarelli �“ “per poter sfruttare al massimo l'aumento del coefficiente, di attribuzione punti, che avremo a disposizione qui al Carnia. La classe R4, purtroppo, ci vede quasi sempre essere gli unici al via ed è innegabile che il paragone con le sorelle maggiori sia inqualificabile. Grazie alla fiducia di G. Car Sport ed al sostegno di Omega avremo la possibilità di tornare a guidare la C3, una vettura a dir poco favolosa. Al Bellunese, ad inizio stagione, era tutto nuovo. Nonostante qualche piccolo fuori programma ci siamo comunque comportati bene, il parco partenti era molto buono, ed il quarto posto è stato un ottimo avvio. Qui al Carnia dovremo sfruttare quanto abbiamo imparato ad inizio anno e siamo certi che potremo vendere cara la pelle. Siamo consapevoli che ci saranno parecchi avversari tosti, oltre a quelli per il CRZ si parla di tanti locali per un totale di tredici vetture, ma questo non ci spaventa. Siamo stimolati a dare il nostro massimo.”


Due le frazioni di gara in programma per l'edizione 2019 del Valli della Carnia, con inizio previsto Sabato, nel tardo pomeriggio da Ampezzo, per i due passaggi sulle speciali di “Feltrone” (7,40 km) e “Voltois” (2,20 km).

Principale incognita della giornata sarà il secondo giro, da affrontare in notturna, che potrà rivelarsi determinante nel computo finale.

Sei i crono pronti ad attendere i concorrenti alla Domenica seguente: due tornate su “Invillino” (6,90 km), “Fusea - Lauco” (12,00 km) e “Passo Pura” (13,50 km) chiuderanno il cerchio.


Il Valli della Carnia è una gara bellissima” �“ aggiunge Tabarelli �“ “e ne conservo un ottimo ricordo. Due anni fa chiudemmo quinti assoluti e terzi di gruppo, preceduti da una WRC, due R5 ed una Super 2000 con la nostra Lancer. Quest'anno ci sarà una prova nuova, un'altra è stata modificata nel suo tratto iniziale. Correre di notte poi? Ci vorrà del gran pelo sullo stomaco. La prima tappa, seppur corta, sarà insidiosa. Abbiamo delle buone carte in mano per fare bene.”


 
--------------------------------------------------------

 
RISPETTO DELLA PRIVACY
Informazioni strettamente riservate.
Nella presente e-mail sono contenute informazioni di carattere sportivo inviate ad uso esclusivo del destinatario. L'utilizzo e la divulgazione dei testi e delle immagini in allegato, è consentito limitatamente alle finalità per le quali questa comunicazione è stata realizzata. In particolare, si precisa che le immagini potranno essere utilizzate solo a corredo del relativo testo e non per altri scopi. Qualora l'e-mail sia stata ricevuta per errore ci scusiamo per l'inconveniente pregandovi di cancellarla unitamente ai suoi allegati e di informarci in merito all'indirizzo ufficiostampa@tabarally.it, grazie.

]]>
Indoor Cycles Market 2019-2024 Industry Growth Outlook, Applications, Size, Top Key Players and Forecast Report Tue, 09 Jul 2019 11:30:29 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/578358.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/578358.html Priyanka Priyanka logoGlobal Indoor Cycles Market study provides independent information about the Indoor Cycles industry supported by extensive research on factors such as industry segments, size & trends, inhibitors, dynamics, drivers, opportunities & challenges, environment & policy, cost overview, porter’s five force analysis, and key companies’ profiles including business overview and recent development.

Get Sample Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/request-sample/1085604

Indoor Cycles Industry Report covers Top Players, Types, Applications, Trend, Size, Share etc., provides in detail a depth Analysis of Indoor Cycles Industry Report, which helps the experts to take decision based on Global study provided in the research report. This report is latest published by ‘Orian Research’ which further classifies the report into detail.

Top Key Companies Analyzed in Global Indoor Cycles Industry are -

  • Precor
  • Life Fitness
  • Waters Fitness
  • Keiser
  • Nautilus Inc.
  • Sunny
  • Diamondback Fitness
  • Technogym
  • Cybex International

Inquire more or share questions if any before the purchase on this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/1085604

The Global Indoor Cycles Industry report provides a basic overview of the industry including definitions, classifications, applications and industry chain structure. The Indoor Cycles industry analysis is provided for the international markets including development trends, competitive landscape analysis, and key regions development status.

This report focuses on price, sales, revenue and growth rate of each type, as well as the types and each type price of key manufacturers, through interviewing key manufacturers. Second on basis of segments by manufacturers, this report focuses on the sales, price of each type, average price of Indoor Cycles, revenue and market share, for key manufacturers.

Development policies and plans are discussed as well as manufacturing processes and cost structures are also analyzed. This report also states import/export consumption, supply and demand Figures, cost, price, revenue and gross margins.

Global Indoor Cycles Industry 2019 Market Research Report is spread across 73 pages and provides exclusive vital statistics, data, information, trends and competitive landscape details in this niche sector.

Order a Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/checkout/1085604

By Application:

  • Gym
  • School
  • Community
  • Sports Center
  • Home Use

By Type:

  • Recumbent Bikes
  • Upright Bikes

The Global Indoor Cycles Industry focus on Global major leading industry players, providing information such as company profiles, product picture and specification, capacity, production, price, cost, revenue and contact information. Upstream raw materials and equipment and downstream demand analysis are also carried out.

By Region:

  • Asia-Pacific
  • North America
  • Europe
  • South America
  • Middle East & Africa

With the list of tables and figures the report provides key statistics on the state of the industry and is a valuable source of guidance and direction for companies and individuals interested in the market

Section 1: Product definition, type and application, Global and Regional market overview;

Section 2: Global and China Market competition by company;

Section 3: Global and China sales revenue, volume and price by type;

Section 4: Global and China sales revenue, volume and price by application;

Section 5: India export and import;

Section 6: Company information, business overview, sales data and product specifications;

Section 7: Industry chain and raw materials;

Section 8: SWOT and Porter's Five Forces;

Section 9: Conclusion.

About Us

Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the Global Wide Web. Our reports repository boasts of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients easy access to the Global most complete and current database of expert insights on Global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us:                                                         

Ruwin Mendez

Vice President – Global & Partner Relations

Orian Research Consultants

US +1 (415) 830-3727 | UK +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Website: www.orianresearch.com/

Follow Us on LinkedIn: https://www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
Sports Supports Industry 2019 Market Trend, Technology, Share, Regions, Top Key Players and Demand Forecast 2024 Mon, 08 Jul 2019 13:19:21 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/577919.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/577919.html Priyanka Priyanka logoSports Supports Industry Report covers Top Players, Types, Applications, Trend, Size, Share etc., provides in detail a depth Analysis of Sports Supports Industry Report, which helps the experts to take decision based on Global study provided in the research report. This report is latest published by ‘Orian Research’ which further classifies the report into detail.

Get Sample Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/request-sample/1085613

Global Sports Supports Market study provides independent information about the Sports Supports industry supported by extensive research on factors such as industry segments, size & trends, inhibitors, dynamics, drivers, opportunities & challenges, environment & policy, cost overview, porter’s five force analysis, and key companies’ profiles including business overview and recent development.

Top Key Companies Analyzed in Global Sports Supports Industry are -

  • LP
  • Adidas
  • Nike
  • 3M
  • McDavid
  • Bauerfeind
  • AQ
  • Decathlon
  • Mueller

Inquire more or share questions if any before the purchase on this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/1085613

The Global Sports Supports Industry report provides a basic overview of the industry including definitions, classifications, applications and industry chain structure. The Sports Supports industry analysis is provided for the international markets including development trends, competitive landscape analysis, and key regions development status.

This report focuses on price, sales, revenue and growth rate of each type, as well as the types and each type price of key manufacturers, through interviewing key manufacturers. Second on basis of segments by manufacturers, this report focuses on the sales, price of each type, average price of Sports Supports, revenue and market share, for key manufacturers.

Development policies and plans are discussed as well as manufacturing processes and cost structures are also analyzed. This report also states import/export consumption, supply and demand Figures, cost, price, revenue and gross margins.

Global Sports Supports Industry 2019 Market Research Report is spread across 72 pages and provides exclusive vital statistics, data, information, trends and competitive landscape details in this niche sector.

Order a Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/checkout/1085613

By Application:

  • Men
  • Women
  • Kids

By Type:

  • Elbow Support
  • Knee Support
  • Others

The Global Sports Supports Industry focus on Global major leading industry players, providing information such as company profiles, product picture and specification, capacity, production, price, cost, revenue and contact information. Upstream raw materials and equipment and downstream demand analysis are also carried out.

By Region:

  • Asia-Pacific
  • North America
  • Europe
  • South America
  • Middle East & Africa

With the list of tables and figures the report provides key statistics on the state of the industry and is a valuable source of guidance and direction for companies and individuals interested in the market

Section 1: Product definition, type and application, Global and Regional market overview;

Section 2: Global and China Market competition by company;

Section 3: Global and China sales revenue, volume and price by type;

Section 4: Global and China sales revenue, volume and price by application;

Section 5: India export and import;

Section 6: Company information, business overview, sales data and product specifications;

Section 7: Industry chain and raw materials;

Section 8: SWOT and Porter's Five Forces;

Section 9: Conclusion.

About Us

Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the Global Wide Web. Our reports repository boasts of over 500000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients easy access to the Global most complete and current database of expert insights on Global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicate research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us:                                                         

Ruwin Mendez

Vice President – Global & Partner Relations

Orian Research Consultants

US +1 (415) 830-3727 | UK +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Website: www.orianresearch.com/

Follow Us on LinkedIn: https://www.linkedin.com/company-beta/13281002/

]]>
FINANZIAMENTO RAPIDO: fatimacecilio07@gmail.com Sun, 07 Jul 2019 10:54:31 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/577470.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/577470.html fatimacecilio fatimacecilio  

Cercate finanziamenti per rilanciare la vostra attività; per la realizzazione di un progetto, o per comprare un appartamento, ma ahimè la banca chiederà molto troppe condizioni che si riesce a riempire. Non preoccupatevi, I fornisce prestiti che vanno da 5.000€ a 5.000.000€ per tutte le persone responsabili e di buon carattere in grado di onorare gli impegni, contattarmi per ulteriori informazioni.

E-mail: fatimacecilio07@gmail.com 

]]>
Worldwide Asphalt Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market Analysis and Forecasts Fri, 05 Jul 2019 12:02:29 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/576913.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/576913.html vamshi vamshi The Business Research Company's  Asphalt Lubricating Oil And Grease Manufacturing Global Market Report 2019  covers market characteristics, size and growth, segmentation, regional and country breakdown, competitive landscape, market shares, trends and strategies for this market. The market is historic and forecast market growth by geography. Ratios of market size and growth to related markets, GDP proportions, and expenditure per capita for the market is detailed in the report. Data and analysis throughout the report is sourced using end notes.

The asphalt, lubricating oil and grease manufacturing market is a segment of the oil and gas market. The report will answer questions such as where the largest and fastest growing market is, how the market relates to the overall economy, demography and other similar markets, and what forces will shape the market going forward.

View complete Report: https://www.thebusinessresearchcompany.com/report/asphalt-lubricating-oil-and-grease-manufacturing-global-market-report              

Asphalt is a sticky, black and highly viscous liquid or semi-solid form of petroleum used for surfacing roads, flooring, and roofing. Lubricating oil is a thick fatty oil used to make the parts of a machine move smoothly. The oil also creates a separating film between surfaces of adjacent moving parts to minimize direct contact between them, decreasing heat caused by friction and reducing wear.

The influence of the oil and gas industry on different aspects of daily life is enormous. During 2013-2017 major environmental disasters such as the ‘Deepwater Horizon Gulf Of Mexico Oil Spill’ in 2013 brought a negative spotlight on the oil and gas industry . The drop in the oil price in 2015 also negatively impacted all oil-dependent economies in the world, especially Russian Federation bringing a financial crisis to the nation with the rapid collapse of its currency.

Request a Sample Report At: https://www.thebusinessresearchcompany.com/sample.aspx?id=2106&type=smp

Some Key Points for List Of Tables

Table 1: Historic Market Growth, Value ($ Billion)

Table 2: Forecast Market Growth, Value ($ Billion)

Table 3: Global Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, 2018, By Region, Value ($ Billion)

Table 4: Global Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, 2014 - 2022, Historic And Forecast, By Region

Table 5: Global Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, Growth And Market Share Comparison, By Region

Table 6: Global Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, Segmentation By Type, 2014 - 2022, Value ($ Billion)

Table 7: Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market Size, Percentage Of GDP, 2014 - 2022, Global

Table 8: Per Capita Average Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market Expenditure, 2014 - 2022, Global

Table 9: Asia-Pacific, Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, 2018, By Country, Value ($ Billion)

Table 10: Asia-Pacific, Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, 2014 - 2022, Historic And Forecast, By Country

Table 11: Asia-Pacific, Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, 2014 - 2022, Growth And Market Share Comparison, By Country

Table 12: Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market Size, Percentage Of GDP, 2014 - 2022, Asia-Pacific Countries

Table 13: Number of Enterprises, Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market/Number of Enterprises, 2018, Asia-Pacific Countries

Table 14: Number of Employees, Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market/Number of Employees, 2018, Asia-Pacific Countries

Table 15: Asia-Pacific Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, 2014 - 2022, Segmentation By Type, Value ($ Billion)

Table 16: China Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, 2014 - 2022, Value ($ Billion)

Table 17: China Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, 2014 - 2022, Volume (Million Units)

Table 18: China Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, 2014 - 2022, Segmentation By Type, Value ($ Billion)

Table 19: Australia Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, 2014 - 2022, Value ($ Billion)

Table 20: Australia Asphalt, Lubricating Oil And Grease Manufacturing Market, 2014 - 2022, Volume (Million Units)

Recent Press Release: https://www.thebusinessresearchcompany.com/press-release.aspx

About Us:

The Business Research Company is a Business Intelligence Company which excels in company, market and consumer research. It has offices in the UK, the US and India and a network of trained researchers in 15 globally countries.

Contact Information:

The Business Research Company

https://www.thebusinessresearchcompany.com

Europe: +44 207 1930 708

Asia: +91 8897263534

Americas: +1 315 623 0293

Email: info@tbrc.info 

Follow us on LinkedIn: https://in.linkedin.com/company/the-business-research-company 

]]>
Zaino in spalla: il back to school è firmato Fjällräven Fri, 05 Jul 2019 11:02:42 +0200 http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/576863.html http://www.comunicati.net/comunicati/sport/varie/576863.html Blu Wom Blu Wom

Versatili e affidabili, i nuovi zaini della collezione FW19 di Fjällräven sono i compagni perfetti per la scuola, le attività di tutti i giorni, e le brevi uscite nella natura.

<!-- /* Font Definitions */ @font-face {font-family:"MS Mincho"; panose-1:2 2 6 9 4 2 5 8 3 4; mso-font-alt:"MS 明朝"; mso-font-charset:128; mso-generic-font-family:modern; mso-font-pitch:fixed; mso-font-signature:-536870145 1791491579 134217746 0 131231 0;} @font-face {font-family:"Cambria Math"; panose-1:2 4 5 3 5 4 6 3 2 4; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:roman; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:-536870145 1107305727 0 0 415 0;} @font-face {font-family:"Arctic Fox"; panose-1:2 11 6 4 2 2 2 2 2 4; mso-font-alt:Calibri; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:7 0 0 0 147 0;} @font-face {font-family:"Adobe Caslon Pro"; panose-1:2 11 6 4 2 2 2 2 2 4; mso-font-alt:"Palatino Linotype"; mso-font-charset:0; mso-generic-font-family:auto; mso-font-pitch:variable; mso-font-signature:7 1 0 0 147 0;} @font-face {font-family:"\@MS Mincho"; panose-1:2 2 6 9 4 2 5 8 3 4; mso-font-charset:128; mso-generic-font-family:modern; mso-font-pitch:fixed; mso-font-signature:-536870145 1791491579 134217746 0 131231 0;} /* Style Definitions */ p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal {mso-style-unhide:no; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; margin:0cm; margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:12.0pt; font-family:"Times New Roman",serif; mso-fareast-font-family:"MS Mincho"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast;} .MsoChpDefault {mso-style-type:export-only; mso-default-props:yes; font-family:"Cambria",serif; mso-ascii-font-family:Cambria; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"MS Mincho"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Cambria; mso-hansi-theme-font:minor-latin; mso-bidi-font-family:Arial; mso-bidi-theme-font:minor-bidi; mso-ansi-language:SV; mso-fareast-language:EN-US;} @page WordSection1 {size:612.0pt 792.0pt; margin:70.85pt 2.0cm 2.0cm 2.0cm; mso-header-margin:36.0pt; mso-footer-margin:36.0pt; mso-paper-source:0;} div.WordSection1 {page:WordSection1;} -->

Essere in grado di trasportare gli effetti personali – leggeri o pesanti essi siano, per tragitti brevi o lunghi, garantendo sempre a chi li indossa massimo comfort e libertà di movimento, è sempre stato fin dal lontano 1960 il fine ultimo di ogni zaino Fjällräven. Oggi, con la stagione FW19, la collezione di zaini firmata dall’iconico brand svedese si amplia con l’arrivo della nuova serie Vardag, che ripropone il classico logo dell’azienda negli anni ’70, e con la serie Norrvåge, realizzata in lana riciclata di alta qualità.

 

 

Zaini: da dove tutta la storia Fjällräven ebbe inizio

 

Nel 1960, in uno scantinato di Örnsköldsvik in Svezia, il giovane Åke Nordin dava il via a Fjällräven grazie a un’invenzione rivoluzionaria: il primo zaino con telaio in alluminio. Leggero e resistente, lo zaino di Åke era pensato per rendere la natura selvaggia più accessibile a tutti.

Qualche anno più tardi, alla fine degli anni ’70, quando Fjällräven era ormai un noto brand outdoor, Åke lesse sul giornale una notizia riguardante l’aumento dei casi di mal di schiena tra i cittadini svedesi, in particolare tra quelli più giovani. In risposta al problema, Åke decise di sviluppare uno zaino appositamente dedicato ai bambini e ai ragazzi in età scolare. Nacque così Fjällräven Kånken, il famoso zainetto destinato ad una lunga storia di successo. A quel tempo, il logo utilizzato da Åke raffigurava una volpe che correva giù da una collina. Si trattava però di un’illustrazione più che di un logo, e quindi difficilmente memorizzabile dalle persone. Si iniziò così a pensare ad una soluzione alternativa, che potesse dare a Fjällräven un'identità più forte. Nella piccola cucina del personale di Friluftsmagasinet - il più importante rivenditore Fjällräven che poi col tempo cambiò nome in Naturkompaniet - Åke Nordin e il direttore del negozio Erland Westerberg iniziarono a buttare giù qualche idea. Con l'aiuto di alcuni esperti, svilupparono il logo di una volpe artica rannicchiata con l’occhietto aperto. Lo stesso logo che oggi si riconosce a metri di distanza sulle strade delle grandi città, così come sui sentieri dei boschi e nelle aree più selvagge.

 

Un omaggio agli anni ‘70: la nuova serie Vardag

 

“Vardag”, in svedese “giorno della settimana”. La nuova gamma Vardag offre zaini leggeri e una borsa modello Totepack per gli spostamenti di tutti i giorni a scuola e al lavoro. Per rendere omaggio al passato di Fjällräven, i prodotti di questa serie presentano tutti l’originale logo Fjällräven degli anni '70. Sono realizzati in resistente tessuto G-1000 HeavyDuty Eco S, ideale per protegge gli effetti personali in classico stile Fjällräven.

 

Borse per tutti i giorni con un appeal urban e senza tempo: la nuova serie Norrvåge realizzata con lana riciclata di alta qualità           


La nuova gamma Norrvåge è realizzata in lana riciclata e presenta dettagli in pelle dalle tonalità neutre. Norrvåge Foldsack e Norrvåge Briefpack sono dotati di una tasca per laptop che li rende compagni ideali per il tragitto casa-lavoro. Norrvåge Pocket è il membro più piccolo della serie ed è perfetto per trasportare l’essenziale, come telefono, portafoglio o documenti di viaggio.

 

]]>