Musica in mostra al NAMM di Los Angeles

04/giu/2010 11.04.26 Francesca Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se lavorate in campo musicale, o se siete dei semplici appassionati, l’acronimo NAMM vi dirà certo qualcosa.

La sigla NAMM sta per “National Association of Music Merchants” (associazione nazionale dei mercanti di musica), organizzazione nata nel 1901 allo scopo di unire, organizzare e promuovere l’industria dei prodotti musicali. Il termine NAMM è però ormai legato indissolubilmente anche agli eventi organizzati dall’associazione, delle manifestazioni d’importanza mondiale che permettono ai visitatori di tenersi aggiornati su tutto quello che riguarda il mondo dell’industria musicale, dagli strumenti classici ad ogni tipo di software musicale. Gli eventi marchiati NAMM sono due, e hanno cadenza annuale: il NAMM Show si svolge in gennaio a Anheim, in California, mentre in giugno, a Nashville, ha luogo il Summer NAMM.

L’evento invernale è sicuramente uno degli appuntamenti più importanti del settore, al pari della Musik Messe di Francoforte, altro evento capace di calamitare l’attenzione di migliaia di professionisti del settore. Il Namm Show si svolge all’Anaheim Convention Center, e l’ultima edizione ha fatto registrare numeri che parlano da soli: 1.373 espositori e oltre 87.000 visitatori, tutti facenti parti del grande e variegato mondo dell’industria musicale (il NAMM non è aperto al pubblico, ma solo agli operatori). Persino l’Anaheim Convention Center, uno dei più grandi centri convegni dello stato, riesce a malapena a contenere tutti i visitatori che affollano la fiera. I motivi del successo del NAMM Show sono facili da individuare: è proprio qui che vengono presentate le ultime novità del settore, dai controller lettori midi expander a tutti i tipi di strumenti elettronici, novità che non sono ancora in commercio ma che lo saranno in un prossimo futuro. Il NAMM Show dà inoltre spazio alle tecnologie per la registrazione, alle luci e a tutto ciò che ruota intorno al mondo della musica. Un’occasione veramente da non perdere per chi non solo è appassionato di musica, ma con la musica ci lavora, e per questo deve conoscere il prima possibile le evoluzioni del mercato. L’importanza dell’evento è testimoniata anche dalla presenza massiccia di stampa specializzata, con giornalisti che fanno a gara per presenziare alle dimostrazioni e alle presentazioni di nuovi prodotti, e ogni anno viene dato alle stampe un magazine giornaliero con tutte le informazioni e le novità riguardanti la fiera.

Un evento del genere è più importante che mai di questi tempi, tempi caratterizzati da un incredibile e velocissimo evolversi di vari aspetti legati al mondo della musica, dalla sua produzione alla sua distribuzione. E al giorno d’oggi aggirarsi per il NAMM Show potrebbe voler dire entrare in una specie di universo parallelo e ipertecnologico, in cui di fianco alla riproduzione di un modello storico di chitarra si può trovare una tastiera master di ultima generazione.

E come se il NAMM Show non bastasse, basta aspettare qualche mese per catapultarsi nuovamente nel mondo dell’industria musicale, con il Summer NAMM, un evento più modesto rispetto al suo fratellone, ma comunque molto interessante, anche perché più incentrato su incontri e dibattiti tra professionisti del settore che sulla presentazione di nuovi prodotti. Un evento complementare, dunque, che non fa che arricchire l’offerta della NAMM.

Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl - agenzia internet

 
 
 
Prima Posizione Srl
Viale dell'Industria, 60 - 35129 Padova PD
Tel. 049 776196 - Fax. 049 8087806
www.prima-posizione.it - info@prima-posizione.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl