Uscite cinematografiche d'autunno

Puntuale come ogni anno l'autunno segna l'avvio della stagione cinematografica e porta con sé moltissime nuove pellicole.

Persone Francesca Tessarollo, Emanuele Crialese, Sean Penn, Paolo Sorrentino, Shawn Levy, Jon Favreau, Steven Spielberg, Hergé, Mary Norton, Steven Quale, Brian Selznick La, Martin Scorsese, Hugo Cabret
Luoghi Italia, Padova, Parigi, Venezia, Cannes, Stati Uniti d'America
Organizzazioni Prima Posizione Srl, Partito Democratico
Argomenti cinema, spettacolo, arte, fantascienza

12/ott/2011 12.02.13 Francesca Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’autunno è da poco cominciato, e come ogni anno durante questa stagione cominciano a far capolino delle succosissime uscite cinematografiche.

Puntuale come ogni anno l’autunno segna l’avvio della stagione cinematografica e porta con sé moltissime nuove pellicole. Dai film di fantascienza a quelli d’autore, da qui fino a Natale le sale cinematografiche saranno invase da moltissimi film, per tutti i gusti.

Spinte dall’onda del momento, molte saranno le pellicole realizzate in 3D che approderanno sui nostri schermi, da Hugo Cabret, diretto nientemeno che da Martin Scorsese, a Final Destination 5, ultimo capitolo della famosa serie. Il film di Scorsese, in uscita nelle sale italiane il prossimo dicembre, è tratto dal romanzo di Brian Selznick La straordinaria invenzione di Hugo Cabret, e narra le avventure di un piccolo orfano, Hugo Cabret per l’appunto, che vive nella stazione di Parigi, avventure che prendono il via dall’incontro del ragazzino con una ragazza, il gestore di un negozio di giocattoli e un automa rotto. Di diverso genere è invece Final Destination 5, con la regia di Steven Quale: un misto tra horror e thriller che appassionerà i fan della serie, e non solo.

Molto interessanti sono anche i film di animazione pensati per i più piccoli: tra le pellicole in uscita spiccano Il gatto con gli stivali, spin-off del già amatissimo Shrek 2, e Arrietty, film giapponese ispirato agli Sgraffignoli, i personaggi partoriti dalla mente dell’autrice inglese Mary Norton. Menzione speciale anche per un altro film di animazione, che sarà sicuramente apprezzato anche dagli adulti, soprattutto da quanti si erano affezionati al fumetto che ha ispirato la pellicola: Le avventure di Tin Tin – Il segreto dell’unicorno è infatti la prima pellicola per il cinema tratta dal celebre fumetto dell’autore belga Hergé, e vanta come regista Steven Spielberg.

E tra produzioni e regie Spielberg risulta essere davvero uno dei protagonisti di questa stagione cinematografica: in veste di produttore, Spielberg ha lavorato infatti a film attesissimi quali Cowboys & Aliens, diretto da Jon Favreau, Real Steel di Shawn Levy e Super 8 di J.J. Abrams. Tutti e tre i film sono uniti dal fil rouge della fantascienza, in perfetto stile Spielberg: se Cowboy & Aliens si presenta come una riuscita commistione tra generi (western e fantascienza in primis), Real Steel mescola azione, fantascienza e dramma raccontando, in un prossimo futuro, l’avvento dei robot nel mondo della boxe. Super 8, infine, unisce thriller e fantascienza in una pellicola che ha destato grande interesse già dalla proiezione del primo trailer ufficiale, andato in onda negli Stati Uniti durante il Super Bowl.

Tra le altre attesissime pellicole di questa stagione cinematografica non si può evitare di nominare Breaking Dawn, l’ultimo capitolo della saga di Twilight, atteso con trepidazione da milioni di ragazzini (il film uscirà in Italia il prossimo 16 novembre), e il secondo episodio di Sherlock Holmes, intitolato Gioco di Ombre (nelle sale a dicembre).

In mezzo a tutte queste produzioni americane spiccano però anche pellicole che parlano italiano. Tra tutte si distinguono This must be the place, diretto da Paolo Sorrentino e interpretato da Sean Penn, e Terraferma di Emanuele Crialese. Entrambi i film hanno già fatto parlare di sé – in termini a dir poco positivi –, vincendo il premio della giuria ecumenica a Cannes il primo e il Premio Speciale della Giuria a Venezia il secondo, che è stato recentemente scelto come rappresentante italiano per la corsa agli oscar come miglior film straniero.



Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – web agency

 

 

Prima Posizione Srl
Viale dell'Industria, 60 - 35129 Padova PD
Tel. 049 776196 - Fax. 049 8087806
www.prima-posizione.it - info@prima-posizione.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl