IN VOLO LIBERO SULLE ALI DEL VENTO

03/giu/2004 13.51.07 Gustavo Vitali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alla cortese attenzione della Redazione

COMUNICATO STAMPA per pubblica@comunicati.net

Parapendio - Si è tenuta a Suello (Lecco) la "Cornizzolo Cup", gara internazionale di parapendio alla quale hanno partecipato 70 piloti.
Le condizioni meteorologiche hanno consentito lo svolgimento di due manches sulle tre previste: annullata la prima causa il sopraggiungere di un temporale, situazione d'estremo pericolo per il volo libero, cioè il volo in parapendio o deltaplano senza l'aiuto del motore. Le gare di volo libero si svolgono con regole simili alle regate veliche: i piloti in volo scelgono liberamente la rotta, ma devono aggirare obbligatoriamente delle boe "virtuali", rilevate dal GPS in dotazione a ciascuno di loro. Il tempo impiegato a completare il percorso determina la classifica.
Rispettivamente 70 ed 82 i chilometri da percorrere nelle due manches. In generale, dopo il decollo dal Monte Cornizzolo sopra Suello, i piloti hanno sorvolato il cosiddetto "triangolo lariano" fino a Brunate (Como), per poi invertire la rotta verso est fino a Valcava e Roncola (Bergamo), passando dal Monte Resegone, una delle più spettacolari mete del volo libero Lombardo; poi ritorno all'atterraggio di Suello, dopo aver riattraversato il lago di fronte a Lecco. Nel volo libero si tende a percorrere possibilmente i crinali montuosi, in quanto permettono di sfruttare meglio le correnti d'aria ascensionali, dette "termiche" e quelle generate dai pendii, dette "dinamiche". Oltre 3 ore il tempo impiegato dai primi a completare i percorsi.
La classifica finale, ottenuta sommando i risultati delle due manches, assegnava la vittoria al trentino Luca Donini di Molveno, già campione mondiale nel 2001, davanti al corregionale Christian Biasi di Rovereto ed a Paolo Zammarchi di Brescia.

Deltaplano - Nel frattempo al Colle Maddalena (Brescia) si è disputata la terza prova valida per la Coppa Italia deltaplano, presenti circa 40 piloti provenienti da tutta Italia.
Anche in questo caso sono state disputate due manches con percorsi di circa 70 km cadauna, svolti nel comprensorio dei monti alle spalle della città lombarda. In classifica finale Davide Guiducci di Villaminozzo (Reggio Emilia) precedeva Filippo Oppici di Parma ed Ignazio Bernardi di Poncarale (Brescia).
Prossimo appuntamento per i deltaplani dal 5 al 18 Giugno a Greifenburg & Berg (Austria) per il Campionato femminile 2004 e per i Mondiali di Ala Rigida.


Gustavo Vitali - Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero
vitali.stampa@fivl.it - tel/fax 035577536 - cell. 335 5852431
Segreteria FIVL: tel. 011 744991 - fax 011 752846 - fivl@fivl.it

per ulteriori informazioni sulla Cornizzolo Cup
Giorgio Sabbioni - giorgio.sabbioni@tin.it - www.scurbatt.it - cell. 348.7934144

per ulteriori informazioni sulla Coppa Italia deltaplano:
Flavio Tebaidi - dclaveno@tin.it - http://dclaveno.com
tel 0331 864873 - fax 0331.861101 - cell. 347 3435570

Note per la redazione
Foto reperibili all'indirizzo:
http://www.fivl.it/almanacco/fotoFIVL/testi/paginacomstampa.html

E' gradito avviso di pubblicazione o trasmissione radio-tv, possibilmente con anticipo, rispondendo al mittente di questo comunicato. Tale avviso sarà pubblicato sulle mailing list di volo libero dove ci seguono numerosi piloti

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl