Omaggio di Luigi Maieron a Biagio Marin a Grado

28/dic/2009 16.57.42 Blu Wom Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 I festeggiamenti per il Capodanno a Grado cominceranno già mercoledì 30 dicembre 2009 con spettacoli ed esibizioni all’insegna delle contaminazioni culturali, fra tradizione friulana e brasiliana. Tra i protagonisti della giornata, Luigi Maieron con un delicato intreccio di poesia e musica rende omaggio al poeta gradese Biagio Marin.

 

Mercoledì 30 dicembre a Grado avranno inizio i festeggiamenti per il capodanno a Grado con un programma all’insegna delle contaminazioni stilistiche e dell’incontro fra culture organizzato dal Comune di Grado in collaborazione con Triesteventi. Il pubblico sarà condotto alla scoperta della Musica Popular Brasileira dalla calda voce di Denise Dantas & Band, potrà apprezzare il raffinato omaggio alla tradizione locale friulana con lo spettacolo di Luigi Maieron, sublime fusione di poesia e musica, e farsi coinvolgere nella girandola di colori e musiche del Carioca Dance Ballet che interpreterà i balli popolari delle varie città brasiliane.

 

Dalle ore 17.30 alle 19.30 di mercoledì 30 dicembre, proprio nella piazza dedicata al grande poeta gradese Biagio Marin, andrà in scena il suggestivo spettacolo di Luigi Maieron “Confinando e sconfinando, viaggio tra poesia e musica da Biagio Marin a Leonardo Zanier”.

Musicista e scrittore di grande cultura, Luigi Maieron offrirà un saggio della propria arte e amore per la tradizione friulana, intrecciando abilmente poesia e la propria musica d’autore, in uno spettacolo di alto profilo culturale. Molto apprezzato sia come cantautore, sia per le proprie raccolte di poesie, Maieron ha collezionato numerosi premi e riconoscimenti ed ha partecipato, proprio il mese scorso, al festival milanese “Identità e Musica”, insieme con altri grossi nomi del panorama musicale nazionale ed internazionale da De Gregori e Enrico Ruggeri, da Simone Cristicchi a Lou Dalfin.

 

Nella stessa giornata, in programma anche animazione e giochi per i bambini dalle 10.30 alle 12.30 con Funny Time ed un vero e proprio percorso alla scoperta della musica e della danza brasiliane e della loro evoluzione e incontro con altri universi culturali.

Dalle ore 14.30 alle 15.30 si esibiranno Denise Dantas e band, voce femminile, chitarra, basso e flauto con un repertorio della miglior ”Musica Popular Brasileira” con influenze europee, jazz, blues, flamenco e persino fado. Dalle ore 21.00 alle 23.00 sarà, invece, di scena la danza brasiliana con lo spettacolare show del Carioca Dance Ballet, un corpo di ballo di due ragazzi e cinque ragazze in coloratissimi costumi tradizionali, che unisce ogni tipo di danza ad una diversa città brasiliana, cimentandosi così nella capoeira, la danza della libertà e del fuoco tipica di Bahia, nella danza jazz, classica e contemporanea delle scuole di San Paolo e di Rio Grande do Sul e nell’incantevole Samba di Rio De Janeiro.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl