Volo Libero: difficile inizio di stagione

Basta pensare che il record italiano di distanza in parapendio è posto a circa 240 km e che la scorsa estate alcuni piloti hanno sorvolato vette come quella del Monte Bianco o della Marmolada.

02/mar/2004 20.50.00 Gustavo Vitali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alla cortese attenzione della Redazione

COMUNICATO STAMPA per pubblica@comunicati.net

Le condizioni di maltempo su gran parte della penisola hanno funestato l'inizio della stagione agonistica delle discipline di volo libero, vale a dire il volo senza motore in deltaplano e parapendio, possibile sfruttando le correnti ascensionali di aria calda per raggiungere quote spesso considerevoli e percorrere notevoli tragitti. Basta pensare che il record italiano di distanza in parapendio è posto a circa 240 km e che la scorsa estate alcuni piloti hanno sorvolato vette come quella del Monte Bianco o della Marmolada.
La prima gara della Lega Piloti Parapendio, prevista per la scorsa domenica, ha dovuto essere forzatamente annullata. Infatti questo circuito prevede un calendario di date, mentre i luoghi delle gare vengono determinati e comunicati agli iscritti di volta in volta secondo le previsioni meteo analizzate dagli esperti dell'organizzazione. In questo frangente, a fronte di pesanti trasferimenti lungo la penisola, esse non davano alcuna certezza di trovare un sito idoneo a svolgere la gara. Il tutto è stato rimandato ai prossimi 6-7 marzo, sperando in una meteo più clemente.
Lo stesso sperano gli organizzatori che il 13-14 marzo intendono dare vita alla "Coppa delle Regioni" a Norma (LT). Nella località laziale, se il tempo sarà buono, sarà assegnato l'ambito titolo in base ai punteggi ottenuti nelle due manches previste; diversamente tutto sarà rimandato al successivo fine settimana. La gara consisterà per lo più in voli di distanza lungo i crinali della dorsale appenninica con percorsi che assomigliano vagamente alle regate veliche, dove le "boe" sono caratterizzate da punti salienti sul territorio e rilevate dal pilota in volo tramite il GPS, strumento assolutamente obbligatorio per chi affronta le competizioni di volo libero.
Sfortunato l'inizio del Campionato Regionale Italia Centrale (CRIC) che riguarda il Lazio, l'Umbria, le Marche, l'Abruzzo ed il Molise, forzatamente rinviato al 4 aprile, mentre l'incognita del maltempo grava anche sul Campionato Lombardo Parapendio (CLP) il cui debutto è previsto per il prossimo 7 marzo a Suello (LC).

Gustavo Vitali
Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero
www.fivl.it - vitali.stampa@fivl.it
tel/fax 035 577536 - 335 5852431
Segreteria FIVL: tel. 011 744991 - fax 011 752846

Altre informazioni:
Per le gare di LEGA PILOTI PARAPENDIO contattare
Luciano Gallo - 335 5844934 - gpara@fivl.it - http://www.legapilotifivl.org

Per la "COPPA DELLE REGIONI" a Norma (LT) contattare
Fabio Federici - tel. 0773 354892 - fax 0773 354893 - info@wingover.it -
Sergio Antonelli - 347 4042413 - sergioantonelli1@inwind.it -
Matteo Accornero - 335 8278304 - teo.a@tiscali.it -
http://www.cdr2004.org (in allestimento)

Per il "CAMPIONATO ITALIA CENTRALE - CRIC" contattare
Sergio Antonelli - 347 4042413 - sergioantonelli1@inwind.it - http://www.piloticric.org

Per il CAMPIONATO LOMBARDO PARAPENDIO contattare
Argentero Furio - 0331 948133 - www.clparapendio.it

Note per la redazione
Foto e tutti i nostri comunicati stampa all'indirizzo:
http://www.fivl.it/almanacco/testi/xpaginacomstampa.html

E' gradito avviso di pubblicazione o trasmissione radio-tv, possibilmente con anticipo, rispondendo al mittente di questo comunicato. Tale avviso sarà pubblicato sulle mailing list di volo libero dove ci seguono numerosi piloti



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl