Approfittare dei voli last minute per passare un weekend a Napoli

21/set/2011 00.28.57 Aivan78 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Passare un weekend a Napoli visitando una delle più belle città del Mediterraneo. Non è difficile. Basta cercare tra i tanti voli last minute disponibili su Internet, o rivolgersi ad un’agenzia di viaggi di fiducia e il soggiorno in questa città ricchissima di storia sarà possibile, anche ad un prezzo contenuto.

Possibili brevi soggiorni grazie a voli low cost napoli

Infatti, grazie ai voli low cost napoli spesso associati a offerte low cost in alberghi, hotel e bed and breakfast, visitare qualche giorno questa città non comporta una spesa eccessiva. Conviene soggiornare in città per almeno 2 giorni, poiché i luoghi da visitare sono molti. Come prima tappa della visita conviene iniziare dal centro storico. Il centro storico di Napoli è un luogo affollato, vivace, rumoroso, e considerato un vero e proprio museo a cielo aperto. Tanto da essere proclamato patrimonio dellumanità da parte dellUnesco.

Il centro storico è un luogo ricchissimo di monumenti

Nel centro storico è presente il Duomo, la cattedrale della città, un'imponente struttura in stile gotico, che ospita il tesoro di San Gennaro. Estremamente interessante è anche il complesso di Santa Chiara. Si tratta di una cittadella costruita nel 1300 che ospita una basilica, un monastero, un museo, una zona archeologica in cui sono visibili i resti di un centro termale romano, e monumenti di notevole interesse storico-artistico. Dal centro è possibile accedere alla Napoli Sotterranea. Una parte antica e nascosta della città caratterizzata da cunicoli, gallerie e grotte scavate nel tufo, materiale che veniva utilizzato per le costruzioni della città.  Nel centro, un altro monumento è il Maschio Angioino, castello costruito dagli angioini nel 1200 caratterizzato da cinque torri cilindriche e dallArco di Trionfo. Vicino al castello è possibile raggiungere il Real Teatro San Carlo, edificio costruito nel 1737 da Carlo di Borbone, con una capienza di ben tremila spettatori, uno dei teatri più belli e antichi dEuropa. Infine uscendo dal centro, meta obbligata è il museo di Capodimonte, ospitato in una antica reggia borbonica, allinterno di uno dei parchi più grandi di Napoli.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl