Pokerstars Caribbean Adventure, il primo evento pokeristico dell'anno

06/dic/2011 12.09.30 Francesca Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il primo evento pokeristico del 2012 da segnare in agenda è la Pokerstars Caribbean Adventure, che avrà luogo come di consueto alle Bahamas.

Se siete degli appassionati pokeristi, il 2012 per voi non può iniziare meglio di così: il 5 gennaio prossimo comincerà infatti la Pokerstars Caribbean Adventure, uno dei tornei internazionali di poker più famosi del mondo.

A fare di questo torneo uno degli eventi principi nel calendario delle competizioni del tavolo verde sono diversi fattori: oltre al fatto che si tratta del primo evento di portata internazionale dell’anno, la Pokerstars Caribbean Adventure è anche uno dei quegli eventi che entusiasmano chi vi prende parte anche per la location in cui si svolge. Chi non vorrebbe inseguire la propria passione in un posto paradisiaco come le Bahamas? E se la bellezza intrinseca delle Bahamas non bastasse, il torneo da tradizione di svolge in un hotel lussuoso ed esclusivo, l’Atlantis Resort e Casinò di Paradise Island (e il nome è tutto un programma), una location in cui ogni ospite si sente davvero re, circondato da tutto ciò di cui può avere bisogno durante il suo soggiorno, e anche di più. Tra parchi acquatici con delfini, piscine, centro fitness e altre amenità, l’Atlantis si presenta davvero come uno dei migliori hotel del mondo. La poker room, in particolare, verrà allestita nell’Imperial Ballroom, nel Conference Centre tra le Beach e Coral Towers.

Ma non è solo il contorno – che è comunque di tutto rispetto – a fare di questo poker festival un evento particolarmente stimato: uno degli elementi che i giocatori di poker tengono in maggiore considerazione è, naturalmente, il premio che si può vincere. In pochi anni di storia (il primo torneo marcato Pokerstars Caribbean Adventure si è svolto nel 2004, quindi non moltissimi anni fa), i vincitori si sono visti assegnare premi e denaro per un totale di oltre 50 milioni di dollari. E anche quest’anno si punta in alto: il momento più atteso è, come sempre, quello del Main Event da 10.300 dollari, ma nel corso del torneo – su cui il sipario calerà il 14 gennaio – gli appassionati del tavolo verde potranno cimentarsi in molte altre sfide, dal Pot Limit Omaha all’High Roller, dagli 8 Game Championships ai nightly turbo.

La speranza degli organizzatori e dei partecipanti è quella di eguagliare, se non di superare, il successo della scorsa edizione, che ha sgretolato ogni record precedente. In 1.560 hanno partecipato al Main Event dello scorso anno, il che si è tradotto, in termini monetari, in un montepremi totale di ben 15.132.000 dollari. Ad accaparrarsi il titolo, mettendo in saccoccia il primo premio da 2.300.000 dollari, è stato il campione americano Galen Hall, ma anche Eugene Katchalov ha fatto parlare di sé con la vincita da 1.500.000 dollari messa a segno nell’ambito del Super High Roller. E non dimentichiamo che anche l’Italia si è saputa distinguere, grazie alla vittoria del Team Pro Luca Pagano nel final live della World Cup of Poker.

Per sapere se anche il Poker Caribbean Adventure 2012 avrà lo stesso successo del suo predecessore bisognerà attendere ancora un po’; nel frattempo i pokeristi possono provare la carta della qualificazione con i satelliti PokerStars attualmente in corso.



Articolo a cura di Francesca Tessarollo
Prima Posizione Srl – campagne email

 

 

Prima Posizione Srl
Viale dell'Industria, 60 - 35129 Padova PD
Tel. 049 776196 - Fax. 049 8087806
www.prima-posizione.it - info@prima-posizione.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl