Ricevimento di nozze: istruzioni per l'uso

19/nov/2010 15.00.47 Francesca Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il ricevimento è uno degli ingredienti più importanti in un matrimonio. Ecco qualche consiglio per organizzarlo nel migliore dei modi.

Il matrimonio, oltre che essere il momento che sancisce l’unione di due persone, è anche (o forse dovremmo dire soprattutto, visti i tempi che corrono), una grande occasione di festa. La cerimonia, civile o religiosa, è certamente il momento più solenne, potremmo dire il momento topico, il cuore di ogni matrimonio, ma il pranzo o la cena con amici e parenti è sicuramente il momento in cui, allentata la tensione, si può fare veramente festa e divertirsi con gli ospiti. Sia che vengano organizzati in ristoranti Brianza, sia che si scelga una location diversa, magari in qualche villa situata in contesti particolarmente suggestivi, i ricevimenti di nozze sono una componente essenziale del giorno del matrimonio, e devono essere organizzati prestando attenzione a diversi fattori.

Per prima cosa, bisogna valutare il budget a disposizione. Un ricevimento sfarzoso può essere un vero e proprio salasso, soprattutto se abbiamo deciso di estendere l’invito a molti invitati. Secondo l’Eurispes, che ha effettuato un’indagine sui costi delle nozze, le spese per il banchetto nuziale sono quelle che maggiormente incidono sul costo totale del matrimonio: il pranzo o la cena costano in media sui 6.000 euro, e in generale si può dire che al Sud i banchetti nuziali tendono ad essere più cari rispetto al Nord. Il prezzo medio dei ricevimenti nozze sale anche perché poche sono le coppie che optano per un banchetto fra pochi intimi: secondo i dati raccolti da Eurispes, infatti, nell’oltre il 55% dei casi le liste degli invitati superano le 100 persone. Se si ha a disposizione un budget ridotto, quindi, sarà opportuno valutare l’idea di un banchetto con un numero minore di invitati e meno sfarzoso, optando magari per un rinfresco in piedi o, se si vuole fare qualcosa di alternativo, si può proporre un banchetto non troppo formale, organizzando per esempio un barbecue o un picnic.

Se si vuole invece seguire una linea più tradizionale, e spendendo magari un po’ di più, si può optare per il classico banchetto al ristorante. La scelta tra i vari ristoranti per matrimoni va fatta tenendo in considerazione diverse variabili. Innanzitutto, lo stile del locale: prima di prenotare visionate attentamente la sala dove dovrebbe svolgersi il banchetto e discutete con chi di dovere la disposizione dei tavoli. Per essere sicuri che il cibo e il servizio siano buoni, potete valutare l’idea di cenare nel ristorante prima di prenotare. In secondo luogo, se non avete in mente una location alternativa per realizzare le fotografie, assicuratevi che il ristorante abbia un bel giardino o altri spazi adatti allo scopo. Ultimo, ma non meno importante, valutate la distanza del ristorante dalla chiesa o dal municipio, stando attenti a non allontanarvi troppo, soprattutto se alcuni dei vostri invitati vengono da lontano. Tutte queste variabili vanno tenute in considerazione, naturalmente, anche nel caso in cui, al posto del ristorante, volgiate scegliere una location storica, come una villa antica o un castello, gli ambienti ideali se volete celebrare il vostro matrimonio in un ambiente quasi fiabesco.

Un’ultima scelta riguarda l’orario del ricevimento: di solito dipende dall’ora in cui si svolge la cerimonia, e gli orari prediletti in genere sono quelli del pranzo e della cena. Chi vuole osare e fare qualcosa di diverso, però, può optare per una colazione, un brunch o un aperitivo.


Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl - direct email marketing

 
 
Prima Posizione Srl
Viale dell'Industria, 60 - 35129 Padova PD
Tel. 049 776196 - Fax. 049 8087806
www.prima-posizione.it - info@prima-posizione.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl