ELBA/VELA: CONCLUSA A MARCIANA MARINA L’AETHA LIA EPOCA RACE

ELBA/VELA: CONCLUSA A MARCIANA MARINA L'AETHA LIA EPOCA RACE COMUNICATO STAMPA ELBA/VELA: CONCLUSA A MARCIANA MARINA L'AETHALIA EPOCA RACE Marciana Marina, 22 giugno 2009 _" Dopo quattro giorni di regate si è conclusa a Marciana Marina l'Aethalia Epoca Race, manifestazione organizzata dal Circolo della Vela Marciana Marina e riservata alle imbarcazioni d'epoca AIVE e Vele Storiche di Viareggio.

22/giu/2009 09.31.38 laura jelmini comunicazione & immagine Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA





ELBA/VELA: CONCLUSA A MARCIANA MARINA L’AETHALIA EPOCA RACE



Marciana Marina, 22 giugno 2009 �“ Dopo quattro giorni di regate si

è conclusa a Marciana Marina l’Aethalia Epoca Race, manifestazione

organizzata dal Circolo della Vela Marciana Marina e riservata alle

imbarcazioni d’epoca AIVE e Vele Storiche di Viareggio.



Una ventina gli yacht che si sono ritrovati nel porto della cittadina

elbana per conquistare il prestigioso Challenge Luigi Durand de la

Penne assegnato con i punteggi ottenuti nelle Regate del Dipartimento

Alto Tirreno - e disputato a La Spezia - congiuntamente a quelli

conquistati nell’ Aethalia Epoca Race, una novità assoluta nel

calendario del circuito vele d’epoca.



Chaplin, lo yacht donato dal genovese Giovanni Novi e dalla sua

consorte, l’indimenticabile Nucci alla Marina Militare nel 2008,

vince L’Aethalia Epoca Race nella categoria Classici, Elsinore (8m

SI) nella categoria Epoca.



Il Challenge Durand de la Penne è stato conquistato

dall’imbarcazione Chaplin (Sciarrelli 1973), nella categoria

Classici e da Manta (sloop bermudiano 1935).



Nelle giornate di regate marinesi è stato possibile completare tre

prove: giovedì è stata disputata una manche con condizioni di vento

medio che ha visto primeggiare Chaplin ed Elsinore; venerdì non è

stata disputata alcuna prova a causa della totale mancanza di vento;

sabato un vento di maestrale che ha soffiato sul campo di regata fino

a 18 nodi di intensità ha permesso di portare a termine due prove

entrambe vinte da Chaplin nella categoria Classici e da Marjatta

(1943)ed Elsinore nella categoria Epoca. Infine domenica il maltempo

che si è abbattuto su tutta la penisola non ha risparmiato nemmeno la

principale isola dell’Arcipelago Toscano: vento sostenuto dai

quadranti settentrionali con raffiche a oltre 40 nodi e mare molto

mosso hanno impedito alla flotta di prendere il mare per una manche

conclusiva.



In regata anche un’imbarcazione portacolori del CVMM: si tratta di

Jolie Brise (Sciarrelli del 1967, lunghezza 9,70m, sponsor Musto)

degli armatori Tommaso Baic e Francesco. In questa occasione

l’equipaggio era completato dai livornesi Alfredo Palandri

(timoniere) e Massimo Sassetti.



Sullo stesso campo di regata del Circolo della Vela Marcina Marina si

sono ritrovate anche le imbarcazioni delle Vele Storiche Viareggio,

associazione che ha organizzato per il secondo anno consecutivo, in

collaborazione appunto con il CVMM, il trofeo dedicato a Gerry

Zaccagni, uno dei soci fondatori dell’AIVE, uomo di mare antesignano

della riscoperta dei valori dello yachting d’epoca. Il

riconoscimento viene attribuito a un’imbarcazione di importante

valore storico e progettuale il cui equipaggio abbia saputo unire

all’attenzione nel restauro e nella manutenzione passione e

capacità nell’arte di navigare. Per il 2009 il trofeo �“ modello

mezzo scafo di 20tonner francese �“ è stato assegnato allo Yacht

Latifa (1936).



Il trofeo in palio, il Challenge Luigi Durand de la Penne, è stato

istituito in onore dell’omonimo storico ammiraglio, incursore del

Varignano, uomo legato al mare più di ogni altro che unisce la Marina

Militare Italiana e AIVE nell’organizzazione di questo prestigioso

evento.



La serie di regate, inserite nel calendario ufficiale del Circuito

Internazionale del Mediterraneo Occidentale, ha ottenuto l’appoggio

logistico della Marina Militare Italiana e il Guidone dell’intero

Challenge si è fregiato delle quattro stelle del Capo di Stato

Maggiore della Marina Militare Italiana, Ammiraglio di Squadra Paolo

La Rosa che ha concesso il suo alto patrocinio.



Sullo stesso campo di regata del Circolo della Vela Marcina Marina si

sono ritrovate anche le imbarcazioni delle Vele Storiche Viareggio,

associazione che ha organizzato per il secondo anno consecutivo, in

collaborazione appunto con il CVMM, il trofeo dedicato a Gerry

Zaccagni, uno dei soci fondatori dell’AIVE, uomo di mare antesignano

della riscoperta dei valori dello yachting d’epoca. Il

riconoscimento viene attribuito a un’imbarcazione di importante

valore storico e progettuale il cui equipaggio abbia saputo unire

all’attenzione nel restauro e nella manutenzione passione e

capacità nell’arte di navigare. Per il 2009 il trofeo �“ modello

mezzo scafo di 20tonner francese �“ è stato assegnato allo Yacht

Latifa (1936).



Le manifestazioni del Circolo della Vela Marciana Marina si disputano

sotto il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Marciana Marina.













/) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /)



Laura Jelmini, architetto



comunicazione & immagine



via D. Di Nanni 10



20090 Assago (Milano), Italy



ph. +39 024880856



fax +39 0299983746



Skypename: dafnelaura



mob +39 3488720683, +39 3334186290



e-mail: laurajelmini@mac.com



laura.jelmini@fastwebnet.it



/) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /) /)



Le informazioni contenute in questo messaggio di posta elettronica

sono da considerarsi strettamente riservate. Il loro utilizzo è

consentito esclusivamente al destinatario del messaggio, per le

finalità indicate nel messaggio stesso. Qualora riceveste questo

messaggio senza esserne il destinatario, Vi preghiamo cortesemente di

darcene notizia via e-mail e di procedere alla distruzione del

messaggio stesso, cancellandolo dal Vostro sistema; costituisce

comportamento contrario ai principi dettati dal Dlgs. 196/2003 il

trattenere il messaggio stesso, divulgarlo anche in parte,

distribuirlo ad altri soggetti, copiarlo o utilizzarlo per finalità

diverse. Un corretto comportamento da parte di tutti contribuirà a

realizzare una società più civile. Grazie.

The information contained in this e-mail transmission and in possible

enclosed files is to be considered

strictly confidential.

Its use is exclusively allowed to the addressee of the message for

the indicated purposes.

Whoever receives this message in error, is kindly requested to notify

the sender and destroy

the message, by cancelling it from the computer.

Holding this message, spreading it partially, delivering it to other

parties, copying it or using it

for other purposes is an offence to the law LGS. D. 196/2003.



















blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl