MARATONA DI PARAPENDIO SULLE ALPI

11/ago/2005 18.54.24 Gustavo Vitali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alla cortese attenzione della Redazione

COMUNICATO STAMPA per pubblica@comunicati.net

Dal ghiacciaio di Dachstein nei pressi di Ramsau (Austria) è iniziata la Red Bull X-Alps 2005, una folle corsa di 800 km attraverso tutto l'arco alpino, fino alle spiagge del Principato di Monaco, passando attraverso il Monte Zugspitze in Germania, il Monte Bianco ed il Monte Gros in Francia.
Il regolamento vieta categoricamente ai 17 piloti provenienti anche da Stati Uniti ed Australia, oltre che dall'Europa, di usare qualunque mezzo di trasporto ad esclusione del parapendio e ... delle gambe. Infatti, se non riescono per qualunque ragione a volare, hanno come unica alternativa quella di percorrere il tragitto a piedi, portando sulle spalle la caratteristica sacca di circa 25 kg che contiene tutta l'attrezzatura per il volo libero in parapendio.
I concorrenti sono seguiti dalle squadre addette alle riprese che viaggiano in elicottero, parapendio e fuoristrada, ma anche da un sofisticato sistema di navigazione satellitare che permette all'organizzazione di sapere in ogni momento dove si trovano.
L'arrivo sulle sponde del Mediterraneo è previsto entro la fine del mese. L'Italia è rappresentata dal tirolese Andy Frotscher, insegnante nella vita civile.

E' terminato a Sigillo (Perugia) il 31° Campionato Italiano di deltaplano al quale hanno partecipato 70 piloti. Il teatro di gara è stato lo splendido scenario del parco naturale del Montecucco, considerato un luogo ideale per la pratica del volo libero, vale a dire il volo senza motore che sfrutta le correnti ascensionali d'aria calda.
Il vento eccessivamente forte che ha caratterizzato buona parte della settimana di gara ha consentito lo svolgimento di sole tre manches delle sette previste, costringendo il direttore di gara Italo Tarasconi ad annullare le restanti.
I percorsi di gara, tra gli 80 ed i 120 km, hanno toccato località quali Trevi, Gubbio ed Assisi.
Al termine Elio Cataldi di Treviso e Franco Laverdino di Torino si sono laureti Campioni d'Italia 2005 rispettivamente nelle categorie "ali flessibili" ed "ali rigide". Alle spalle di Cataldi troviamo Tullio Gervasoni di Brescia e Christian Ciech di Trento, mentre Graziano Maffi di Bergamo e Luca Comino di Cuneo si sono piazzati dopo Laverdino.

Gustavo Vitali - Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero
www.fivl.it - vitali.stampa@fivl.it
tel/fax 035 577536 - 335 5852431
Segreteria FIVL: tel. 011 744991 - fax 011 752846

per altre informazioni sulla Red Bull X-Alps contattare
Ulrich Grill (A

ustria) - tel +43(0)6226/8848-0
office@zooom.at - www.redbullxalps.com

per altre informazioni sul Campionato Italiano deltaplano contattare
Angela Gigante - 339 6765890 - angela@tarasconi.org
http://www.fivl.it/gare/delta/TrofeoCucco05/trofeo_montecucco_2005.htm

Note per la redazione
Foto e tutti i nostri comunicati stampa all'indirizzo:
http://www.fivl.it/stampa/paginanewscomunicati.html

E' gradito avviso di pubblicazione o trasmissione, rispondendo al mittente. Tale avviso sarà girato alle liste di discussione di volo dove ci seguono numerosi piloti


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl