ELBA: NUOTATA D’INVERNO PER I BAMBINI DEL BURKINA FASU

01/gen/2007 19.58.00 laura jelmini comunicazione & immagine Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

ELBA: NUOTATA D’INVERNO PER I BAMBINI DEL BURKINA FASU

Chiessi-Marciana, 30 dicembre 2006 - Per Pierluigi Costa da Chiessi,
è invece ormai diventato un appuntamento tradizionale di fine anno la
Nuotata d’inverno, anche se ormai non fa nemmeno più notizia con la
sua abitudine decennale di nuotare ogni giorno dell’anno. Infatti
ogni anno, il 30 dicembre, con alcuni amici si tuffa a Pomonte per
nuotare fino a Chiessi, una nuotata di circa un miglio nell’acqua
fredda di dicembre, con lo scopo di raccogliere fondi per aiutare i
bambini del Burkina Fasu con il progetto Smile Burkina Children.
E anche quest’anno Pierluigi Costa con il suo amico e concittadino
Massimiliano Paolini (purtroppo, il francese Lionel Cardin, non ha
potuto unirsi all’amico di Chiessi) si è presentato puntuale sul
litorale di Pomonte per dare vita a questo singolare (per chi non è
abituato) cimento invernale. La nuotata è durata una quarantina di
minuti, fortunatamente nessuna medusa infestava il mare della costa
sud-ovest dell’isola d’Elba, e all’arrivo a Chiessi un folto pubblico
attendeva i due nuotatori. “Questa volta è stato anche più facile
delle altre volte - ha commentato Pierluigi appena fuori dall’acqua -
l’acqua era intorno ai 15 gradi e la corrente ci ha aiutato girando
nostro favore dopo le prime bracciate”.
Sulla spiaggia ad attenderlo oltre al pubblico anche Roberta Adami,
presidente del progetto Smile Burkina Children che nel 2007 si
prefigge di costruire un grande ospedale nei pressi della capitale
della piccola nazione centro-africana, il vicesindaco di Marciana,
Marcello Costa, e tutti coloro che hanno contribuito
all’organizzazione dell’evento. Fra questi vanno ricordati i ragazzi
che hanno seguito in mare i nuotatori, Franco Costa, Enrico Araldi,
Enzo Harunei; il subacqueo Marco Sartore; Renato Ceratici che ha
seguito l’organizzazione a terra; Barbara Mastellari (compagna di
Pierluigi Costa), Maristella e Pierangelo del Perseo con Lorenzo
Costa che hanno preparato cioccolata e vin brulè per tutti gli
intervenuti; i ragazzi dell’Intercomunale Protezione Civile Elba
Occidentale.
Pierluigi Costa nuotò per i bambini del Burkina Fasu per la prima
volta nel 2003 nuotando da Capoliveri a Chiessi per 14 ore:
l’appuntamento ora è fissato per la prossima estate (anche se nel
frattempo Pierluigi Costa continuerà con le sue nuotate quotidiane)
quando a metà di agosto è prevista la traversata Pianosa-Chiessi.

Dida foto: Pierluigi Costa (a destra nella foto) saluta gli amici
dopo la nuotata da Pomonte con Massimilano Paolini per acogliere
fondi per il progetto Smile Burkina Children.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl