CAMPIONATI IN UMBRIA e RECORD MONDIALI IN FRIULI

I percorsi di gara, tra i 79 e 97 km, hanno toccato splendide località dell'Umbria, poiché le gare di volo libero assomigliano a regate veliche, con tanto di "boe aeree" da aggirare prima del rientro alla base.Il nuovo campione è Angelo Crapanzano di Cuneo, davanti al pluri decorato Alessandro Ploner di Bolzano ed entrambi membri della squadra nazionale; terzo Anton Moroder di Ortisei (Bolzano).

09/ago/2006 01.34.00 Gustavo Vitali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA per pubblica@comunicati.net

E’ terminato nel maestoso parco naturale del Montecucco presso Sigillo (Perugia) il Campionato Italiano di deltaplano. Quasi 50 i piloti provenienti da tutta Italia.
Questo sito di volo, grazie anche alla fattiva amministrazione locale, è universalmente conosciuto come luogo ideale per la pratica del deltaplano e del parapendio, vale a dire il volo libero, quello che sfrutta le correnti ascensionali d’aria calda come propulsore. Lo stesso sindaco di Sigillo, Antonella Brancadoro, ha voluto provare l’emozione del volo insieme all’istruttore Italo Tarasconi.
Condizioni meteorologiche piuttosto variabili hanno caratterizzato buona parte della settimana, consentendo lo svolgimento di sole quattro prove delle sette previste. I percorsi di gara, tra i 79 e 97 km, hanno toccato splendide località dell’Umbria, poiché le gare di volo libero assomigliano a regate veliche, con tanto di “boe aeree” da aggirare prima del rientro alla base.
Il nuovo campione è Angelo Crapanzano di Cuneo, davanti al pluri decorato Alessandro Ploner di Bolzano ed entrambi membri della squadra nazionale; terzo Anton Moroder di Ortisei (Bolzano).

Due piloti friulani di parapendio, Alessandro Peruzzi e Marco Zonca, hanno stabilito quattro nuovi record: Peruzzi quelli mondiale di “distanza andata-ritorno” e di velocità, volando da Sorica (Slovenia) e lì ritornando dopo aver aggirato il paese di Claut (Pordenone). 229 i km percorsi in sei ore alla media di 31,79 kmh su una sessione di 200. I record precedenti, datati 2003, appartenevano entrambi allo sloveno Primoz Susa.
In seguito lo stesso Peruzzi da Sorica volava fino a Merano, conquistando il record italiano di distanza libera con 224,7 km.
Invece Marco Zonca ha battuto il record mondiale di velocità su un percorso di 25 km, tecnicamente definito “triangolo FAI” dalla sigla della Federazione Aeronautica Internazionale, alla media di 30,95 kmh. Il precedente record resisteva dal 1995, stabilito ad Albertville (Francia) dal francese Patrick Berod.

Gustavo Vitali - Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero
www.fivl.it - vitali.stampa@fivl.it
tel/fax 035 577536 - 335 5852431
Segreteria FIVL: tel. 011 744991 - fax 011 752846

Per altre informazioni sul CAMPIONATO ITALIANO DELTAPLANO contattare
Tarasconi Italo - 335.5844940 - agener@fivl.it (per la parte sportiva)
Comune di Sigillo 075.9178704 (per la parte territoriale)

Altre foto e tutti i nostri comunicati stampa all'indirizzo: http://www.fivl.it/stampa/paginanewscomunicati.html

E' gradito avviso di pubblicazione o trasmissione, rispondendo al mittente. Tale avviso sarà girato a gruppi di discussione di volo dove ci seguono numerosi piloti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl