Momento importante per il Volo Libero

La FIVL, alla quale aderiscono 178 associazioni per un totale di 6000 piloti, è la federazione di riferimento per la disciplina del volo libero, cioè in deltaplano e parapendio senza motore, in seno all'AeCI (Aero Club d'Italia), ente pubblico e federazione del CONI, che raccoglie tutte le discipline aviatorie.L'assemblea, al di là dei consueti compiti istituzionali, riveste una particolare importanza per le tante trasformazioni che il mondo del volo sta vivendo, protagonisti lo stesso AeCI e tutte le nove federazioni per altrettante discipline aeree.

23/ott/2006 15.49.00 Gustavo Vitali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA per pubblica@comunicati.net

Il 29 ottobre, presso il centro “La Cittadella” di Parma, avrà luogo l’annuale assemblea della FIVL, che quest’anno festeggia il trentennale.
La FIVL, alla quale aderiscono 178 associazioni per un totale di 6000 piloti, è la federazione di riferimento per la disciplina del volo libero, cioè in deltaplano e parapendio senza motore, in seno all’AeCI (Aero Club d’Italia), ente pubblico e federazione del CONI, che raccoglie tutte le discipline aviatorie.
L’assemblea, al di là dei consueti compiti istituzionali, riveste una particolare importanza per le tante trasformazioni che il mondo del volo sta vivendo, protagonisti lo stesso AeCI e tutte le nove federazioni per altrettante discipline aeree. Tra queste il nuovo regolamento didattico, entrato in vigore lo scorso 6 ottobre, che presenta numerose novità ancora da comprendere e mettere in opera. Una delle principali riguarda il percorso didattico per arrivare all’attestato.
Al riguardo il presidente Pietro Bacchi, che sarà reduce dall’assemblea AeCI prevista a Roma il giorno prima, ne spiegherà i dettagli, in quanto esso coinvolge direttamente scuole e piloti e risulta poco gradito a parte della base perché allunga i tempi per ottenere la qualifica di conduzione di mezzi a due posti e quella di istruttore.
Inoltre il rinnovo annuale degli attestati, vale a dire la “patente” per volare, obbligatori per legge, richiederà pratiche di autocertificazione, o di certificazione da parte di una scuola nel caso non si sia praticato il volo da oltre un anno, oltre che versare la consueta ed invisa “tassa” di 52 euro che si vorrebbe vedere ridotta, se non del tutto abolita.
Consensi unanimi, invece, per l’aumento a 20 voli come minimo richiesto agli allievi delle 60 scuole ufficiali prima di accedere all’esame per il conseguimento dell’attestato. Il beneficio per la sicurezza e l’apprendimento delle tecniche di volo è implicito. Per le scuole, istituita anche la figura dell’”aiutante-istruttore”.


Gustavo Vitali - Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero
www.fivl.it - vitali.stampa@fivl.it
tel/fax 035 577536 - 335 5852431
Segreteria FIVL: tel. 011 744991 - fax 011 752846

Note per la redazione:
Altre foto e tutti i nostri comunicati stampa all’indirizzo:
http://www.fivl.it/stampa/paginanewscomunicati.html

E’ gradito avviso di pubblicazione o trasmissione, rispondendo al mittente. Tale avviso sarà girato a liste e forum di volo dove ci seguono numerosi piloti.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl