Medaglia d’oro alla squadra della Benacquista Assicurazioni Free Fly Latina che ha partecipato al Campionato di Paracadutismo Sportivo 2007.

02/set/2007 07.49.00 press@benacquista.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Medaglia d’oro alla squadra della Benacquista Assicurazioni Free Fly
Latina che ha partecipato al Campionato di Paracadutismo Sportivo 2007.

La scuola di paracadutismo ‘Sky Dream Center’ di Cumiana, zona
collinare situata a Sud Ovest di Torino, dal 25 Agosto al 2 Settembre
2007 ospita i Campionati Italiani di Paracadutismo delle specialità
Relative Work, Free Fly, Free Style e Sky Surf. Durante i sette giorni di
gara i migliori atleti italiani si contenderanno il titolo nelle diverse
specialità.
Tra questi Campioni, sul podio, gli atleti di Latina della specialità
artistica, gli angeli dell’aria del Free Fly che hanno conquistato la
medaglia d’oro.
Vincono infatti i portacolori della “ Benacquista Assicurazioni Latina“:
Gianfranco Spina, Giorgio Gargiulo e Riccardo Simoncini, con 45,7 punti.
Dietro di loro, al secondo posto, il “Team Fac” di Luca Rosa, Diego Costa
e Cristian Revelin, con 41,5 punti e gli “incubi volanti” “Nightmare”,
Davide Pomati, Daniele Pagano e Giordano Vanoli, fermi a quota 14,7.

Le dichiarazioni dei tre Campioni Italiani di Free Fly.
Riccardo Simoncini performer “ Il nostro team ha iniziato la competizione
sabato 25 agosto, e dopo il primo lancio si trovava al secondo posto
dietro al ‘Team FAC’ dello Skydive Tiene, in svantaggio di 1.5 punti, su
valutazioni da 0 a 10; i ragazzi del ‘Team FAC’ si presentavano subito
come gli avversari più agguerriti. Il mattino dopo con il primo lancio di
Round Compulsory, sapevamo di dover far bene e abbiamo fatto la
differenza, totalizzando 7 figure, tutte benfatte e ben visibili grazie
all’ ottimo lavoro del nostro video operatore Gianfranco. Abbiamo
recuperato così 1.9 punti, passando in vantaggio. Da lì in poi abbiamo
allungato il passo ritoccando il nostro lancio libero e ottimizzandolo
salto dopo salto. Definitivo è stato il quinto lancio, del 27 agosto, cioè
l’altro ‘Compulsory Round’. Sapevamo che avremmo potuto fare un passo
avanti. Siamo riusciti nuovamente a fare 7 figure quando gli avversari si
fermavano a 6, e guadagnavamo così altri 1.1 punti. A quel punto abbiamo
effettuato gli ultimi due ‘Rounds Routine’ più sereni, siamo riusciti a
controllare la gara. Ora siamo felicissimi e pronti a preapararci
adeguatamente per i Campionati del Mondo 2008, in Francia.”
Gianfranco Spina .Video operatore: “Per vincere è stato necessario
crederci e tenere duro, soprattutto quando eravamo dietro e non potevamo
sbagliare, in quell’importantissimo secondo Round. Sono molto soddisfatto
e guardo avanti per accrescere il nostro livello tecnico”.
Giorgio Gargiulo Performer: “Siamo stati bravi a modellare il nostro volo
in funzione delle diverse esigenze. Con un altro tipo di lavoro possiamo
sperare di far bene ai prossimi mondiali”

Soddisfatto naturalmente lo sponsor Massimiliano Benacquista “ Sulla
scia dell’entusiasmo dei ragazzi del Free Fly che hanno vinto il
Campionato Italiano, anche io penso ai Mondiali di paracadutismo. Mi
riempie di soddisfazione sapere che i colori di Latina parteciperanno di
diritto a questa manifestazione sportiva. Io e la mia famiglia
continueremo naturalmente a sostenere questo ambito progetto sportivo.”

Notizie sulla gara del Free Fly:
La squadra è composta da due performers che sviluppano le figure in caduta
libera e da un video operatore che riprende il tutto nel modo più dinamico
ed estetico possibile. La quota di lancio è di circa 4500 metri con
apertura della vela a circa 1000 metri. Nello specifico la gara si compone
di 7 lanci più uno di prova, preliminare e facoltativo, che non concorre
alla determinazione del giudizio finale. Il secondo ed il quinto lancio di
gara i ‘Compulsory Rounds’, si deve eseguire una sequenza di 5 figure e
reiterarla il maggior numero di volte possibile in 35 secondi, a partire
ovviamente dal momento di uscita dall’aereo. L’ordine delle figure in
questi due lanci è estratto a sorteggio tra dieci possibili dai giudici
di gara. E’ necessario quindi memorizzare i punti e adeguarsi in fretta al
tipo di lancio senza possibilità di prove preliminari. Sono quindi i
Rounds più tecnici e determinanti a livello di differenza di punteggio tra
i team. Gli altri lanci sono Rounds Routine nei quali le squadre si
cimentano in lanci da loro ideati e preparati, i lanci liberi.

press@benacquista.it

Le Foto su: www.pianetavolo.it
foto Podio - da sx Gargiulo - Simoncini-Spina
foto Volo - da sx Spina - Gargiulo - Simoncini
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl