VELA: IL VENTO TRADISCE IL MINI PRYSMIAN DI PEDOTE/IANCER, SECONDO ALL’ARRIVO DELLA CINQUECENTO WARSTEINER CUP (500x2)

VELA: IL VENTO TRADISCE IL MINI PRYSMIAN DI PEDOTE/IANCER, SECONDO ALL'ARRIVO DELLA CINQUECENTO WARSTEINER CUP (500x2) COMUNICATO STAMPA VELA: IL VENTO TRADISCE IL MINI PRYSMIAN DI PEDOTE/IANCER, SECONDO ALL'ARRIVO DELLA CINQUECENTO WARSTEINER CUP (500x2) S. Margherita di Caorle, 25 maggio 2007 - Dopo essere stato davanti agli altri Minitransat 6.50 alla Cinquecento Warsteiner Cup (500x2) per quasi tutta la durata della regata, Prysmian della coppia di velisti Giancarlo Pedote (da Firenze) e Piero Iancer (da Gorizia) deve accontentarsi della piazza d'onore sulla linea d'arrivo.

25/giu/2007 17.49.00 laura jelmini comunicazione & immagine Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

VELA: IL VENTO TRADISCE IL MINI PRYSMIAN DI PEDOTE/IANCER, SECONDO
ALL’ARRIVO DELLA CINQUECENTO WARSTEINER CUP (500x2)

S. Margherita di Caorle, 25 maggio 2007 - Dopo essere stato davanti
agli altri Minitransat 6.50 alla Cinquecento Warsteiner Cup (500x2)
per quasi tutta la durata della regata, Prysmian della coppia di
velisti Giancarlo Pedote (da Firenze) e Piero Iancer (da Gorizia)
deve accontentarsi della piazza d’onore sulla linea d’arrivo.
Infatti Prysmian veniva superato nell’ultima parte del percorso da
Sand Creek-L’acqua è vita che riusciva a prendere per primo il vento
di scirocco che si era disteso sul nord Adriatico.
Prysmian e la flotta partecipante all’edizione 2007 della classica
regata aveva lasciato S. Margherita di Caorle lo scorso 17 giugno
alla volta dell’isola di Sansego (Croazia) e quindi delle isole
Tremiti per poi fare ritorno, dopo 500 miglia di navigazione e sempre
doppiando Sansego, nella cittadina veneta.
Da subito Giancarlo Pedote al timone di Prysmian ingaggiava un
confronto diretto con gli altri Mini6.50 in gara: fino alla giornata
di giovedì la situazione meteorologica era caratterizzata da brezze
da est fino a 10 nodi, la scelta cadeva per forza su una tattica di
regata alla ricerca di ogni refolo per non perdere il contatto e il
controllo degli avversari. Prysmian passava alle isole Tremiti sempre
al primo posto. Nella giornata di venerdì, sulla strada del ritorno
verso S. Margherita si distendeva uno scirocco sostenuto con rinforzi
fino a quasi 30 nodi, anche se all’approssimarsi all’isola di Sansego
il vento calava inesorabilmente e Prysmian si ritrovava raggruppato
ancora una volta ai suoi avversari che fino a quel momento era
riuscito a distanziare. A quel punto all’arrivo mancavano circa 70
miglia.
La scelta di Pedote e del suo compagno di equipaggio, ormai molto
stanchi dopo le ultime due notti insonni, è quella di cercare il
vento sottocosta, visto che le previsioni meteorologiche non
annunciano sostanziali cambi di situazione, brezze da terra che
suggeriscono questa tattica.
Inspiegabilmente però a quel punto inizia a soffiare di nuovo lo
scirocco: Prysmian parte velocissimo, con randa e il gennaker grande
(75 mq), raggiunge velocità che sfiorano i 14 nodi, ma questo non è
sufficiente a recuperare strada sull’avversario Sand Creek-acqua è
vita che aveva scelto una rotta più al largo e che aveva potuto
prendere il vento di scirocco prima e perciò superare Prysmian.
Una vela per emergency taglia la linea d‘arrivo circa un’ora e mezzo
prima di Prysmian nella mattinata di sabato 23 giugno.

Dopo la stupenda vittoria nella classe Mini 650 (quarto nella
classifica Overall) alla regata 200x2 diputata a fine maggio e questo
secondo posto alla Cinquecento Warsteiner Cup Giancarlo Pedote sarà a
bordo di Città di Parma per prendere parte Giro d’Italia a vela.

Nelle prossime settimane Giancarlo Pedote sarà impegnato anche nella
presentazione del suo libro “Il manuale del velista” edito da Mursia:
un corso su cabinati dalle nozioni fondamentali alla vela d’altura
che arriva in libreria dopo il precedente “Il manuale dello skipper”.

Ufficio stampa Prysmian/Giancarlo Pedote: Laura Jelmini, tel.
488720683, e-mail: laurajelmini@mac.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl