Iniziative per Angelo D'Arrigo e Coppa del Mondo

La scomparsa del deltaplanista Angelo D'Arrigo, deceduto in un incidente aereo insieme al generale Giulio De Marchis, ha suscitato grande cordoglio in tutto il mondo del volo e riempito le cronache di questi giorni.

03/apr/2006 09.23.37 Gustavo Vitali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alla cortese attenzione della Redazione

COMUNICATO STAMPA per pubblica@comunicati.net

La scomparsa del deltaplanista Angelo D’Arrigo, deceduto in un incidente aereo insieme al generale Giulio De Marchis, ha suscitato grande cordoglio in tutto il mondo del volo e riempito le cronache di questi giorni.
Attestazioni di stima sono giunte dall’Italia e dall’estero, insieme ad iniziative volte a celebrare le gesta del pilota e perpetrarne la memoria.
A Catania, città natale di D’Arrigo, è iniziata una raccolta di firme per intitolare al suo nome l’aeroporto che sta coinvolgendo piloti di tutta Italia e non solo quelli che praticano il volo libero.
Un’altra iniziativa è volta a raccogliere fondi per i progetti umanitari intrapresi dal pilota a favore di bimbi nepalesi e sudamericani, mentre durante un concerto al teatro Metropolitan Mario Venuti gli ha dedicato il brano "Echi infiniti", chiuso da un lungo applauso del pubblico alzatosi in piedi.
In internet sta girando la proposta di dedicare una giornata alla memoria di D’Arrigo e di tutti I piloti scomparsi in cielo, il giorno 21 maggio, data che precede di pochi giorni l’anniversario del sorvolo dell’Everest da parte del pilota siciliano nel 2004.

Per ulteriori informazioni contattare Laura Mancuso
http://www.angelodarrigo.com - info@angelodarrigo.com - press@angelodarrigo.com

Si è conclusa a Castelo in Brasile la prima tappa della Coppa del Mondo di parapendio (PWC). La competizione è durata una settimana e ha coinvolto 128 piloti provenienti da 43 nazioni.
Sono state disputate 6 prove con percorsi compresi tra i 47 e i 65 km, davvero impegnativi per questi mezzi che volano senza motore, sfruttando le correnti d’aria ascensionali.
Lo svizzero Christian Maurer guida la classifica individuale, seguito dal cechi Tomas Brauner e Martin Olrlik. Ottimo sesto posto per l’azzurro Paolo Zammarchi, di Brescia, già vice campione nella PWC 2004.
La tedesca Eva Wiesnierska ha vinto la gara femminile, mentre la classifica per nazioni registra nell’ordine Svizzera, Francia e Repubblica ceca.
I prossimi appuntamenti di questo campionato sono fissati in Austria, Svizzera, Slovenia e nell’Isola di Reunion, rispettivamente in maggio, agosto, settembre e novembre.

Per ulteriori informazioni contattare 
http://www.legapilotifivl.org/ - Luciano Gallo - gpara@fivl.it - 011 644006
http://www.paraglidingworldcup.org/

Gustavo Vitali - Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero
www.fivl.it - vitali.stampa@fivl.it
tel/fax 035 577536 - 335 5852431
Segreteria FIVL: tel. 011 744991 - fax 011 752846

Note per la redazione
Foto e tutti i nostri comunicati stampa all’indirizzo:
http://www.fivl.it/stampa/paginanewscomunicati.html

E’ gradito avviso di pubblicazione o trasmissione, rispondendo al mittente. Tale avviso sarà girato a liste e forum di volo dove ci seguono numerosi piloti.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl